Come compilare una nota di deposito di atti e documenti

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Purtroppo nella vita non può andare mai tutto liscio e perfetto; spesso capita infatti di dover ricorrere alle Commissioni Tributarie Provinciali e Regionali quando bisogna far ricorso a degli avvisi di accertamento che arrivano dall'Agenzia delle Entrate, ma anche da altri Enti. Da oggi è possibile però compilare la nota di deposito di atti e documenti. Vediamo insieme come procedere.

26

Occorrente

  • Nota di deposito
  • Tutti i dati da inserire
36

Il modello cartaceo della Nota di Deposito di atti e documenti è reperibile gratuitamente dal sito web del ministero delle Finanze. Una volta aperto e/o salvato sul Vostro è anche possibile compilarlo direttamente dal computer. Il documento è composto da sette pagine. Dovete iniziare a scrivere dove indirizzare la nota, quindi se alla commissione provinciale o regionale e la provincia di appartenenza, verrà automaticamente abbinato il codice. Tra la lista di atti e documenti dovrete selezionare quello di vostro interesse; una volta indicato non apparirà il nome, bensì un altro codice numerico corrispondente.

46

Dovete indicare poi la data precisa del deposito di tutti i documenti e indicarne anche una breve descrizione, con il valore numerico della controversia e se preferite o meno che la trattazione sia discussa in pubblica udienza. Se è stata emessa già una sentenza indicate anche il numero di essa, la data e l'organo da cui è stata emessa. Indicate poi l'Ufficio tributario di competenza, ed anche questa volta verrà indicato il codice anziché le normali lettere ed infine tutti i dati dell'atto che state impugnando. Passate così alla seconda pagina dove dovrete scrivere i vostri dati di contribuente e quindi se siete persona fisica, giuridica o altro indicando codice fiscale, cognome e nome, se avete un vostro difensore con o senza domicilio e quindi i dati di quest'ultimo e poi il soggetto a cui inviare le comunicazioni.

Continua la lettura
56

L'ultimo passo consiste nell'indicare tutti i documenti che andrete ad allegare. Il modello già ne contiene 54 preimpostati che basterà solo selezionare, ma nel caso in cui non vi sia qualcuno, si può sempre inserire negli appositi spazi con un piccola descrizione. Una volta stampato il documento non dovete assolutamente spillarlo, in quanto passerà poi sotto il controllo meccanico. Queste operazioni rendono facile il lavoro dei dipendenti pubblici, si hanno meno costi della burocrazia e una minore spesa pubblica dello Stato. Questo significa anche una minore tassazione, i vantaggi più significativi stanno nel fatto che il contribuente certifica il proprio deposito. È un passo importante per il nostro sistema tributario, che dovremmo prendere in considerazione per un suo futuro miglioramento.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' un passo importante per il nostro sistema tributario, che dovremmo prendere in considerazione per un suo futuro miglioramento.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come Accedere Alla Mediazione Tributaria

In passato, in caso di notifica da parte dell’Agenzia delle Entrate o di qualsiasi altra società di riscossione, il contribuente impugnava la richiesta di pagamento davanti alla commissione tributaria, oppure davanti al giudice di pace. Oggi non è...
Banche e Conti Correnti

I migliori conti correnti per liberi professionisti

I conto correnti sono tra i migliori strumenti bancari atti al deposito di denaro di una persona fisica e non fisica presso un istituto di credito, detto comunemente banca, tutti coloro che ne posseggono uno, vengono di conseguenza chiamati correntisti....
Finanza Personale

Differenze tra conti deposito liberi e vincolati

Il continuo aumento della crisi economica, porta sempre più persone a interessarsi e ad informasi sulle varie strategie di investimento e di risparmio. In questa breve guida, metteremo in evidenza le sostanziali differenze tra i conti deposito liberi...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto deposito postale

Se molti di voi hanno intenzione di investire i propri risparmi in qualcosa di sicuro, ma allo stesso tempo con qualche remunerazione maggiore rispetto al normale conto corrente, allora questa guida è ciò che fa al caso vostro. Tra le tante valide alternative...
Banche e Conti Correnti

I pro e i contro del conto deposito

Il conto deposito è uno strumento di investimento che permette di depositare somme su un conto corrente, e di ottenere una rendita molto elevata a zero rischi. Viene definito anche conto liquidità e può essere associato ad un nuovo conto corrente,...
Banche e Conti Correnti

Guida a un conto a deposito

Un conto deposito è un grande salvadanaio che il risparmiatore affida ad una banca o un ente come le poste, che collegato ad un conto corrente fornisce un tasso d'interesse annuo sul denaro accumulato. Da molti è visto come un buon modo per far fruttare...
Banche e Conti Correnti

Come scegliere il miglior conto deposito

Abbiamo deciso di investire i nostri risparmi in un conto deposito, perfetto se desideriamo ottenere rendimenti molto più alti rispetto ai classici conti correnti tradizionali. Purtroppo non siamo in un periodo economicamente roseo ed è quindi necessario...
Finanza Personale

I migliori conti deposito

Con il termine conti deposito si fa riferimento ad uno strumento finanziario attraverso il quale i piccoli risparmiatori hanno la possibilità di rendere remunerativo quanto risparmiato. Ogni istituto di credito offre diverse soluzioni ai propri clienti;...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.