Come calcolare la pensione agricola

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Una volta arrivati a una certa età e aver maturato un numero sufficiente di anni di servizio lavorativo, nonchè dopo aver versato il corrispondente numero di anni di contributi, arriva per tutti il momento della pensione. Si tratta di un reddito mensile che si sostituisce allo stipendio e permette al pensionato di continuare a fare una vita dignitosa come quando lavorava. Esistono diverse tipologie di pensioni, molte delle quali dipendono dalla classe lavorativa di cui si è fatto parte. Nella seguente guida ci occuperemo di capire nel dettaglio come calcolare la pensione agricola.

24

In termini di contribuzione, l'anzianità viene riconosciuta in maniera proporzionale al numero di ore per le quali il lavoratore ha effettivamente prestato la sua attività lavorativa. Il requisito minimo contributivo per avere diritto alla pensione agricola è quello di aver lavorato, nell'arco dell'anno, per almeno 270 giornate (consideriamo che un anno è formato da 52 settimane). Se dividiamo il numero delle settimane che formano l'anno, ovvero 52, per il numero di giorni contributivi che si devono avere per legge, ovvero 270, otteniamo un valore numerico pari a 0,1925.

34

Dobbiamo utilizzare il valore appena ottenuto per poter determinare il numero delle giornate da usare ai fini del nostro calcolo. Moltiplichiamo, quindi, il numero delle giornate effettive per un secondo coefficiente numerico, che andiamo ora a ottenere. Quello che dobbiamo fare è dividere il numero delle ore effettuate part-time con quelle effettuate, invece, a tempo pieno. Attraverso questo procedimento otterremo il valore corrispondente al numero delle giornate utilizzabili, vale a dire quelle valide per il calcolo della nostra pensione.

Continua la lettura
44

Procediamo, infine, con il calcolo della pensione vera e propria, o meglio, di una retribuzione media. Andiamo quindi a sommare le retribuzioni che abbiamo percepito in maniera complessiva con i periodi lavorativi associati. Ora dividiamo il valore che abbiamo ottenuto per il numero delle giornate effettivamente utilizzabili. È bene precisare che qualora si superino le 270 giornate di lavoro nell'arco di un anno, quelle eccedenti andranno ad aggiungersi a quelle dell'anno successivo. L'unica condizione per poter fare questo è che nell'anno seguente siano presenti almeno 30 giornate contributive effettive. Eseguendo questi semplici calcoli si otterrà come risultato la stima realistica di quella che sarà la pensione agricola del lavoratore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Fondi pensione: svantaggi

L'instabilità economica e le pensioni a rischio (buste arancioni) alimentano l'interesse sui fondi pensione o pensione integrativa. La disinformazione, però, comporta confusione e diffidenza nel lavoratore italiano. Senza dubbio, l'investimento ha i...
Previdenza e Pensioni

Come crearsi una pensione integrativa

A causa della crisi, dell'alto tasso di disoccupazione e della probabilità sempre inferiore di andare in pensione, molte persone hanno deciso di crearsi una pensione integrativa. Ma cos'è? È semplicemente una pensione che aumenta le possibilità di...
Previdenza e Pensioni

Come fare rinuncia alla pensione di reversibilità

La pensione è un momento che tutti i grandi lavoratori aspettano dopo una vita di sacrifici e di lavoro continuo. Quando all'interno di una coppia viene a mancare un coniuge pensionato, si può richiedere la pensione di reversibilità che spetta per...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare la pensione di un artigiano

La pensione è un trattamento previdenziale, vita natural durante, che percepisce un soggetto di natura fisica. La pensione nasce e si sviluppa in relazione ad un legame giuridico. Quest'ultimo si fonda su un contratto tra la persona fisica ed un ente...
Lavoro e Carriera

Come calcolare la pensione 2012

La riforma pensionistica del 2012 è entrata in vigore il primo gennaio dello stesso anno e ha portato grandi innovazioni e modifiche nel campo pensionistico italiano. L'effetto principale di questa riforma si ha nel prolungamento del periodo lavorativo,...
Previdenza e Pensioni

5 modi per andare in pensione

Alla fine della propria carriera lavorativa un comune lavoratore ha diritto alla pensione. Negli anni le normative a riguardo hanno subìto diverse modifiche, alcune sensibili, altre lievi. Nel recente Jobs Act sono presenti alcune regolamentazioni riguardo...
Previdenza e Pensioni

Le tipologie di pensione previste dall'INPS

Districarsi tra le tipologie di pensione previste dall'INPS non è impresa facile.Se abbiamo bisogno di informazioni ci sono varie strade: telefonare ad un numero verde che è gratuito ma che richiede sempre tempi biblici prima di fornire una risposta...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la pensione in Svizzera

L'indennità di pensione è una rendita vitalizia che lo Stato versa a tutti gli individui iscritti all'AGO o alle sue forme sostitutive per soddisfare le esigenze di vita in caso di vecchiaia o invalidità. Il sistema pensionistico in Svizzera è molto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.