Come Calcolare Il Valore Di Una Rendita Perpetua

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Spesso ci vengono proposti attività o investimenti di cui non sappiamo il reale guadagno. Per questo è importante capire che una rendita è il guadagno che viene generato periodicamente e che nasce da beni senza che vi sia un’attività legata ad essi. Nel caso in cui il ritorno economico si protrae in eterno possiamo dire che siamo di fronte a una rendita perpetua. Esiste una precisa formula matematica che si permette di calcolare quale sia il valore attuale di una rendita perpetua, dove per valore attuale si intende quanto vale oggi. Vediamo come applicarla in questa guida.

25

Una rendita è data da una successione di capitali che vengono incassati a scadenze ben definite, questi capitali sono chiamati rate. Quando il numero delle rate è infinito, la rendita viene definita "Perpetua" cioè che dura all'infinito nel tempo. Il valore attuale di una rendita invece è la somma dei singoli capitali calcolata in anticipo rispetto alla scadenza delle rate. Il calcolo viene fatto sommando tutti i valori ad oggi dei singoli importi che verranno riscossi in futuro.

35

Nel calcolo delle rendite a tempo determinato di solito si procede con stabilire un tasso di attualizzazione per i flussi di cassa (ovvero si stabilisce il valore a oggi di un capitale futuro) per poi successivamente sommarli secondo una serie geometrica ben definita. Nel caso della rendita perpetua purtroppo non si può procedere in questo modo perché i flussi di cassa sono infiniti e dobbiamo perciò ricorrere a una formula matematica diversa da quella applicabile alle rendite a tempo determinato.

Continua la lettura
45

Partendo da quanto detto in precedenza possiamo dire che il valore attuale di una rendita a tempo determinato si calcola con la seguente formula: VA=C1/(1+r)+C2/(1+r).. (dove c è il flusso di cassa e r è il tasso di attualizzazione). Il valore attuale di una rendita perpetua invece è dato dal rapporto tra il valore della rendita e il tasso d’interesse (V. A= R/i). Con un capitale investito costante e flussi di cassa dati da una percentuale di tale capitale investito il risultato è pari al valore del capitale investito fratto la percentuale moltiplicata per tale importo, determina i flussi di cassa futuri. Facciamo un esempio pratico: investo 100€ in un conto che da il 3% di interesse ogni anno. Ipotizziamo di lasciare i soldi per sempre nel conto e di considerare come rendita perpetua solo gli interessi. Il valore ad oggi della mia rendita è data quindi dalla somma degli interessi annuali attualizzati. Ovvero da € 100 fratto 0,03 (pari a 3%). La rendita vale € 3.333,33.

55

Calcolare il valore di una rendita perpetua, può essere molto utile per capire dove investire un capitale, e se questo convenga o meno spenderlo in uno o nell'altro investimento, insomma serve a regolarsi su quanto si possa guadagnare con un dato investimento. Naturalmente è più un operazione matematica che la realtà dei fatti, poiché per sapere se dall'investimento si avrà un guadagno o meno, bisogna ben valutare altri fattori, infatti bisogna sempre capire se quel progetto in cui si investe può davvero funzionare o meno. Queste sono le informazioni che si dovrebbero sapere per calcolare il valore di una rendita perpetua, naturalmente vi consiglio a non fermarvi a leggere solo questa guida, ma a cercare di trovare quante più possibili informazioni sul web.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come investire in obbligazioni

Volete imparare ad investire in obbligazioni ma non sapere proprio da dove cominciare. Nei passi della seguente guida verrà fornita una panoramica di base del processo di questo tipo di investimento. Investire in obbligazioni significa effettuare degli...
Finanza Personale

Come si calcola la rendita catastale per il pagamento dell’imu

Da qualche anno a questa parte è stata introdotta l'IMU. Tale tassa altro non è che la vecchia ICI, ovvero la tassa sugli immobili che tutti i contribuenti possessori di beni immobili devono pagare. Ciò che differenzia l'IMU però, oltre ad essere...
Previdenza e Pensioni

Come scegliere una polizza vita

Sarà per la diffusione capillare di internet o forse per la sensazione imperante d'incertezza, quel è che certo è che l'universo delle assicurazioni, da sempre un po' nebuloso, è ormai diventato una vera e propria giungla. Polizze su polizze con clausole...
Lavoro e Carriera

Come assicurarsi una rendita passiva online

Vivere senza lavorare è il sogno un po' di tutti. Una rendita passiva permette, appunto, di farlo. Ma che cos'è di preciso? È un'entrata fissa che arriva in maniera automatica, senza dover fare nulla. Si dice, infatti, passiva proprio perché non occorrono...
Case e Mutui

Come si determina la rendita catastale

La rendita catastale rappresenta il valore medio di affitto di un bene immobile ovvero il prezzo che il contribuente ritiene di ottenere quando affitta l'immobile. Una somma forfettaria è determinata unilateralmente dal catasto, successivamente viene...
Finanza Personale

Vivere di rendita: il capitale necessario

A chi non piacerebbe riuscire a vivere di rendita, senza dover alzarsi la mattina per andare a lavorare in un impiego che neanche piace, e magari fare turni di otto o anche più ore al giorno, per poi tornare a casa e non potersi godere il resto della...
Finanza Personale

Come Si Calcola La Conversione In Rendita Di Un Capitale Assicurato

In un contratto assicurativo si possono individuare tre persone, il contraente che stipula il contratto, l'assicurato che sarà l'oggetto del contratto e il beneficiario, ovvero la persona che riceverà i benefici derivanti dal contratto. Spesso due di...
Finanza Personale

Come crearsi una rendita

Con i tempi che corrono, soprattutto negli ultimi anni, crearsi autonomamente una rendita è fondamentale per permettere a tutti coloro che non hanno una pensione sostanziosa o accettabile, di affrontare la vecchiaia con un gruzzoletto in più rispetto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.