Come calcolare la superficie catastale

di Stefano Nurse tramite: O2O difficoltà: media

Se siete in difficoltà nel fare il calcolo della superficie catastale, tale tutorial vi potrà aiutare a risolvere questo grande problema che preoccupa sempre un po' tutti noi, specialmente se pensiamo di vendere oppure affittare casa o l'appartamento. Vi riporteremo, man a mano, tutti i punti che sono fondamentali dove andrete a conoscere come calcolare la superficie catastale di un appartamento qualunque. Vi potrà sembrare difficile, però realmente non lo è affatto! Vedrete che sarà più facile di quel che si pensa. Buona lettura e buon lavoro!

Assicurati di avere a portata di mano: Carta e penna, calcolatrice o computer, metro

1 Queste superfici catastali si distinguono in vari tipologie e vengono classificate con le lettere dell'alfabeto. Vediamo in seguito quali sono e cosa comprendono. A) vani principali ed accessori diretti. B) sono le pertinenze esclusive di ornamento dell'unità immobiliare. C) pertinenze esclusive accessorie a servizio dell'unità immobiliare. Il punto B) comprende le terrazze, i balconi, i patii, i cortili, i portici, i giardini e le tettoie aperte, (D. G. Catasto: circ. 40 del 20/04/1939). Verranno considerati invece, appartenenti al punto C) le soffitte, le cantine, ed i locali uso deposito. Per quanto concerne sempre le pertinenze accessorie, andranno distinte quelle che sono comunicanti con i locali principali, da quelle non collegate ad essi.

2 Come prevede il D. P. R. 138/98, il calcolo dei metri quadrati verrà arrotondato per difetto, oppure per eccesso. La misurazione dei vani principali si determina con la misurazione della superficie al loro delle murature esterne ed interne del perimetro. Esse, dovranno essere prese in considerazione fino alla mezzeria nei tratti di confine con le parti di comune utilizzo oppure con un'altra proprietà immobiliare. I muri esterni ed interni del perimetro, per il calcolo dell'interno, dovranno essere considerati fino ad uno spessore massimo di 50 centimetri, mentre quelli di confine, andranno calcolati al 50%, perciò con uno spessore limite di 25 centimetri.

Continua la lettura

3 Le pertinenze esclusive di ornamento dall’unità immobiliare, dovranno essere misurate fino al bordo esterno, se ci sono la presenza di terrazze e/o balconi, fino al confine della proprietà, se avete giardini e delle zone che sono scoperte.  Esse, se c'è la presenza di muri di confine, andranno calcolate fino alla mezzeria.  Approfondimento Come si calcola la rendita catastale per il pagamento dell’imu (clicca qui) La superficie scoperta è uguale al 10% fino alla superficie dell'unità immobiliare, mentre al 2% per superfici oltre questo limite.  Terrazzi e balconi, se sono comunicanti con accessori e vani principali, andranno considerati al 30% fino ai 25 metri quadri, ed al 10% per la quota che eccede i 25 metri quadri.  Se non dovessero essere comunicanti, andranno considerati nella misura del 15% della superficie, fino al limite massimo di 25 metri quadri e del 5% per la quota eccedente.  Per quanto concerne soffitte, cantine, e locali uso deposito, la superficie andrà misurata al lordo dei muri perimetrali esterni, fino alla mezzeria dei muri di divisione con zone di comune utilizzo.

Non dimenticare mai: Sii preciso, nella misurazione e nei calcoli.

Come calcolare la superficie commerciale Il mondo delle case e degli immobili è molto in crisi ... continua » Come calcolare il valore catastale Il valore catastale o valore fiscale di un immobile, rappresenta la ... continua » Come leggere una mappa catastale Per mappe catastali si intendono dei fogli numerati progressivamente che riportano ... continua » Come verificare la divisione delle spese condominiali Vivere in un condominio non è facile  e le spese condominiali ... continua »

Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come calcolare la IUC

Al giorno d'oggi il meccanismo delle tasse sulle abitazioni, in Italia, si è arricchito di un nuovo acronimo, che acquista la denominazione di IUC ... continua »

Come calcolare la Tarsu

Il decreto legislativo numero 507 del 15 novembre 1993, ha previsto, per dentro i confini italiani, la tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani ... continua »

Come calcolare l'ICI

L'ICI, (imposta comunale sui beni immobili), è un imposta che viene introdotta per la prima volta nel 1992 con D. Lgs 504/1992. Oggi ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. ATTENZIONE: tali contributi NON possono essere in alcun modo considerati appelli al pubblico risparmio e\/o sollecitazione all’investimento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore degli stessi, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.