Come comportarsi al lavoro

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Il posto di lavoro è il luogo dove si passa buona parte della giornata. In questo articolo vi spiegheremo oggi come comportarsi al lavoro. Qui oltre a competenza e professionalità, assume un valore importante anche il comportamento che il lavoratore ha verso i confronti dei superiori e dei colleghi. Di importanza fondamentale, sono anche quei gesti brevi che aiutano il lavoratore a mantenere un sereno clima e coeso con i propri colleghi, in modo da rendere il posto di lavoro un luogo il meno possibile stressante, magari ottenendo anche una mano in un momento di difficoltà particolare. Per quanto infatti un lavoratore sia attento e diligente, esistono degli atteggiamenti negativi che se reiterati nel tempo, potrebbero incrinare e guastare i rapporti con il datore di lavoro oppure con la clientela, provocando di conseguenza effetti terribili negativi sulla permanenza del lavoratore in azienda ed anche sulla sua carriera. Buona lettura!

27

Occorrente

  • Puntualità
  • Propositività
  • Rispetto
37

Si devono fare delle puntualità sul posto di lavoro

Malgrado alla mattina indugiare nel letto a sonnecchiare sia un'attività sicuramente più rilassante del doversi preparare per andare al lavoro, sarà importante fare della puntualità sul luogo di lavoro, che è un vero e proprio caposaldo della vostra routine di tutti i giorni. Soprattutto se state per affrontare un impegno nuovo è di importanza fondamentale presentarsi a lavoro con qualche minuto di anticipo, dando in questo modo un'impressione positiva fin dal primo momento. Oltre ad essere una mancanza di rispetto, l'inosservanza continua degli orari stabiliti per andare al lavoro, o nel rispettare le scadenze, è un inadempimento dell'obbligazione di lavoro che integra gli estremi per un licenziamento con giustificato motivo soggettivo. Una volta che sarà finito l'orario di lavoro, non vi dovrete affrettare quasi scappando, restate 10 minuti ancora per riordinare la vostra postazione di lavoro.

47

Siate attivi e propositivi

A nessuno piacciono le persone depresse e svogliate, men che meno ai vostri superiori. Vi dovrete fare avanti soltanto se avete veramente a cuore il vostro posto di lavoro: fare tali azioni soltanto per risultare un "lavoratore migliore" agli occhi del vostro superiore, farà soltanto attirare l'astio dei vostri colleghi. Se vedete un problema, come per esempio della sporcizia sul pavimento o un malfunzionamento della stampante, non chiedete ad altri di risolverlo, dovrete fare voi il primo passo avanti e cercate di essere voi stessi a trovare una soluzione. Dovrete dimostrare interesse per il vostro lavoro proponendo idee, in modo da poter migliorare l'efficienza dell'azienda, oppure semplicemente dovrete prestare l'attenzione massima e cura alla mansione che vi è stata assegnata.

Continua la lettura
57

State alle regole ben precise

Il giudizio dei superiori sul vostro operato è fondamentale, ma anche il rapporto con i colleghi di lavoro assume rilevanza nel momento della vostra valutazione, perché sono apprezzati particolarmente i dipendenti che si supportano vicendevolmente. Per stringere legami solidi professionali con i colleghi sarà meglio diverse regole non scritte che se vengono rispettate, portano ad una convivenza serena: salutate e ringraziate sempre, portate rispetto e siate amichevoli con tutti, siate flessibili ed aiutate i colleghi in difficoltà, non esitando siccome da quel momento loro faranno lo stesso. Molto importante è anche il modo in cui ci si presenta agli altri: evitate perciò di mettere vestiti poco professionali, ed inoltre dovrete fare attenzione alla vostra igiene, specialmente nei luoghi di lavoro ristretti. Non approfittatevi mai dei vostri colleghi siccome essi sono vostri alleati, non nemici.

67

Ammettete gli errori senza nasconderlo

Prima o poi vi capiterà sicuramente di fare un errore a causa dello stress o della poca attenzione, quando purtroppo questo capiterà, dovrete ammettete l'errore con sincerità senza minimizzarlo o senza nasconderlo, poi dovrete prodigare in modo da trovare un rimedio al danno fatto. Tutti possono sbagliare, ed in tale situazione i lavoratori migliori sono quelli che, una volta che avranno ammesso le proprie responsabilità, riescono ad imparare dal proprio errore, migliorando sia a livello di professionisti che come persone. Dagli errori si sviluppa anche l'autocritica, che è un requisito fondamentale mediante il quale diventerete consci delle proprie potenzialità ed effettive capacità.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Siate flessibili ed adattatevi ai cambiamenti e alle nuove situazioni
  • Quando volete un incremento di stipendio chiedetelo apertamente. Difendete i vostri obiettivi
  • Siate sempre voi stessi. Nel lungo periodo il vostro vero carattere verrà a galla
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come comportarsi il primo giorno di lavoro

Dopo aver inviato decine di curriculum sia cartacei che on line, a volte capita di affrontare dei colloqui e magari di superare dei test. In seguito, dopo aver atteso qualche giorno il telefono squilla per presentarsi nuovamente in azienda e firmare il...
Lavoro e Carriera

Come comportarsi in ufficio

Ad alcune persone potrebbe succedere di dover cominciare una nuova attività professionale all'interno di un ufficio, magari come segretario o addetto all'assistenza clienti: soprattutto quando si lavora presso un ambiente del genere è abbastanza importante...
Lavoro e Carriera

Come comportarsi con una collega antipatica

A lavoro ci si trova spesso a dover trascorrere buona parte della giornata con molte persone, e può capitare che si finisca quindi per legare, volenti o nolenti, con molte di esse, anche per questini piuttosto sciocche e banali. Il problema di fondo...
Lavoro e Carriera

Come comportarsi quando lo stipendio viene pagato in ritardo

Un lavoratore per legge deve essere retribuito con un regolare stipendio in una data ben precisa, ma un eventuale ritardo può creargli problemi di diversa natura; infatti, il denaro oltre che per comprare il cibo, gli serve anche per pagare le utenze,...
Lavoro e Carriera

Come gestire un colloquio di gruppo

I colloqui di gruppo sono semplici da gestire. Questo avviene quando si lavora bene in squadra e si riesce a far valere le proprie idee. Affrontare questo genere di colloquio di lavoro può risultare invece complicato per chi ha una personalità introversa...
Aziende e Imprese

Come aumentare la produttività aziendale

Fare di più con meno risorse è un must in ambiente di business competitivo di oggi, e questa dinamica non è destinata a cambiare in un futuro prossimo. A prescindere da quello di cui un'azienda si occupa, migliorando la sua produttività può portare...
Aziende e Imprese

Come comportarsi se l'azienda non paga i contributi

Il mondo del lavoro si trova in profonda crisi ormai da moltissimi anni. Sono tante le aziende italiane che hanno serie difficoltà a far quadrare tutti i conti, e proprio per tale ragione, le misure ricadono spesso sui lavoratori, con effetti molto negativi....
Lavoro e Carriera

Come sopravvivere a colleghi arrivisti

Primo giorno di lavoro: aspettavate gente calorosa che vi avrebbe accolto a braccia aperte, ma ciò che vi ritrovate è un ambiente ostile e competitivo. Bhe il mondo la fuori è una giungla e non tutto può essere rose e fiori come erroneamente si era...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.