Come comunicare una rettifica di un contratto di locazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La legge, per ogni contratto di locazione di beni immobili, prevede la registrazione obbligatoria. Questa norma, deve essere rispettata indipendentemente dell'ammontare del canone pattuito. Dal momento della stipulazione di un contratto di locazione della durata superiore ai 30 giorni, bisogna pertanto recarsi presso l'Agenzia delle Entrate per effettuare la registrazione. Per adempiere a tale normativa, si ci può avvalere di due procedure differenti: in modalità cartacea o in modo telematico. Nel primo caso, bisognerà recarsi fisicamente presso una qualunque agenzia nell'ufficio registro, se invece volete seguire il secondo metodo, dovrete effettuare la compilazione degli appositi modelli messi a disposizione online. In questo ultimo caso, commettere errori in fase di compilazione può incidere sulla registrazione e il calcolo della relativa tassa. Nasce quindi la necessità di apportare un'eventuale rettifica e comunicarla. In questa breve guida, ci occuperemo di illustrare come agire in questi casi.

27

Occorrente

  • Copia del contratto, ricevuta della registrazione, ricevuta di pagamento della relativa imposta
37

Durante la fase di stipula e registrazione del contratto di locazione, si possono commettere errori riguardanti i dati anagrafici dei due contraenti, l'ubicazione esatta dell'immobile, l'importo corrispondente al canone di affitto e le misure catastali dell'immobile in questione. Tutti questi dati, al fine di ottenere un risultato idoneo, devono essere esatti in quanto hanno una notevole rilevanza nello svolgimento delle pratiche e nel calcolo delle tasse da corrispondere.

47

Il primo passo da compiere, è quello munirsi della copia del contratto, quella della registrazione ed eventuale ricevuta di pagamento della tassa di registro. Nel caso in cui risultasse che l'errore ha inciso sul calcolo della tassa di registro, l'ufficio avrà il compito di comunicare l'imposta con l'aggiunta degli interessi e di eventuali sanzioni.

Continua la lettura
57

Altra situazione che si può verificare è quella che il contratto venga registrato per due volte. In questo caso, la tassa di registro verrà addebitata per il doppio. Il modo più semplice per risolvere il problema sarebbe quello di chiedere l'annullamento automatico di uno dei due contratti, però poiché a ciascuno di essi è stato assegnato un numero di registrazione, questo non può più essere defalcato. Quindi, sarà necessario chiedere la risoluzione per registrazione duplicata e la restituzione dell'imposta versata.

67

Infine, risulta importante sottolineare che per i contratti inferiori ai trenta giorni, non vi è alcun obbligo di rettifica. Questo però risulta il solo caso in cui non necessita la registrazione, in quanto la legge non lo prevede e non esiste alcuna normativa in merito.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per chiedere una rettifica del contratto di locazione presentarsi sempre all'ufficio registro dell'Agenzia delle Entrate in cui è stato registrato
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come calcolare l'imposta di registro per locazione

Di questi tempi possedere una casa potrebbe essere un investimento come anche una perdita di soldi. Chi ha uno o più appartamenti solitamente tende a volerli mettere in affitto per poter avere una rendita e pagarci le tasse con maggiore tranquillità,...
Case e Mutui

Come verificare la registrazione di un contratto di locazione

Il contratto di locazione è quel contratto con cui il proprietario di un immobile concede in locazione, o come comunemente si dice "in affitto", una casa, un appartamento o altro locale, al conduttore (cioè l'inquilino). I contratto di locazione affinché...
Case e Mutui

Come esercitare l'opzione di cedolare secca per gli affitti

In questo articolo, che proponiamo a tutti i nostri lettori, vogliamo cercare di far capire come poter esercitare, nel modo corretto, l'opzione di cedolare secca, per gli affitti.Iniziamo subito con il dire che la materia delle locazioni può apparirci...
Richieste e Moduli

Come compilare il modello F23 per pagare l'imposta di registro per affitto fondi rustici

Il modello F23 viene messo a disposizione dei contribuenti dall'Agenzia delle Entrate, ed è necessario per identificare e permettere il pagamento di tasse, sanzioni e per espletare numerose funzioni legate alla locazione immobiliare. Come la registrazione,...
Finanza Personale

Come compilare il modello F23 per il pagamento dell'imposta di registro dei contratti di locazione

Sui contratti di locazione ad uso abitativo, che per legge necessitano di essere registrati presso l’Agenzia delle Entrate, grava il pagamento dell'imposta di registro. Questo adempimento va effettuato tramite il cosiddetto modello F23, che in questa...
Case e Mutui

Contratti di locazione: quale scegliere

Se stiamo pensando di affittare un appartamento o un locale di nostra proprietà, sicuramente sapremo che per farlo dovremo stipulare con il locatario un particolare contratto attraverso il quale noi ci impegniamo a mettere a disposizione il nostro bene...
Richieste e Moduli

Come annullare un contratto di locazione firmato

Un contratto di locazione firmato si può annullare per motivi di diversa natura. Ad esempio si trova un locale più confortevole, oppure ci si deve necessariamente trasferire presso una nuova abitazione. Se l'immobile si trova in affitto, si può decidere...
Case e Mutui

Come si stipula un contratto di affitto transitorio

Decidere se acquistare casa oppure affittarla può rappresentare spesso un grande problema, specialmente per i più giovani. La scelta, infatti, risulta spesso obbligata dalla precarietà del lavoro e dall'impossibilità di ottenere un mutuo. Talvolta,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.