Come calcolare la pensione col sistema misto

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Tutti sappiamo purtroppo che, negli ultimi anni, stiamo attraversando un periodo economico di grande difficoltà e caos che non riesce a mettere chiarezza nei tempi di pensionamento delle persone che hanno già raggiunto o che stanno già raggiungendo l'età giusta per ritirarsi dalla propria professione. Sul sito dell'Inps sono riportati alcuni parametri fondamentali e anche dei metodi di calcolo. Nello specifico, nei prossimi passaggi, vi consiglieremo come calcolare la pensione con il cosiddetto sistema misto e vi forniremo tutti i chiarimenti necessari per comprendere bene questo particolare sistema. Naturalmente potrete trovare tutti gli approfondimenti direttamente sul sito dell'Inps nel caso in cui doveste riscontrare alcuni dubbi. Vediamo insieme proprio come calcolare la pensione col sistema misto.

25

Caratteristiche del sistema misto

Il "sistema misto" è un sistema di calcolo per la pensione che, prima dell'1 gennaio dell'anno 2012 comprendeva solo ed esclusivamente tutti coloro che avevano raggiunto un numero di anni contributivi inferiore a diciotto fino al 31 dicembre del 1995. Dall'anno 2012 invece oltre alla predetta fascia di lavoratori, comprende anche tutti quelli che hanno raggiunto un numero di anni contributivi pari o superiore a 18 anni prima del 31 dicembre dell'anno 1995.

35

Modalità di calcolo

Le differenze tra la le categorie affrontate nel passaggio precedente sono molteplici, partiamo ad esaminare il primo caso, ovvero se non sono stati raggiunti i diciotto anni di contribuzione prima dell'anno 1995 la pensione verrà calcolata utilizzando i seguenti passi: una porzione della pensione verrà calcolata secondo il sistema retributivo previsto per l'anzianità maturata fino al 31 dicembre dell'anno 1995 e la rimanente viene calcolata sul sistema retributivo previsto per l'anzianità maturata dal primo gennaio dell'anno 1996.

Continua la lettura
45

Anzianità contributiva pari o superiore a 18 anni

Per quanto riguarda invece l'anzianità contributiva pari o superiore a diciotto anni raggiunta prima del 31 dicembre dell'anno 1995, il calcolo, in questo altro caso sarà il seguente: in parte la pensione verrà calcolata secondo il sistema retributivo adeguato all'anzianità maturata fino al 31 dicembre dell'anno 2011, seguendo le modalità descritte direttamente sul sito dell'Inps al paragrafo riguardante il "sistema retributivo". Il resto, invece, viene calcolato considerando il sistema contributivo per l'anzianità contributiva che è stata maturata dal primo gennaio dell'anno 2012.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Come calcolare la pensione contributiva

La pensione contributiva è stata introdotta con la cosiddetta riforma Dini, legge n. 335 del 1995, insieme a successivi interventi legislativi n. 449 del 1997 e la successiva riforma Maroni del 2004. Questi interventi hanno cambiato profondamente il...
Previdenza e Pensioni

Come usufruire del prepensionamento

Con l'argomento pensioni, si entra sempre in confusione. Le leggi sulle pensioni, sui prepensionamenti, sull'età per la pensione, sugli anni di servizio, ecc., diventano sempre più complessi da decifrare e da capire e spesso non si sa come agire. Molti...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare la propria pensione

La legge Fornero ha dato vita alla riforma del sistema pensionistico cambiando i criteri in base ai quali prima si calcolava l' importo della propria pensione. Dal 1° gennaio 2012 per calcolare la pensione bisogna basarsi sul sistema contributivo, cioè...
Lavoro e Carriera

Come calcolare la pensione 2012

La riforma pensionistica del 2012 è entrata in vigore il primo gennaio dello stesso anno e ha portato grandi innovazioni e modifiche nel campo pensionistico italiano. L'effetto principale di questa riforma si ha nel prolungamento del periodo lavorativo,...
Previdenza e Pensioni

Come e quando andare in pensione

Andare in pensione è uno dei traguardi più importanti per qualsiasi lavoratore che si avvicina alla terza età. In Italia, negli ultimi anni sono cambiate molte regole in materia di pensionamento: è stata aumentata l'età pensionabile fino a 67 anni...
Previdenza e Pensioni

Come funziona una pensione

La pensione è uno dei temi più discussi negli ultimi tempi: pensioni che sono slittate più avanti nel tempo, pensioni che alcuni non riescono ad ottenere... Ma che cos'è di preciso una pensione? Essa consiste in una quantità di denaro (una sorta...
Previdenza e Pensioni

Come si effettua il computo della pensione

La pensione è un'indennità data in denaro che nasce negli anni 30 istituita nel periodo fascista. Viene riconosciuto in pratica al lavoratore la possibilità di sospendere la propria attività lavorativa dopo aver conseguito un numero minimo di anni...
Previdenza e Pensioni

Regole per il calcolo della pensione minima

La pensione è una somma mensile corrisposta al lavoratore al raggiungimento dell'età pensionabile, quando cessa l'attività lavorativa e passa sotto il regime pensionistico erogato dall'INPS, l'ente nazionale previdenza sociale.ub">Sopratutto in passato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.