Come contabilizzare i corrispettivi giornalieri

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Quando si pensa di aprire una determinata attività, si dovrà far fronte a tantissime novità, non ci sarà soltanto la capacità di riuscire a vendere i prodotti propri, ma una volta che si è chiusi al pubblico occorrerà anche fare una verifica degli incassi, attestandoli nei registri dovuti. Vi andremo a spiegare meglio: se nella vostra azienda avete una contabilità ordinaria, i vostri incassi totali, intesi incassi di ogni giorno, dovranno essere inseriti giorno per giorno in un apposito registro chiamato "registro dei corrispettivi", nel "registro iva", e nel "libro giornale". Siccome non è una procedura molto semplice e facile, cerchiamo di raccontarvi come contabilizzare i corrispettivi giornalieri in questo tutorial. Buona lettura e studio!

26

Occorrente

  • scontrini fiscali comprovante un'operazione di vendita
  • registro dei corrispettivi
36

Prima di tutto sarà molto importante fare un esempio di quello che dovrete andare ad inserire nel vostro "libro giornale", in modo da avere le idee chiare, ovvero: data, totale giornaliero, imponibile dove calcolare l'aliquota del 20% ed imponibile sulla quale andrete a calcolare l'aliquota del 10%. Nel "registro dei corrispettivi", invece, dovrete andare ad inserire queste voci: causale iva, imposta, imponibile in percentuale, ed il totale che è dato dall'imponibile aggiunta all'imposta.

46

Facciamo una supposizione che voi, titolari del negozio di abbigliamento abbiate la liquidazione mensile dell'IVA, ed il giorno 15 dicembre avete venduto numero tre capi al prezzo totale di € 1.000,00. Alla fine della giornata lavorativa, ovviamente, andrete ad annotare nel Registro, l'operazione economica avvenuta. Dovrete perciò redigere la scrittura che seguirà in partita doppia, cioè: disponibilità liquida/cassa a valore produzione/corrispettivi € 1.000,00. A questo punto, quindi la cassa andrà in "dare", in quanto indica che è sorto un credito nei confronti dell'azienda: è infatti un'entrata e, perciò sarà un conto che è di natura patrimoniale. Andrà invece in "avere" il valore della produzione, cioè il valore della produzione, in quanto rileverà un ricavo. Quest'ultimo è quindi un conto di natura economica.

Continua la lettura
56

Il 30 dicembre, cioè alla fine del corrente mese, dovrete fare lo scorporo dell'IVA, contabilizzando questa operazione facendo la registrazione. Dovrete fare un'operazione matematica ai fini dello scorporo. Essa sarà la seguente: 1.000,00 diviso 1,20. Se l'IVA chiaramente fosse stata del 10%, anziché del 20%, avreste dovuto dividere l'incasso del giorno stesso per l'importo di 1,10. La cosa identica dovrete farla anche se per caso, l'IVA da applicare fosse stata del 4%, e via così a seguire.

66

In tutti i casi, il risultato dell'operazione dove abbiamo parlato nei passi precedenti, costituisce la base imponibile, che è ad esempio € 3.000,00. La parte restante, cioè € 600,00, è relativa all'IVA mensile che dovrete andare a versare. Inoltre, quest'ultima somma la dovrete anche registrare facendo il giroconto, in tal modo che vi indicheremo qui: valore di produzione/corrispettivi a iva/iva corrispettivi € 600,00. Facendo tale registrazione, i corrispettivi andranno nella casella "dare", in quanto trattasi di uno storno parziale relativa al ricavo. L'IVA corrispett., andrà invece nella casellina dell'"avere", in quanto nell'azienda sorgerà un debito verso l'Erario.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come Contabilizzare Le Royalties

Le royalties sono diventate una realtà che, grazie all'aumento di brevetti e invenzioni, va sempre più diffondendosi nei giorni nostri. Questo termine sta a indicare i corrispettivi che vengono pagati a tutti coloro che possiedono un brevetto o una...
Aziende e Imprese

Come Fare Se Si Guasta Il Registratore Di Cassa

Il registratore di cassa è un apparecchio meccanico o elettronico utilizzato per quantificare e registrare tutte quelle transazioni di vendita effettuate, stivando in tutti i vari tagli disponibili, il denaro. Inoltre, stampa una ricevuta che viene consegnata...
Aziende e Imprese

Come compilare il libro IVA acquisti

Ogni attività di natura commerciale comporta l'entrata di ingenti somme di denaro che, in modo analogo, vanno controllate e contabilizzate in un apposito registro, per poi essere dichiarate al fisco per il pagamento delle relative tasse. Tali scritture...
Aziende e Imprese

Come Contabilizzare La Lquidazione Iva

Lo Stato italiano per controllare le attività delle imprese che si dedicano all'importazione oppure all'esportazione dei prodotti all'interno dell'Unione Europea, obbliga l'iscrizione nel Registro degli Operatori Intracomunitari, tramite l'Agenzia delle...
Aziende e Imprese

Come Rimediare In Caso Di Emissione Di Scontrino Errato

Lavorando a contatto con un registratore di cassa, può capitare di digitare erroneamente un importo diverso da quello reale. Per evitare che questa svista possa comportare delle ripercussioni negative, è necessario intervenire per annullare l'errore....
Richieste e Moduli

Denuncia cumulativa dei fondi rustici: normativa e prassi

Qualora sorgesse la necessità di affittare un immobile o di prenderlo in affitto, si dà vita ad un particolare contratto: quello di locazione, dove il locatore concede al locatario l'uso del proprio fabbricato, dietro corrispettivo di un prezzo che...
Aziende e Imprese

Come procedere alla tenuta del registro IVA sulle vendite

Fra i diversi libri contabili la cui tenuta è obbligatoria per alcune tipologie di azienda, possiamo trovare il registro IVA sulle vendite, sul quale, per l'appunto devono essere annotate alcune operazioni che si svolgono nell'azienda e che sono soggette...
Aziende e Imprese

Come Contabilizzare I Costi Accessori Di Acquisto

Quando un'azienda esegue un acquisto deve necessariamente registrarlo. Questi tipi di contabilizzazione che comprende acquisti di beni, istallazioni, imballaggi, spese di immatricolazione sono tutti costi accessori. Quest'ultimi sono oneri aggiuntivi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.