Come compilare il modulo di maternità obbligatoria INPS

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il momento più bello della vostra vita è arrivato, finalmente siete in dolce attesa e dovete conciliare il lavoro con la maternità. All’inizio è facile e non avete nessun problema, ma quando il pancione inizierà a crescere non potrete più svolgere il vostro lavoro in tranquillità e vi toccherà stare a riposo; per fortuna la legge viene incontro alle donne in gravidanza attraverso il congedo di maternità obbligatoria richiesto ed erogato dall’INPS. Il congedo prevede in tutto 5 mesi di maternità obbligatoria che si suddividono in due mesi prima del parto e tre mesi dopo, utili per la ripresa della donna e per l’inizio dell’allattamento. Vediamo insieme come compilare il modulo per fare la richiesta presso la sede dell’INPS di competenza.

26

Occorrente

  • Modello di maternità dell'INPS
36

Per prima cosa bisogna recarsi presso la sede più vicina dell’ufficio della Previdenza Sociale e richiedere il modulo di maternità COD. SR01, oppure scaricarlo online.

Il modulo va compilato correttamente in tutte le sue parti e va presentato personalmente allo sportello, in sostituzione, va spedito per posta raccomandata oppure attraverso un patronato CAF. Al modello vanno allegati alcuni documenti, che cambiano a seconda del tipo di lavoratrice:

Se dipendente, dovrà presentare il modulo compilato in tutte le sue voci insieme a questi documenti: la fotocopia della Carta d’Identità, il certificato medico di gravidanza rilasciato dal SSN, o di un medico, la copia del certificato di interdizione rilasciata dalla direzione provinciale del lavoro, il certificato di flessibilità, che attesti che la donna non è in gravidanza a rischio e può lavorare fino al 7° oppure 8° mese.
Se autonoma invece dovrà presentare in seguito alla nascita del bambino l’autocertificazione come specificata nel modello alla pagina 3.

46

Il modello consiste in una prima pagina da compilare con tutti i dati anagrafici del soggetto, quindi nome e cognome, data di nascita, residenza, codice fiscale, contatti, dati relativi al lavoro, settore di attività ecc...; poi ci sono delle aree dedicate alla scelta del tipo di soggetto se lavoratore dipendente o autonomo, o iscritto alla gestione separata; in seguito c’è una sezione dedicata ai dati dell’azienda dove si presta servizio, un’altra dedicata al minore e infine i dati bancari per la riscossione dell’assegno.
Il modulo va firmato e consegnato, stando attenti a compilare ogni sua parte correttamente.
Il modello va presentato anche al proprio datore di lavoro.

Il congedo spetta a tutte le donne, lavoratrici, autonome e subordinate, ma con modalità di erogazione e condizioni diverse. Nel caso di dipendenti, sia uomini che donne, l’indennità viene anticipata dal datore di lavoro, mentre per le lavoratrici autonome viene erogato in seguito entro un anno dal parto direttamente dall’Inps.

Continua la lettura
56

Alle donne dipendenti spetta un’indennità pari all’ 80% dell’ultima retribuzione percepita quotidianamente, mentre alle lavoratrici autonome l’indennità è pari alla retribuzione giornaliera stabilita dalla legge.
Il congedo può essere richiesto sia dalla donna se lavoratrice, oppure in caso di disoccupata anche dal padre lavoratore, in questo caso si parla di congedo di paternità che dovrà coincidere con il periodo di maternità della consorte.
Tutte le altre casistiche particolari sono indicate nelle istruzioni di compilazione del modello, e possono essere rilasciate dagli operatori competenti dell’INPS, oppure anche attraverso il call center dedicato.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rivolgersi alla consulenza dei patronati se non si è in condizioni fisiche per potersi recare all'INPS
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come richiedere on line la maternità

Il congedo di maternità o la maternità obbligatoria rappresenta quel periodo nel quale una madre lavoratrice deve obbligatoriamente astenersi dal proprio lavoro. Il periodo in questione dura cinque mesi, e generalmente comprende due mesi precedenti...
Previdenza e Pensioni

5 cose da sapere sulla maternità obbligatoria

La maternità obbligatoria rappresenta il periodo in cui la madre lavoratrice deve esimersi dal lavoro. Qui di seguito, verranno riportate le 5 cose più importanti da sapere sul congedo obbligatorio, trascritte nel decreto legislativo n. 151 del 26 marzo...
Previdenza e Pensioni

La tutela della maternità per lavoratrici a progetto

Avere un contratto di lavoro a progetto significa svolgere il proprio lavoro in assoluta indipendenza e senza nessun vincolo di subordinazione da parte del committente. Il lavoratore deve avere dei progetti da portare a termine in completa autonomia....
Richieste e Moduli

Come fare la domanda di maternità

Le lavoratrici dipendenti in possesso dei requisiti richiesti, fortunatamente, riescono ad avere particolari diritti. Se si dovessero considerare i vari avvenimento in cui la donna risulta avere dei diritti, c'è sicuramente la domanda di maternità....
Previdenza e Pensioni

Come trattare contabilmente il periodo di astensione per maternità

Le assunzioni di impiegate femminili aumentano sempre di più, come dovrebbero, ma anche i problemi non fanno che moltiplicarsi. Quando un datore di lavoro assume una lavoratrice di sesso femminile, essa avrà bisogno di un periodo di astensione dagli...
Richieste e Moduli

Come richiedere i benefici della maternità

Le donne in dolce attesa possono usufruire di un'indennità economica messa a disposizione dall'INPS. Questi benefici riguardano le lavoratrici che devono assentarsi dal lavoro a causa della gravidanza. La legge che disciplina i congedi e permessi di...
Previdenza e Pensioni

5 cose da sapere sulla maternità facoltativa

Quando una lavoratrice è in dolce attesa segue, su indicazione del suo medico, un fitto protocollo di analisi e visite di controllo, per monitorare lo sviluppo del bambino. Ma è necessario che sia informata su diritti e doveri che le spettano e, soprattutto,...
Previdenza e Pensioni

5 cose da sapere sulla maternità anticipata

Per le donne durante il periodo di gravidanza, è sicuramente fastidioso recarsi al lavoro, perché molte aziende non riescono a concedere il periodo che spetta da dedicare alla maternità. In realtà secondo la legge, deve essere assolutamente previsto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.