Come chiedere l'indennità di accompagnamento

di Pa Pa tramite: O2O difficoltà: facile

Dal 1980 tutte le persone che, a causa di malattie fisiche o psichiche, non hanno la possibilità di compiere le azioni quotidiane della vita senza l'assistenza di un accompagnatore, possono godere della cosiddetta indennità di accompagnamento. Solitamente si tratta di un concetto associato alle persone anziane ma in realtà l'attribuzione non dipende dall'età dell'individuo né dal reddito della persona che lo richiede. Nella seguente guida, passo dopo passo, vi indicheremo i requisiti utili e come chiedere l'indennità di accompagnamento per invalidi civili allo Stato Italiano.

1 Il primo passo consiste nel verificare la presenza dei requisiti fondamentali che concedono il diritto a questo beneficio. Il requisito più importante, senza il quale non è possibile procedere, è l'impossibilità di affrontare la vita quotidiana senza l'ausilio di un accompagnatore da parte dell'individuo per il quale è necessaria l'indennità. Se la condizione di cui sopra è rispettata è necessario verificare che la persona in questione non sia ricoverata in centri sanitari con spese a carico di enti pubblici e sia residente in Italia.

2 Se i requisiti precedentemente illustrati sono soddisfatti, è possibile inoltrare la domanda per l'ottenimento dell'indennità di accompagnamento. Per farlo sarà necessario rivolgersi alla Commissione Medica per gli Invalidi Civili dell'ASL del Comune di residenza dell'individuo, inviando una domanda con allegati i seguenti documenti: certificato di residenza dell'individuo o dichiarazione sostitutiva di certificazione, codice fiscale e certificato rilasciato dal medico curante, che dovrà evidenziare l'impossibilità della persona richiedente nel compiere gli atti quotidiani della vita.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Una volta inoltrata la domanda all'ASL, le informazioni contenute finiranno nella banca dati dell'INPS che, il mese successivo alla data di presentazione della domanda, si pronuncerà in merito.  In caso di risposta positiva da parte dell'Istituto, il soggetto richiedente otterrà un assegno mensile di importo pari a euro 504,07 (previsto per l'anno 2014) per 12 mensilità; tale assegno non è subordinato a limiti di reddito, non è cumulabile con altre indennità simili e non si trasmette agli eredi in caso di morte.
Ricordiamo che ogni anno sarà necessario presentare una dichiarazione che attesterà la permanenza delle condizioni che danno il diritto all'indennità in questione.

Alcuni link che potrebbero esserti utili: Indennità di accompagnamento, Inps Indennità di accompagnamento Come richiedere l'indennità di accompagnamento Come ottenere l'invalidità

Come chiedere l'assegno di accompagnamento per invalidità civile L’assegno di accompagnamento per invalidità civile è una indennità economica ... continua » Come funziona la pensione di accompagnamento La pensione di accompagnamento è un sostegno economico statale, pagato dall ... continua » Come Chiedere L'Assegno Di Incollocabilità Agli invalidi del lavoro non più collocabili, che non abbiano ancora ... continua » Invalidità civile: requisiti per ottenerla La legge 118/1971 all'articolo 2 definisce cosa sia l ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide