Come compilare le dimissioni telematiche

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Quando gli esperti continuano a ripetere che in Italia la burocrazia è una delle più macchinose e complicate d'Europa purtroppo non hanno tutti i torti. Per fortuna però, negli ultimi anni, si è cercato sempre di più di snellire le procedure, in diversi ambiti del nostro quotidiano. Naturalmente internet ha contribuito moltissimo ad evitarci lunghissime code e a facilitarci molte operazioni che prima potevano essere effettuate solo allo sportello: basti pensare al pagamento delle bollette. Da marzo 2016 è possibile effettuare un'ulteriore pratica online: quella della presentazione delle dimissioni. Ecco quindi un'utile guida che ci aiuterà a capire come compilare le dimissioni telematiche. Buona lettura.

27

Occorrente

  • Connessione internet
  • Codice PIN Inps
  • Patronato o Caf
37

La prima cosa che dobbiamo sapere riguardo le dimissioni telematiche è che esse sono state introdotte dal Decreto Legislativo n. 151 del 2015: in questo Decreto non solo le dimissioni telematiche vengono introdotte e regolamentate, ma diventano anche obbligatorie. Questo significa che, per alcune specifiche tipologie di lavoro, sarà possibile inviare la lettera di dimissioni esclusivamente online. La seconda cosa da sapere è che le dimissioni telematiche non sono accettate per tutte le tipologie di professioni: ne resta ad esempio escluso il lavoro domestico, oltre ad una serie di altri casi specifici reperibili sul sito del Ministero del Lavoro.

47

Se vogliamo procedere autonomamente alla presentazione delle dimissioni telematiche dobbiamo ricordare che è imprescindibile essere in possesso del codice PIN dell'INPS. Esso può essere richiesto direttamente sul sito internet dell'Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale, oppure allo sportello. I casi di dimissioni possono essere due: esse potranno essere dimissioni volontarie, oppure si parlerà di risoluzione consensuale del contratto di lavoro. Per entrambi i casi, è sempre attraverso il sito del Ministero del Lavoro che si potrà presentare le dimissioni telematicamente.

Continua la lettura
57

Sul sito del Ministero del Lavoro dovremo cliccare sotto la voce "dimissioni on line": ci verranno poi richiesti dei dati di cui dobbiamo essere in possesso. Essi sono il codice fiscale più alcune informazioni che riguardano nello specifico il rapporto di lavoro, come ad esempio la data di inizio dello stesso. Solitamente, non appena si inserisce il codice fiscale, verranno caricati in automatico tutti i dati richiesti, come ad esempio quelli anagrafici. Servirà anche il codice fiscale dell'azienda per cui abbiamo lavorato. Una volta inserita anche la data di decorrenza delle dimissioni, potremo inviare la richiesta online. Riceveremo un messaggio di conferma che potremo stampare e conservare. Compilare le dimissioni telematiche è semplice ed è un passo in avanti verso una burocrazia più snella e più a misura d'uomo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non siamo particolarmente esperti, per evitare inconvenienti affidiamoci ad un Patronato o Caf di fiducia
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Dare le dimissioni: 5 errori da non fare

Dare le dimissioni non è una cosa semplice. Si tratta, infatti, di una procedura che richiede molta diplomazia ed educazione, nel rispetto del contratto che si va a scindere e dei propri datori di lavoro. Se vi ritrovare a dover rassegnare le vostre...
Richieste e Moduli

Come dare le dimissioni da amministratore di una società

È necessario essere al corrente che l'amministratore delegato di una società rientra nel consiglio di amministrazione di una società. All'amministratore stesso, nello specifico, vengono delegati alcuni importanti poteri. Si tratta di un ruolo abbastanza...
Lavoro e Carriera

Come dare le dimissioni senza preavviso

Anche in controtendenza alle vicissitudini lavorative e alla carenza di occupazione nel nostro Paese è possibile che abbiate necessità di dare le dimissioni dal vostro impiego lavorativo. Tuttavia queste condizioni possono essere eluse o ignorate quando...
Lavoro e Carriera

Come scrivere la lettera di dimissioni

Spesso nell'arco della vita lavorativa di una persona, può capitare l'eventualità di dover presentare una lettera di dimissioni. I motivi, che portano ad alla scelta di lasciare, il posto di lavoro possono essere molteplici. Ma qualsiasi siano le cause...
Lavoro e Carriera

Come dare le dimissioni per giusta causa

Talvolta alcune problematiche personali, motivi di salute o cambi di città, possono indurre a rinunciare al posto di lavoro. Questa azione, rientra nel programma stilato dallo statuto del lavoratore, e si chiama "dimissioni per giusta causa", per cui,...
Previdenza e Pensioni

Dimissioni per la pensione: come fare la richiesta

Dopo tanti anni di lavoro, finalmente arriva il periodo del termine del proprio lavori e la possibilità di andare in pensione. Le dimissioni per la pensione, possono avvenire per vecchiaia o per anzianità, e possono anche essere richieste delle dimissioni...
Lavoro e Carriera

Come e quando consegnare una lettera di dimissioni

Di questi tempi è difficile trovare il coraggio di presentare una lettera di dimissioni, eppure quando si presentano alcune circostanze particolari, diventa purtroppo inevitabile. In questi casi, la legge italiana, riconosce al lavoratore il diritto...
Lavoro e Carriera

Dimissioni del lavoratore: il principio di libera recedibilità

Il lavoro è una delle attività più importanti per la vita di ogni persona ma, sebbene ci si trovi in un periodo di profonda crisi economica, può capitare di voler smettere di lavorare, o di cambiare lavoro. In ambedue i casi, la legge prevede il diritto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.