Come contabilizzare i costi di assicurazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Durante la propria attività lavorativa, a qualsiasi azienda possono capitare incidenti di vario genere ed è quindi necessario avere un'assicurazione che permetta di coprire i danni che potrebbero venirne fuori. Questa guida, dopo aver illustrato cosa è un'assicurazione e perché la si stipula, fornirà le indicazioni utili per contabilizzare i costi della stessa all'interno del bilancio dell'azienda. Ecco come fare.

26

Si utilizza l'assicurazione per coprire i danni causati al patrimonio dell'impresa, alle persone che vi lavorano o a chi possa trarre danno dall'impresa stessa in caso di incidenti più o meno gravi. Generalmente ci si assicura contro quegli eventi che hanno una bassa probabilità di verificarsi ma che, allo stesso tempo, possono causare maggiori danni a persone o cose. Alcuni esempi sono i rischi di incendio, furto, allagamento, rischi di deperimento, rischi di responsabilità civile, rischi di insolvenza dei debitori e rischi di oscillazione dei cambi.

36

L'assicurazione è, per definizione dell'art. 1882 del c. C, mentre dal punto di vista fiscale, le operazioni di assicurazione sono considerate dall' art. 10 del DPR 633/72 (in particolare si veda il comma 2) le operazioni esenti da imposta, sia in relazione al pagamento dei premi, che per quel che concerne gli indennizzi.

Continua la lettura
46

Pertanto, per determinare il corretto periodo di competenza dei costi di assicurazione, in fase di preparazione del bilancio annuale, è necessario verificare a quale periodo si riferiscono i costi di assicurazione già pagati, e calcolare riscontri per le quote maturate ma non ancora riscosse dall'assicurazione.

56

Passiamo adesso ai risvolti contabili.
Prendiamo come esempio un contratto che copra i danni causati da furto e incendio all'azienda, venga stipulato il 1° settembre di un anno X, della durata di un anno, e che venga contestualmente corrisposto (con assegno bancario) il premio di assicurazione annuo ammontante ad euro 24000.

66

La scrittura che va rilevata all'atto del pagamento è Premi assicurativi a Banca X c/c 24.000
Alla data di chiusura del bilancio d'esercizio (convenzionalmente 31 dicembre) si deve provvedere a stornare, utilizzando la tecnica dei risconti, la quota di competenza dell'anno successivo, pari ad euro 16000 (ovvero gli 8/12 del totale, relativi ai mesi da gennaio ad agosto dell'anno successivo a quello del pagamento). La dicitura corretta sarà quindi "Risconti attivi a Premi assicurativi 18.000".

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Assicurazione mutuo: 10 cose da sapere

Chiunque si ritrovi in trattativa con una banca, oppure un qualunque altro istituto di credito, per ottenere un mutuo deve sapere che l'istituto bancario in questione insieme alle condizioni per il mutuo pone anche dei prodotti assicurativi. Sull' assicurazione...
Previdenza e Pensioni

Come scegliere l'assicurazione per la casa

Comprare una casa vuol dire sostenere dei costi, sopportare dei sacrifici. Spesso per acquistarla ci affidiamo alle banche per richiedere un mutuo (oggi anche molto difficile da ottenere) e, allo stesso tempo, sottostiamo a tante rinunce. Tutto questo,...
Previdenza e Pensioni

Come scegliere l'assicurazione sulla vita

Perché scegliere l'assicurazione sulla vita: fate dei lavori pericolosi e avete paura che se vi succeda qualcosa? Così che i vostri figli non avrebbero più il pane per mangiare. Avete il costante timore che qualcuno vi possa fare male camminando magari...
Aziende e Imprese

Come contabilizzare le rettifiche delle fatture di acquisto

Quando si arriva al momento della chiusura di un esercizio commerciale, per poter depositare un corretto bilancio della situazione dell'attività stessa, può essere necessario contabilizzare le rettifiche delle fatture di acquisto dei beni. Questi costi,...
Case e Mutui

Consigli prima di assicurare una casa

Senza dubbio, la casa è il bene materiale più importante di una famiglia, la quale, generalmente basa la propria esistenza su di essa. Per cui il valore che una famiglia dà alla proprio bene immobile non ha prezzo. Proteggere la casa, al giorno d'oggi,...
Previdenza e Pensioni

Come fare la disdetta dell'assicurazione casa

Come vedremo nel corso di questa guida, l'assicurazione sulla casa è una peculiare tipologia di assicurazione studiata per far fronte a qualsiasi evento rischioso legato alla propria casa, ovvero per proteggerla da eventi quali ad esempio un incendio,...
Finanza Personale

Diritto commerciale: i contratti di assicurazione

Dopo la revisione del codice del 1942, la disciplina del contratto di assicurazione è stata rimodulata per una maggiore tutela dell'assicurato, in quanto parte meno forte del contratto, al fine di evitare che l'assicuratore possa disporre arbitrariamente...
Lavoro e Carriera

Come diventare broker di assicurazione

Con il termine "broker" si identifica un intermediario finanziario che acquista o vende beni e servizi per conto di terzi. Il corrispettivo di tale intermediazione è la c. D. "brokerage" (o commissione di brokeraggio), e viene computato come percentuale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.