Come conoscere la categoria catastale della casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Ogni immobile possiede un determinato "valore catastale" in relazione alla cosiddetta "rendita catastale". Si tratta di un valore piuttosto importante quando si acquista, quando vi è in gioco una successione o una cessione dell'immobile, e serve per applicare le imposte, quali Imu e Iva, legate alla tipologia di contratto. Per far ciò bisogna però conoscere anche la categoria catastale della casa, senza la quale non è possibile procedere.

27

Occorrente

  • Certificato d'acquisto dell'immobile o Visura Catastale
37

Il valore catastale di un immobile viene calcolato con una semplice operazione che assume come punto di riferimento dei valori predeterminati. Bisogna infatti moltiplicare la "rendita rivalutata" con un moltiplicatore definito in base ad una "categoria catastale" ben precisa. Per gli immobili appartenenti alle categorie A, C, D ed E si deve rivalutare la rendita catastale del 5%, mentre per quelli appartenenti alla categoria B si rivaluta del 40%, prendendo come punto di riferimento il DL del 3 ottobre 2006. Vediamo invece quali sono i moltiplicatori di cui si è fatto cenno.

47

Il "fattore di moltiplicazione" varia in relazione alle categorie degli immobili. Per la "prima casa" si ha un moltiplicatore di 110; per i fabbricati appartenenti ai gruppi catastali A, B, C (tranne A/10 e C/1) il moltiplicatore è 120; per i fabbricati di gruppo catastale B si moltiplica per 168, mentre per i gruppi A/10 (come uffici e studi privati) ed il gruppo D il valore moltiplicativo è di 60. Ad ultimo, per completezza d'informazione, il moltiplicatore per i fabbricati di categoria C/1, come nel caso di negozi e piccole botteghe, il coefficiente è 40,8.
Ma come fare se non si è in possesso dei valori relativi alla rendita ed alla categoria di catasto?
Si tratta di un'operazione piuttosto semplice, ma dovrete essere in possesso dei documenti relativi all'immobile.

Continua la lettura
57

Per trovare la giusta categoria e la rendita di catasto, senza le quali non si può procedere con un calcolo corretto, bisogna necessariamente controllare l'atto d'acquisto dell'immobile. Se non siete in possesso del documento o non riuscite a reperirlo, potete fare una cosiddetta "visura catastale" recandovi presso l'ufficio del territorio o del catasto. In questo modo verrà prodotta la nuova documentazione che attesterà i dati di cui necessitate. Se siete in difficoltà potete dunque rivolgervi al personale dei suddetti uffici, che saprà chiarirvi ogni dubbio indicandovi la giusta procedura da portare a termine.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Affidatevi a personale esperto per ottenere documenti ufficiali
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come verificare la rendita catastale di un immobile per il pagamento ICI

La rendita catastale è il valore che si attribuisce ai fini fiscali a tutte le unità immobiliari capaci di produrre un proprio reddito. Lo si individua moltiplicando la grandezza dell'immobile espressa in metri quadri od in metri cubi per il valore...
Case e Mutui

Come si determina la rendita catastale

La rendita catastale rappresenta il valore medio di affitto di un bene immobile ovvero il prezzo che il contribuente ritiene di ottenere quando affitta l'immobile. Una somma forfettaria è determinata unilateralmente dal catasto, successivamente viene...
Case e Mutui

Come ottenere una visura catastale

L'Agenzia del Territorio rende testimonianza dei propri atti e delle proprie scritture censuarie mediante le visure. Il termine visura si riferisce alla semplice consultazione del contenuto degli atti catastali. La visura catastale è un documento dove...
Richieste e Moduli

Come leggere una mappa catastale

Per mappe catastali si intendono dei fogli numerati progressivamente che riportano, in maniera grafica e singolarmente, le particelle territoriali presenti nei Comuni italiani (da nord a sud e da ovest verso est). Nella seguente semplice e rapida guida...
Finanza Personale

Come calcolare l' ICI

Come voi lettori e lettrici probabilmente saprete già, tre anni fa circa (nell'anno 2012) l'ICI (acronimo di "imposta Comunale sugli Immobili") è stata sostituita da una nuova tassa che è stata denominata IMU, la quale (a differenza della prima imposta...
Case e Mutui

Come variare l'intestazione della visura catastale

In caso di trasferimento di proprietà, di donazioni, di compravendite, di successioni, ecc., è necessario eseguire un aggiornamento di intestazione degli immobili censiti presso il catasto per avere sempre l'esatta corrispondenza tra quanto presente...
Finanza Personale

Come calcolare l'imposta di registro compravendita

L'imposta di registro di compravendita serve a registrare un documento per fini legali. La sua sicurezza sta nel fatto che il contenuto e la data non sono modificabili. Le imposte di registro si archiviano presso l'Agenzia delle Entrate, secondo un ordine...
Case e Mutui

Come calcolare il valore catastale

Il valore catastale di un immobile viene preso come riferimento per per determinare la consistenza di specifiche imposte sulla casa. In caso di successioni, donazioni, iscrizioni di ipoteche o imposte di registro e catastali, questo è il dato di riferimento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.