Come Comunicare al creditore la revoca del RID

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Con il termine RID si intende l'autorizzazione che il debitore concede alla propria banca affinché possa addebitare sul suo conto degli importi da parte di un creditore. In questo modo, le somme verranno direttamente addebitate nel conto corrente della persona debitrice. Per far comprendere meglio, facciamo un esempio prendendo in considerazione le bolletta del telefono. Il debitore in questo caso è l'utente che usufruisce del telefono, esso quindi decide come forma di pagamento il RID; la compagnia telefonica (creditore) potrà quindi addebitare direttamente la somma mensile nel conto corrente dell'utente in questione. Nella seguente guida vi sarà spiegato come comunicare al creditore la revoca del RID.

26

Occorrente

  • Conto corrente
36

Diciamo pure che questa forma di pagamento attualmente è una delle più utilizzate, in quanto il debitore non è obbligato a recarsi negli uffici bancari o postali mensilmente per provvedere al pagamento della bolletta ed inoltre non dovrà sostenere alcuna spesa, discorso differente se parliamo dei bonifici bancari o dei bollettini citati in precedenza. Ci sono varie motivazioni per cui il debitore chiede la revoca del RID, una delle più probabili per esempio è la disdetta del contratto con la società. Ad ogni modo l'intenzione di revocare del RID dev'essere data con anticipo al proprio creditore. Il debitore dovrà compilare un documento come quello che vi riporto a questo link.

46

Nel documento in questione egli dovrà trascrivere tutti i suoi dati, nello specifico, quelli della sua residenza nonché dell'azienda (compresa partita IVA) se si tratta di un RID tra società e fornitore. Sempre se non si tratta di un privato, il debitore dovrà specificare anche la sua posizione all'interno dell'azienda per la quale si richiede la revoca (ad esempio titolare, legale rappresentante). Questa comunicazione sarà utili per dare conferma dell'esplicita revoca della domiciliazione, (postale o bancaria), a seconda di dove si dispone il proprio conto corrente.

Continua la lettura
56

Il documento di richiesta di revoca RID dovrà ovviamente spiegare esplicitamente anche le motivazioni per le quali si richiede tale revoca. La chiusura del conto corrente sul quale vengono effettuati gli addebiti potrebbe essere un esempio. Una volta compilato il documento in tutte le sue parti, esso dovrà essere spedito tramite raccomandata con ricevuta di ritorno al proprio creditore, ed attendere successivamente la revoca del RID in questione.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Questa comunicazione sarà utili per dare conferma dell'esplicita revoca della domiciliazione, (postale o bancaria), a seconda di dove si dispone il proprio conto corrente.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Atto di precetto: 5 cose da sapere

La crisi economica ha spinto tante famiglie o singole persone alla richiesta di finanziamenti o mutui offerti da finanziarie o istituti di credito. Può capitare però di non riuscire ad adempiere alla rate della somma erogata. Il creditore in questo...
Aziende e Imprese

Come Procedere alla messa in mora di un debitore

Quando un'azienda emette una fattura nei confronti di un cliente, essa si aspetta che quest'ultima proceda al più presto al pagamento di quanto dovuto. Quando questo non succede allora il creditore deve agire affinché egli riesca a recuperare il proprio...
Richieste e Moduli

Come richiedere il pagamento interessi moratori causa ritardato pagamento

Il creditore, nell'ambito di una transazione, può riportare dei danni susseguenti al mancato pagamento da parte del debitore. Proprio allo scopo di tutelare il creditore, è previsto in favore dello stesso un risarcimento sotto forma di interessi moratori....
Richieste e Moduli

Amministratore di condominio: nomina revoca

L'amministratore di condominio negli ultimi tempi è diventata una figura fondamentale; questa funzione viene riconosciuta direttamente dal codice civile. L'importanza di questa figura è aumentata sempre di più in quanto è sempre maggiore la realizzazione...
Previdenza e Pensioni

Pignoramento della pensione

Quando la pensione si pignora, si avvia un procedimento di pignoramento presso terzi. Il creditore il quale vanta dei crediti nei confronti di un soggetto debitore, può avvalersi di strumenti per il recupero dei propri crediti. Le somme di denaro in...
Case e Mutui

Guida al pignoramento immobiliare

Il pignoramento immobiliare è un processo molto complesso, e sicuramente anche molto esoso. Questo metodo, permette al creditore, di pignorare, quindi confiscare, eventuali beni immobili intestati al debitore. Secondo alcune fonti attendibili, i pignoramenti...
Richieste e Moduli

5 cose da sapere se ricevi un decreto ingiuntivo

È meglio che nessuno nella vita riceva un decreto ingiuntivo. Per chi non lo sapesse infatti è un ordine dato da un giudice su base di un creditore. Questo consiste nell'obbligare il debitore ad adempiere all'obbligazione assunta entro 40 giorni solitamente....
Finanza Personale

Come chiedere riabilitazione e cancellazione dei protesti

Purtroppo può capitare che per un qualsiasi motivo non si riesca ad ottemperare al pagamento di una cambiale o di un assegno emesso e andato in pagamento e che si subiscano dei protesti. Se non si riesce a bloccare il pagamento prima che vada in scadenza,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.