Come chiedere il rimborso delle quote di assistenza contrattuale

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Le quote di assistenza contrattuale sono delle cifre perlopiù straordinarie che i datori di lavoro ed i sindacati estrapolano dalle buste paghe di tutti i lavoratori quando i contratti di lavoro si concludono. Questa quota molto spesso viene addizionata a quella degli Enti bilaterali. Secondo la legge anche i lavoratori che non risultano iscritti a nessun sindacato devono versare questa quota. Ultimamente ci sono state alcune contestazioni da parte di lavoratori che hanno ritenuto di non dover contribuire in nessun modo al versamento della quota poiché la scelta della rappresentanza del sindacato non è permessa. Proprio per chiarire tutti i dubbi su questa materia vi invito a leggere questa guida dove spiego come chiedere il rimborso delle quote di assistenza contrattuale già versate. Sicuramente queste informazioni saranno molto utili a chi non conosce bene la normativa.

25

Tanti lavoratori si chiedono spesso come funzioni il rimborso delle quote di assistenza contrattuale e come ottenerlo. Nella maggior parte dei casi i lavoratori sono contrari al fatto di non avere libertà di scelta per quanto riguarda l'affiliazione ad una sigla sindacale. Attualmente infatti non è permesso al lavoratore scegliere il sindacato che giudicano maggiormente attinente le loro idee riguardo il lavoro svolto.

35

Anche se in alcune categorie di lavoro esiste una rappresentanza universale che racchiude tutte le tipologie di lavoratori, il Segretario Territoriale ha comunque sempre l'ultima parola per quanto riguarda la scelta del sindacato. Questo ha portato un numero superiore di lavoratori ad argomentare la questione richiedendo la restituzione delle cifre versate. Per richiedere il rimborso delle quote di assistenza contrattuale in maniera efficace è necessario prima di tutto presentare una nota spese molto dettagliata. I lavoratori inoltre hanno il diritto di mettere per iscritto il loro rifiuto a pagare la quota, ed anche in questo caso hanno diritto al rimborso.

Continua la lettura
45

In mancanza di una nota spese è possibile presentare in alternativa una previsione di spese che si avvicini il più possibile alla cifra reale versata al sindacato. Resta sempre il fatto che piuttosto di arrivare al punto di dover chiedere il rimborso bisognerebbe evitare il prelievo in quanto non giustificato. Per ottenere il rimborso delle cifre versate è anche possibile rivolgersi ai comitati di quartiere spiegando la situazione, dopo avere mostrato la nota spese. Ricordatevi sempre che le quote versate come assistenza contrattuale non devono essere considerate delle vere e proprie tasse ed in quanto tali non dovrebbero essere versate.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • i comitati di quartiere possono aiutare ad avviare le pratiche per il rimborso

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come si calcola la liquidazione del TFR

Il TFR (Trattamento di Fine Rapporto) chiamato anche liquidazione, è un compenso che viene corrisposto al lavoratore in maniera differita, ossia alla cessazione del rapporto di lavoro. Per questa ragione l'accantonamento annuo del TFR viene considerato...
Lavoro e Carriera

Come E Perchè Iscriversi Ad Un Sindacato Per Il Lavoro

Tutti noi sappiamo molto bene che i sindacati sono degli enti non riconosciuti nel nostro ordinamento giuridico. I sindacati hanno come obiettivo primario quello di rappresentare e tutelare gli interessi di tutti i lavoratori dipendenti. I sindacati,...
Lavoro e Carriera

Come stipulare un contratto di categoria con lavoratori domestici

I lavoratori domestici sono ormai dei nostri insostituibili collaboratori, che si occupano principalmente della nostra casa ma spesso stanno anche vicino alle persone anziane o non auto-sufficienti che ci abitano. In questa guida vediamo proprio come...
Finanza Personale

Consigli per calcolo del rimborso Irpef sulle spese di ristrutturazione

Le spese per le ristrutturazioni edilizie possono essere portate in detrazione dal valore reddituale su cui viene calcolato l'Irpef (imposta sul reddito persone fisiche). Un’agevolazione introdotta nel 1997 e che in seguito ha ricevuto varie modifiche,...
Case e Mutui

Differenze tra mutuo con ammortamento alla francese e mutuo con ammortamento all'italiana

Acquistare una casa al giorno d'oggi non è molto facile, anche se risulta essere un investimento tanto utile quanto consigliato. Ad occuparsi di quest'ultimo ci sono le banche ed ognuna di essere ha diversi piani di ammortamento, che possono essere alla...
Richieste e Moduli

Come richiedere il rimborso del bonifico errato per detrazione fiscale

Come specificato nel decreto legge n. 63 del 4 giugno 2013, sono stati decisi interventi di efficienza energetica, di ristrutturazione edilizia, per l'acquisto sia di elettrodomestici che di arredamenti. Per usufruire di tale vantaggio, è necessario...
Finanza Personale

Come richiedere il rimborso delle somme indebitamente percepite dalle carte revolving

Le carte revolving sono delle carte di credito che mettono a disposizione somme di denaro da prelevare o con le quali fare acquisti. Le quote vengono rimborsate attraverso rate mensili, maggiorate di un tasso di interesse che non può essere superiore...
Previdenza e Pensioni

Come assicurarsi il rimborso delle spese mediche con il Fondo Est

Tra i tanti fondi assicurativi relativi all'assistenza sanitaria, possiamo trovare il Fondo Est. Grazie all'accordo stipulato fra il Fondo Est e la società Unisalute, è possibile, da parte di tutti gli iscritti, usufruire di una vasta gamma di servizi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.