Come compilare una nota di credito

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Una nota di credito, conosciuta anche come nota di accredito, è essenzialmente un documento utilizzato soprattutto per regolare o correggere eventuali errori presenti in una fattura di vendita che è già stata elaborato ed inviata al cliente. Nel caso in cui dovesse verificarsi una situazione del genere, è necessario inviare al cliente una nota di credito. Quest'ultima, dunque, può essere considerata come una sorta di "fattura in negativo", ovvero una fattura che attesta la restituzione o il rimborso della somma erroneamente addebitata. La compilazione di un simile documento non è difficile, ma alcune voci potrebbero spiazzare i meno esperti in materia. Vediamo allora, attraverso la seguente guida, come compilare una nota di credito. Vedrete che sarà molto semplice capire come fare: non scoraggiatevi se non avete basi in diritto privato o tributario perché si tratta di un gioco da ragazzi. Noi vi aiuteremo passo passo per spiegarvi cosa fare e cosa evitare. Ecco a voi i tre passi che vi aiuteranno a compilare una nota di credito. Non perdiamo ulteriore tempo e vediamo subito di cosa si tratta!

27

Occorrente

  • Azienda
  • Credito
  • Fattura
  • Ragione sociale dell'azienda
  • Dati fiscali
37

Può capitare che un articolo che abbiamo venduto, consegnato e fatturato risulti difettoso, ma il cliente, data l'esistenza della fattura, non ce lo può semplicemente restituire: questa è una delle situazioni tipiche in cui dobbiamo ricorrere alla nota di credito. Precisamente, i casi in cui il fornitore può emettere tale documento sono: dichiarazione di nullità, annullamento, revoca, rescissione o risoluzione del contratto, applicazioni di abbuoni o sconti previsti dal contratto stesso.

47

Vediamo ora come procedere alla compilazione della nota di credito. Innanzitutto, questo documento può assumere tranquillamente l'aspetto di una fattura, tanto è vero che molto spesso le aziende utilizzano lo stesso modulo delle fatture, sostituendo la dicitura da "fattura" a "nota di credito", appunto. Il documento deve ovviamente essere numerato e datato e deve contenere i dati relativi all'azienda fornitrice e quelli del cliente, oltre alle variazioni in oggetto.

Continua la lettura
57

In alto a sinistra dobbiamo inserire i dati della ragione sociale dell'azienda che emette la nota di credito, mentre in alto a destra quella dell'azienda che effettuerà l'abbuono. Quindi, dovremo indicare la denominazione del documento, il numero progressivo della nota e la data in cui la emettiamo; seguiranno tutti i dati fiscali necessari, i costi, l'imponibile e l'IVA. È consigliabile, inoltre, inserire l'indicazione della normativa di riferimento, del tipo "Nota di credito emessa ai sensi dell'art. 26 D. P. R. 633/72". Ovviamente, la struttura della nota di credito può variare a seconda del motivo per cui viene emessa: quindi, per esempio, in caso di reso, dovremo anche inserire tutti i dettagli relativi ai prodotti venduti.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Vi consigliamo di rivolgervi a qualcuno di esperto nel caso in cui aveste dei dubbi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come Contabilizzare Le Fatture Da Emettere

Com'è ben noto, in materia fiscale, ci sono tantissime variabili da valutare per poter gestire al meglio entrate, uscite e le relative dichiarazione dei debiti di un determinato esercizio. Parte integrante di questo meccanismo vede coinvolte le fatture...
Lavoro e Carriera

Come compilare e ordinare correttamente una fattura

Tutti i soggetti fiscali hanno l'obbligo di emettere la fattura, un documento che dimostra l'avvenuta cessione di beni o la prestazione di servizi. Il soggetto venditore ha l'obbligo di compilare correttamente questo documento per poi ottenere il diritto...
Lavoro e Carriera

Come scrivere una fattura

Prima di spiegare l'esatta procedura su come scrivere una fattura, iniziamo col spiegare cos'è l'IVA. Essa è un'imposta sul consumo indiretta, istituita nel 1972 in Italia, regolata con il decreto IVA 2006 che ha praticamente sostituito l'imposta generale...
Aziende e Imprese

Come fatturare gli acconti ricevuti dai clienti

Chiunque possegga un'attività autonoma deve vedersela con tediosi aspetti burocratici e contabili. Quest'ultimi in particolare, sono fondamentali per mandare avanti l'attività senza intoppi e senza beghe che si ripercuotano sulle proprie finanze. Per...
Aziende e Imprese

Come emettere fattura nel regime dei minimi

La fattura è un documento che attesta una vendita. Questa può avere varie natura e viene emessa attestando numerazione, descrizione, natura, qualità e la quantità delle merci. Per poi potere elencare nella parte tabellare il prezzo unitario, complessivo,...
Aziende e Imprese

Regime dei minimi: come fatturare a un cliente estero

Il regime fiscale, che consente ad una ben precisa categoria di persone di diminuire le spese amministrative in modo molto vantaggioso, è il cosiddetto regime dei minimi. Interessa in maggior modo le imprese individuali e quelle professionali. In questa...
Aziende e Imprese

Come emettere una nota di credito

La gestione di un'impresa o di un negozio non è facile. Servono le giuste conoscenze non solo della materia trattata, ma anche di tante piccole regole che la burocrazia tende a rinnovare in continuazione. Tra le cose che più creano dubbi si trova la...
Aziende e Imprese

Come controllare una fattura

La fattura rappresenta un documento fiscale obbligatorio che deve essere emesso dal venditore nel caso in cui sia il titolare di una partita Iva. Attraverso la fattura è possibile comprovare la cessione dei beni o l'esecuzione dei servizi che danno allo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.