Come compilare la prima nota

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Nello svolgimento della nostra attività' lavorativa, può capitare di non avere un quadro chiaro della situazione finanziaria della nostra azienda. In questa guida spiegheremo come compilare un valido documento, per avere ben presente le entrate e le uscite della nostra società. Parliamo della Prima Nota, la quale rappresenta un valido alleato per avere sempre sotto controllo i flussi giornalieri, sia in entrata che in uscita. Compilare correttamente e ogni giorno la prima nota è regola imprescindibile per la corretta gestione di un'impresa.

27

Occorrente

  • Excel
37

La prima nota è un registro, non obbligatorio, che viene utilizzato in contabilità per registrare tutti i movimenti economici di una azienda. Non essendo un documento obbligatorio, non esistono modelli ben precisi, ognuno di noi può decidere a sua discrezione quale modello utilizzare. È possibile acquistare dei modelli prestampati di prima nota pronti all'uso. Tali modelli sono reperibili presso qualsiasi cartolibreria fornita di materiale per ufficio.

47

In questa guida, nello specifico, vedremo come preparare e compilare la Prima Nota in Excel.
Innanzitutto apriremo un foglio vuoto Excel. Andremo a creare delle colonne e ad ogni colonna corrisponderà un'informazione. Avremo così le colonne: Data, Descrizione, Cassa, Banca. Lasceremo una colonna vuota immediatamente dopo quella Cassa. La stessa cosa faremo dopo la colonna Banca.

Continua la lettura
57

Nella prima colonna intitolata DATA, verranno indicate appunto le date delle operazioni effettuate. Nella colonna accanto, DESCRIZIONE, una breve descrizione dell'operazione. Veniamo ora alla colonna CASSA: in realtà a tale voce corrispondono le due colonne, Cassa e la vuota appositamente creata accanto. Questo perché sotto la voce Cassa registreremo flussi in entrata e in uscita. Stessa cosa per la colonna BANCA.
Nulla ci vieta di aggiungere altri campi, quali RIFERIMENTO, per registrare il documento a supporto di ogni operazione e NOTE.

67

Applicheremo a questo punto una formattazione idonea a mettere in risalto le informazioni che ci interessano. Lo schema dovrà apparire essenziale e ordinato. I titoli delle colonne potrebbero essere messi in grassetto per dare risalto al tipo di informazione. Fondamentale, a questo punto, è applicare delle funzioni al foglio di calcolo, in modo da poter evincere, in qualsiasi momento, il saldo della cassa e il saldo bancario.

77

IL nostro foglio di lavoro Prima Nota in Excel è pronto. Non ci resta che compilarlo. Inseriremo ogni giorno, ogni flusso in entrata e in uscita, compilando sempre tutti i campi in modo corretto. Le funzioni impostate faranno il resto consegnandoci, ad ogni inserimento, i saldi, di cassa e di banca, aggiornati in tempo reale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come registrare contabilmente una fattura di vendita di merci

Se state studiando ragioneria, avrete sicuramente a che fare con l'analisi di quelle che è un'azienda e la sua intera struttura organica, a partire dall'imprenditore per arrivare ai beni e le persone che la compongono. Fondamentale, all'interno di un'impresa,...
Aziende e Imprese

Come tenere la contabilità in primanota

Se viene bollato, secondo le norme di legge, può fare le veci del libro giornale, la prima nota è un registro delle entrate e delle uscite di immediata lettura; esso non è obbligatorio, ma è un valido aiuto per un'attività commerciale. Con questo...
Aziende e Imprese

Come tenere un mastrino contabile

Si è deciso di affrontate in questo articolo, un argomento del tutto legato al mondo della contabilità e finanza. Infatti nello specifico si cercherà di capire ed imparare meglio, come tenere un mastrino contabile, nella maniera più semplice e pratica...
Aziende e Imprese

Come Determinare Il Ccno

Come facilmente intuibile dal titolo della guida, ora ci dedicheremo a spiegarvi Come determinare il CCNO. Partiamo dal definire questo acronimo: per CCNO, intendiamo il Capitale Circolante Netto. In sostanza, esso è utilissimo per analizzare il bilancio...
Aziende e Imprese

Come calcolare il flusso di cassa

Tra i principali metodi di valutazione aziendale sono da annoverarsi i cosiddetti ''metodi finanziari'', basati sull'attualizzazione dei flussi di cassa che un'azienda è in grado di generare. Risulta essere particolarmente importante sapere come calcolare...
Banche e Conti Correnti

Come Calcolare Il Valore Di Una Rendita Perpetua

Spesso ci vengono proposti attività o investimenti di cui non sappiamo il reale guadagno. Per questo è importante capire che una rendita è il guadagno che viene generato periodicamente e che nasce da beni senza che vi sia un’attività legata ad...
Aziende e Imprese

Come registrare una fattura di un professionista

I soggetti interessati all'emissione di fatture e parcelle sono moltissimi, tutte queste figure abitualmente si definiscono “professionisti”. In queste rientrano tutti gli individui dotati di un Albo Professionale come per esempio: notai, avvocati,...
Aziende e Imprese

Come registrare i conti in partita doppia

La partita doppia è un metodo di scrittura contabile che viene applicata al sistema del reddito. Essa riguarda la registrazione dei fatti di gestione simultaneamente in due gruppi di conti: numerari ed economici. Un conto di natura numerica si riferisce...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.