Il Post

Come compilare il Modello Unico 2013

di Rosanna Di Paolo difficoltà: media

Come compilare il Modello Unico 2013 Uno dei compiti fiscali che assolviamo è la dichiarazione dei redditi che avviene annualmente tra maggio e giugno. Il Modello Unico è il modulo più usato ed è rivolto a persone fisiche soggette sia a dichiarazione fiscale, sia a dichiarazione IVA. Per compilare il modello, possiamo recarci direttamente all'Agenzia delle Entrate, dove riceveremo assistenza e si occuperanno dell'invio. In alternativa esistono gli intermediari abilitati come le associazioni di categoria, professionisti e Caf. Per la dichiarazione dei redditi 2013, sono state introdotte modifiche a gennaio, ne cito alcune. I terreni e i fabbricati tassati con l'IMU non sono più soggetti alle addizionali Irpef. Se abbiamo ristrutturato casa durante il 2012, le spese sono detraibili al 50% fino a 96.000 euro di spesa. Se apparteniamo al nuovo regime dei minimi, ci è stato riservato il quadro LM. I quadri sono le varie sezioni che compongono il modulo e contengono delle voci da compilare. Nelle prossime sequenze, troviamo le modalità per redigere in autonomia la dichiarazione.

1 Il modo più immediato per compilare la dichiarazione dei redditi l'abbiamo con internet senza muoverci da casa, basta andare sul sito dell'Agenzia delle Entrate e registrarsi. Al ricevimento del codice pin, possiamo accedere alla nostra area personale ed effettuare operazioni basilari. Il vantaggio è il risparmio di tempo e il fatto di poterlo fare a qualunque ora senza doverci attenere ad orari d'ufficio.

2 Accediamo al sito del fisco ed introduciamo i dati di accesso. Entrati nella nostra area, possiamo scegliere tra due modelli, l'Unico Mini, semplificato e rivolto a contribuenti con situazione economica poco complessa e l'unico Pf, più completo e composto da tre fascicoli. Nella prima parte è sempre presente l'introduzione dei propri dati aggiornati e del consenso della privacy.

Continua la lettura

3 Andiamo avanti con la compilazione delle voci che ci interessano (terreni, fabbricati, lavoro dipendente e assimilati, crediti d'imposta...) tenendo conto che il possesso e i pagamenti vanno corredate di documentazione (visura catastale, atti notarili, ricevute di versamento...).. 

4 Compiliamo accuratamente la parte riguardante le spese detraibili o deducibili, anche queste da corredare con la documentazione che attesta la voce di spesa. Le detrazioni e le deduzioni riguardano principalmente la casa (locazione, mutuo, spese notarili), i figli (tasse scolastiche, iscrizioni a strutture sportive), ex coniuge (ricevute attestanti il versamento dell' assegno di mantenimento), le assicurazioni (quietanza morte-vita- infortuni, contributi previdenziali) e spese mediche (visite specialistiche, tickets ospedalieri, spese sostenute all'estero).

5 Ricordiamo i tempi di consegna del modello che sono per la forma cartacea, tra il 02.05.2013 e l'01.07.2013, invece per quella telematica, abbiamo tempo fino al 30.09.2013. Se ritardiamo con i tempi, la dichiarazione è ritenuta valida fino a 90 giorni dalla scadenza ma sarà applicata una sanzione che va dai 258,00 ai 1032,00 euro.

Non dimenticare mai: Attendere la comunicazione di avvenuta ricezione da parte dell'Agenzia delle entrate

Come detrarre le spese scolastiche dal reddito Come compilare da soli la dichiarazione dei redditi online Come detrarre le spese universitarie Come Verificare La Posizione Fiscale

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili