Come compilare il modulo di risoluzione contratto locazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Che sia per uso abitativo o commerciale, un cittadino può sottoscrivere un contratto di locazione. Permette di sfruttare un locale per i propri scopi, con regolare accordo tra due parti. Proprietario e inquilino devono, per legge, regolare il rapporto tramite contratto. Questo documento ha una sua naturale scadenza, che si può prorogare o meno. Ma il rapporto tra parti può interrompersi ben prima dei termini contrattuali. In questi casi si parla di risoluzione del contratto di locazione. Possiamo ottenerla seguendo delle specifiche direttive. Avremo bisogno della modulistica necessaria, reperibile all'Agenzia delle Entrate. Nei passi successivi vedremo come compilare il modulo di risoluzione del contratto.

26

Occorrente

  • Modulo 69 (cartaceo o telematico).
36

Dovremo innanzitutto identificare il modello utile per la risoluzione di un contratto di locazione. Possiede un numero di identificazione come molti altri moduli. Avremo bisogno del modulo numero 69 per avanzare la nostra richiesta. Potremo richiederlo direttamente all'Agenzia delle Entrate. È doveroso aggiungere che dal gennaio 2014 l'ente propone il nuovo RLI. È un software che permette l'invio di documenti per via telematica. In questo modo potremo facilmente compilare e inviare il modulo da casa.

46

L'ex modello 69 è di tipo editabile quindi disponibile anche online. È identico al modulo cartaceo e presenta tre pagine divise in varie sezioni. La prima è di competenza dell'Agenzia delle Entrate. Le altre due le compilerà il contribuente. Sul modello troviamo diversi "Quadri", da A a F. A compilare il "Quadro C” penseranno esclusivamente i notai. Nel modulo deve essere presente il nome dell'ufficio di zona presso cui si presenta la risoluzione. Inoltre si inserisce il numero di repertorio, il giorno, il mese, l'anno e la tipologia. Tramite caselle si segnala il motivo della richiesta. Questa può appunto essere di risoluzione del contratto, di rinnovo o stipula.

Continua la lettura
56

Se il contratto di locazione si riferisce ad un'abitazione, bisogna barrare la rispettiva casella. Questa ha un suo codice identificativo composto da 4 cifre. Per le attività commerciali e nello specifico per i negozi, il numero è 7202. Per completare la compilazione del modulo, è inoltre necessario inserire il codice fiscale. Lo completeranno i dati anagrafici e la denominazione (persona fisica o ragione sociale). Oltre a questi dati, bisogna citare altri elementi identificativi. Inseriamo il comune e la provincia di residenza, il sesso del richiedente ed eventuale indirizzo di posta elettronica.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per poter usufruire dell'invio telematico dovremo scaricare il software RLI su PC. Lo troveremo sul portale dell'Agenzia delle Entrate, come indicato nella guida.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come fare una scrittura privata per risoluzione consensuale del contratto di locazione

Spesso, quando si parla di locazione, si pensa immediatamente all'affitto di un'immobile, anche se esiste la possibilità di affittare un'automobile, una barca, persino vestiti e strumenti vari. Durante il periodo di locazione previsto, può accadere...
Richieste e Moduli

Come compilare la fideiussione per locazione

La crisi economica ha coinvolto molti paesi, inclusa l'Italia, questo fenomeno ha modificato l'atteggiamento di molti istituti di credito, sia nei confronti dell'erogazione di mutui, (attualmente applicabili anche ai giovani ed ai precari), che nei confronti...
Richieste e Moduli

Come redigere un contratto di locazione ad uso abitativo

Come vedremo nel corso di questa guida, la normativa attualmente vigente in tema di contratti, non prevede una specifica forma obbligatoria per la redazione dei contratti. Tuttavia la legge, impone agli stipulanti l'indicazione di alcuni elementi importanti,...
Finanza Personale

Come redigere un contratto di locazione

Il contratto di locazione è lo strumento legale mediante il quale due soggetti (affittuario e affittante) stipulano un accordo. La redazione di un contratto di locazione può essere un compito arduo perché, non solo i termini esatti del contratto stesso...
Finanza Personale

Come Ottenere L'Elenco Dei Contratti Di Locazione Stipulati

Qualora tu, in questi ultimi anni, abbia stipulato o rinnovato dei contratti di locazione, oppure voglia semplicemente avere un prospetto riepilogativo dei contratti di locazione, tieni presente che potrai farlo senza nessun tipo di problema, utilizzando...
Finanza Personale

Come calcolare l'imposta di registro per locazione

Di questi tempi possedere una casa potrebbe essere un investimento come anche una perdita di soldi. Chi ha uno o più appartamenti solitamente tende a volerli mettere in affitto per poter avere una rendita e pagarci le tasse con maggiore tranquillità,...
Case e Mutui

Come registrare online un contratto di locazione

Al giorno d'oggi, molte procedure burocratiche che una volta venivano compilate su cartaceo, vengono registrare tutte, in maniera digitale. Questo, porta chiaramente, un fortissimo risparmio, di tempo, sia per chi deve compilare e sicuramente anche per...
Case e Mutui

Come valutare Un Contratto Di Locazione Con La Cedolare Secca

La “cedolare secca” è un regime facoltativo, che si sostanzia nel pagamento di un’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali (per la parte derivante dal reddito dell’immobile). In più, per i contratti sotto cedolare secca non andranno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.