Come contestare l'estratto conto della carta di credito

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

L'estratto conto della propria carta di credito può contenere addebiti sbagliati, doppie scritturazioni, oneri di prodotti e servizi mai richiesti e ricevuti o altre anomalie. In questo caso è possibile contestare tali errori. Bisogna contattare direttamente la società che ha emesso la carta di credito e la banca. Ecco come contestare l'estratto conto della carta di credito.

24

In questi casi la prima cosa da fare è effettuare la contestazione. Il termine per procedere è sessanta giorni dal ricevimento dell’estratto conto. Bisogna quindi controllare al più presto l’estratto conto ricevuto. In caso di superamento del termine il documento si considera accettato. La contestazione va fatta per iscritto con raccomandata con ricevuta di ritorno. Bisogna indirizzarla alla società emittente e alla banca. Molte società emittenti di carte di credito mettono a disposizione un servizio clienti telefonico. La segnalazione per via telefonica, tuttavia, non sostituisce la raccomandata. Non dà infatti la prova del reclamo in caso di successiva iniziativa giudiziaria.

34

Nella lettera bisogna indicare innanzitutto i propri dati anagrafici, i dati della carta, gli estremi del conto corrente e la data di ricevimento dell’estratto conto. È necessario poi dare una spiegazione dettagliata degli errori e delle operazioni da verificare. Bisogna preferibilmente specificare quale avrebbe dovuto essere la cifra esatta. Si deve allegare la fotocopia degli scontrini/fatture, della carta di credito e dell’estratto conto. Alla fine bisogna effettuare la richiesta di riaccreditare la somma. Se l'istituto emittente richiede di compilare un modulo, è possibile allegare la lettera a tale modulo. La banca deve rispondere entro 30 giorni. Se la banca non rispetta il termine il consumatore può esporre il caso all’Arbitro Bancario e Finanziario. Come ultima alternativa ci si può rivolgere al Giudice tramite un avvocato.

Continua la lettura
44

Uno degli errori più comuni è la mancata corrispondenza tra la somma addebitata e quella concordata. In questi casi il percorso più rapido per ottenere il rimborso è quello di controllare lo scontrino e rivolgersi all’esercente. Può accadere, tuttavia, che il rivenditore non sia disposto a collaborare. In questo caso bisogna necessariamente rivolgersi alla società che ha emesso la carta di credito. In caso di clonazione o furto della carta di credito, invece, bisogna fare denuncia dai Carabinieri. Si deve allegare copia della denuncia alla lettera di contestazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come contestare gli addebiti della Postepay

La Postepay non è altro che una carta prepagata e ricaricabile che viene fornita da Poste Italiane su richiesta di qualsiasi utente. È possibile utilizzarla si in Italia che all'estero per poter effettuare acquisti presso gli esercizi commerciali che...
Finanza Personale

Postepay: come contestare gli addebiti in caso di truffa

La Postepay, è una peculiare carta elettronica prepagata, che normalmente permette al titolare di effettuare i suoi acquisti con sicurezza e con facilità (anche online). È risaputo che nei tempi odierni, l'avvento della tecnologia ci permette di effettuare...
Finanza Personale

Come contestare un addebito su carta di credito prepagata

I titolari di carte di credito prepagate possono presentare controversie alle emittenti per una serie di motivi, tra cui anche per aver notato degli addebiti non autorizzati a loro carico. Qualunque sia la ragione, è necessario mantenere sempre la pazienza...
Finanza Personale

Come contestare una bolletta del telefono

Pensate che la vostra bolletta telefonica preveda addebiti non dovuti, o che includa, tra le voci, servizi di cui non avete mai usufruito? I conteggi del traffico riportati sull’ultima bolletta telefonica sono eccessivi rispetto al vostro standard abituale?...
Finanza Personale

Contestare una multa: 5 cose da sapere

Quando sul tergicristallo della propria auto ci si ritrova un foglietto di carta subito risale il forte dubbio di aver preso una multa. Ebbene quando ci si ritrova in questa situazione bisogna provvedere al pagamento della stessa per evitare aumenti di...
Richieste e Moduli

Come contestare una bolletta

Contestare una bolletta è una cosa alquanto semplice anche se occorre dedicarvisi un po di tempo, questo perché purtroppo in Italia nulla è semplice e tutto appare troppo complicato. Se si è ricevuto un importo da pagare troppo alto niente paura però,...
Finanza Personale

Come annullare un pagamento con Postepay

La Carta Postepay è un sistema di pagamento tramite moneta elettronica che ha preso piede su gli altri sistemi di pagamento, grazie alla diffusione di Internet e all'affermarsi della New Economy. Essa non è una carta di credito, ma è una carta-conto...
Finanza Personale

Come contestare la bolletta dell'energia elettrica

Il fenomeno delle bollette impazzite è purtroppo una costante poco lieta nel nostro paese. I contribuenti sempre più spesso si trovano a combattere con conti da pagare palesemente più salati del dovuto. Che si tratti di errore o della classica furbata...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.