Come contestare la bolletta dell'energia elettrica

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il fenomeno delle bollette impazzite è purtroppo una costante poco lieta nel nostro paese. I contribuenti sempre più spesso si trovano a combattere con conti da pagare palesemente più salati del dovuto. Che si tratti di errore o della classica furbata poco importa, perché alla fine il vero problema diventa come fare a non pagare somme non dovute. Oggi ci occupiamo di una delle bollette più comuni per tutti noi, ovvero la bolletta dell'Enel. Come fare quando la somma segnata da pagare è superiore a quanto dovrebbe? Come fare per non pagare? In questo caso bisogna contestare la bolletta all'ente che l'ha emessa, un percorso non proprio breve e semplice. Vediamo quindi quali sono i passi da seguire per contestare la bolletta dell'energia elettrica.

25

Per prima cosa (e qui iniziano le seccature) è necessario recarsi di persona agli uffici commerciali della società per chiedere ulteriori chiarimenti in merito all'entità dell'importo fatturato e al possibile errore. La stessa richiesta può essere effettuata anche per via telefonica, ma a meno che non vi sia un impedimento che vi costringe in casa, il consiglio è sempre quello di presentarsi di persona.

35

Se non ci troviamo d'accordo con quanto ci verrà detto, dobbiamo munirci di carta e penna e scrivere un reclamo, ossia una lettera raccomandata A/R. A seconda del motivo del reclamo, la nostra raccomandata potrà essere una lettera di "messa in mora" o una lettera di "diffida", oppure si potranno presentare, in modo sempre formale e civile, altri tipi di richieste o di contestazioni. In ogni caso, occorre allegare alla lettera, le fotocopie delle bollette e/o dell'eventuale documentazione a supporto del nostro reclamo. Al fine di evitare la sospensione del servizio, gli importi che si ritiene siano dovuti, devono essere pagati (nel loro totale comprensivo di IVA) entro la data di scadenza della fattura, con bollettino postale o bonifico, dandone comunicazione al gestore e trattenendo copia del versamento.

Continua la lettura
45

Nel reclamo di contestazione, dovremmo indicare i nostri dati, il nome dell'intestatario dell'utenza, l'indirizzo presso cui avviene la fornitura del servizio, il codice cliente associato alla bolletta. Una volta ricevuto il reclamo, il gestore, secondo quanto previsto nella normativa vigente, dovrà risponderci entro 40 giorni.

55

Se l'errore d'importo sarà rilevato, la somma, impropriamente presa, ci verrà rimborsata entro un paio di mesi o con un accredito in bolletta o attraverso un assegno postale. Qualora la somma spettante non perverrà nei termini previsti, si potrà chiedere un risarcimento nella misura di 20 euro, se il pagamento verrà effettuato dai due mesi ai sei mesi. Se invece il tutto si protrae fino a 9 mesi, ci spetteranno 40 euro. Se poi il gestore non riterrà opportuno, addirittura, dar seguito al vostro reclamo e quindi non vi fornirà alcuna risposta, potremmo chiedere aiuto all'Aeeg (Autorità per l'energia elettrica e il gas). Ci servirà fare una semplice telefonata da un telefono fisso al numero verde 800.166.654 oppure l'invio di un'email a reclami. Sportello@acquirenteunico. It. Ricordiamoci che una bolletta dopo 5 anni va in prescrizione e in quel caso non possiamo più fare niente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come agire in caso di bolletta sospetta

Da diversi anni ormai sono frequenti i casi di bollette telefoniche sospette. Un utente distratto, se non ha di fronte un importo eccessivo, paga la bolletta senza la certezza che sia realmente esatta. Nella maggior parte dei casi si tratta di vere e...
Finanza Personale

Come contestare un servizio telefonico non richiesto

Ci sarà sicuramente capitato, di ritrovare all'interno della nostra bolletta telefonica dei costi più elevati, dovuti all'attivazione di particolari servizi che non avevamo assolutamente richiesto. In questi casi potremo contestare l'attivazione del...
Richieste e Moduli

Come richiedere un rimborso a Eni Gas

Aprire la cassetta della posta e trovare all'interno una bolletta del gas, non è mai una bella sorpresa, se poi, quando la apriamo, troviamo una cifra sorprendentemente più alta rispetto a quella che ci aspettavamo, allora la sorpresa si trasforma rapidamente...
Aziende e Imprese

Come Contestare una parcella professionale

Se abbiamo bisogno di un servizio da parte di professionisti, come ad esempio un computo metrico o una visura catastale con planimetria di un negozio o di una casa, dobbiamo ovviamente pagare la loro parcella professionale. Gli individui interessati...
Finanza Personale

Come contestare l'estratto conto della carta di credito

L'estratto conto della propria carta di credito può contenere addebiti sbagliati, doppie scritturazioni, oneri di prodotti e servizi mai richiesti e ricevuti o altre anomalie. In questo caso è possibile contestare tali errori. Bisogna contattare direttamente...
Finanza Personale

Come inoltrare un reclamo a Poste italiane

Vorreste contestare circa l'inosservanza delle condizioni contrattuali ed economiche previste per il prodotto, ma non sapete come fare? Come denota l'articolo uno delle Poste Italiane, il reclamo consente di trovare una soluzione tra l'ordinante e il...
Richieste e Moduli

Come fare un reclamo all'IVASS

Le compagnie di assicurazioni offrono molti prodotti validi e che permettono ai risparmiatori di avere un futuro più sereno e al sicuro dalle incertezze che la vita riserva, assicurando anche i propri cari e i figli. Può capitare tuttavia che siano...
Finanza Personale

Come pagare la bolletta telecom presso ricevitorie sisal

Le modalità di pagamento delle bollette sono ormai diventate davvero tante. Infatti, soprattutto con l’avvento di Internet, si ha anche la possibilità di pagare tramite un addebito sul proprio conto corrente, oppure tramite la carta di credito. I...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.