Come Calcolare Il Tret

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Le obbligazioni (chiamate anche bond) rappresentano un titolo di credito nel mercato. In parole povere sono dei prestiti che i compratori fanno ai venditori (per esempio una società o un ente pubblico), retribuiti con interessi (che maturano nel tempo) sul capitale prestato. L'investitore può anche porre un periodo per il bond, dando quindi una scadenza, al termine della quale avverrà l'erogazione.
Le obbligazioni si suddividono in due categorie: quelle che usano le cedole e quelle chiamate Zero Coupon. Le prime utilizzano le cedole a frequenze che possono variare da trimestrali, semestrali o annuali, pagando quindi l'investitore periodicamente secondo una percentuale del valore nominale. Le seconde invece sono obbligazioni che non utilizzano cedole, e rimborsano quindi all'investitore l'intero importo finale alla scadenza. Gli interessi periodici delle cedole possono essere a tasso fisso o variabile. In questa guida vedremo quindi come calcolare il TRET (tasso di rendimento tendenziale).

24

Le obbligazioni a tasso variabile sono uno strumento finanziario utile per contrastare l'elevata volatilità dell'interesse di mercato negli anni '80 e '90. Di solito, il rendimento delle cedole si lega ad un indice di mercato di riferimento (I rif) e a questo si somma uno spread (s). Il risultato viene moltiplicato per il valore nominale dell'obbligazione. Il tasso della prima cedola si conosce perché si calcola al momento della stipula. Quando un investitore acquista un titolo, il suo prezzo al netto prende il nome di Corso Secco. Gli interessi maturati nel tempo invece si chiamano rateo, e la somma che avviene tra loro darà il Prezzo Tel Quel. Il TRET è un indicatore in grado di garantire l'uguaglianza tra la somma dei valori attuali dei frutti futuri ed il Prezzo Tel Quel dell'obbligazione (cioè quello che considera gli interessi maturati sulla cedola).

34

Alcuni di questi valori sono già conosciuti al momento della stipula (il valore nominale e la prima cedola) altri non si possono determinare con certezza (le cedole, calcolate in base all'"I rif", dal momento che si riferiscono ad un tasso di riferimento futuro di cui non si conosce l'importo). La difficoltà principale si incontra nella stima di un indice di riferimento adeguato. Nella pratica vi sono diverse metodologie che vengono distinte in Teoriche e Pragmatiche. Ecco un esempio pratico di calcolo. Ipotizziamo che l'I rif è costante e pari al rendimento della cedola al momento della valutazione. Un'obbligazione a tasso variabile ha durata pari a 5 anni, frequenza delle cedole annuale, l'indice di riferimento pari al tasso BOT a sei mesi (4%) più uno spread di 0,5%. Prezzo Tel Quel pari a 98% e valore nominale pari a 100%.

Continua la lettura
44

Le cedole saranno quindi tutte pari al rendimento cedolare del primo anno per il valore nominale, quindi a 4,5% dato da 100% (valore nominale) per 4,5% (4,5% = 4%, I rif, più 0,5%, lo spread). Nel nostro caso quindi il TRET fa si che: 98% (Prezzo Tel Quel) sia uguale alla sommatoria di: [4,5% / (1 più TRET)]; [4,5% / (1 più TRET) alla seconda]; [4,5% / (1 più TRET) alla terza]; [4,5% / (1 più TRET) alla quarta]; [104,5% / (1 più TRET) alla quinta]. Il tasso che garantisce questa uguaglianza è 4,96%, che è il nostro TRET. In pochi e semplici passi, questo è il metodo di calcolo del Tasso di Rendimento Tendenziale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come calcolare il rendimento delle obbligazioni

L'obbligazione è un titolo di credito emesso da una società o ente pubblico che attribuisce al possessore il diritto al rimborso del capitale a scadenza, maggiorato di un interesse. Solitamente, il rimborso del capitale avviene in un'unica soluzione,...
Finanza Personale

Come Calcolare Il Tri

Quando si parla di TRI, ci si riferisce al Tasso di Rendimento Immediato, derivante dal rapporto tra i frutti periodici di un investimento ed il capitale che è stato investito. Per rendimento, si intende, infatti, in economia come in fisica: il rapporto...
Finanza Personale

Finanza: come scegliere il miglior investimento obbligazionario

Tentare un investimento, soprattutto se si tratta di obbligazioni, potrebbe essere una cosa abbastanza rischiosa. Sopratutto se non si conoscono i fattori da prendere in considerazione. La finanza è un mondo davvero vasto. Di seguito, cercherò di aiutarvi...
Finanza Personale

10 cose da sapere sulle obbligazioni

Il mercato finanziario è un mondo ai più sconosciuto e pieno di pericoli. Lo scopo di questa guida è quello di avvicinare gli individui non proprio esperti in materia, al più specifico mercato delle obbligazioni. Vediamo, quindi, le 10 cose da sapere...
Finanza Personale

Come Calcolare Il Tres

In ambito finanziario il TRES è un parametro fondamentale. Esso, infatti, è in grado di quantificare la redditività di un investimento in titoli di debito, sia nel breve che nel lungo periodo. Il TRES eguaglia il prezzo versato per acquistare dei titoli...
Finanza Personale

Come calcolare il rendimento alla scadenza

In economia, il "rendimento" è il flusso monetario che genera l'investimento in un'attività finanziaria. Il suo calcolo avviene per frazioni del prezzo e in relazione al tasso d'inflazione. Quando un risparmiatore investe in una o più attività monetaria,...
Banche e Conti Correnti

Guida pratica alle obbligazioni

La finanza è sempre un terreno pericoloso per chi ci si avventura senza le dovute precauzioni e conoscenze. Offre tuttavia la possibilità di guadagni anche elevati. Uno dei mercati finanziari di maggior affluenza è quello delle obbligazioni. Le obbligazioni...
Finanza Personale

Obbligazioni a tasso fisso: 5 cose da sapere

Le obbligazioni sono uno strumento attraverso il quale un soggetto (definito obbligazionista) esegue un'operazione di finanziamento a titolo di prestito (a titolo di mutuo, secondo il diritto privato). L'obbligazionista è perciò un creditore dell'ente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.