Come calcolare il tasso di interesse effettivo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Ci sarà sicuramente capitato, almeno una volta, di leggere un articolo che tratta argomenti di economia ma di non riuscire a capire il significato perché vengono utilizzati termini tipici di questo settore. Se vogliamo iniziare a capire gli argomenti trattati in questi articoli, potremo trovare su internet varie guide che ci spiegheranno con termini semplici tutto ciò che riguarda questo settore. In questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a calcolare il tasso di interesse effettivo, chiamato anche T. A. E. G.

27

Occorrente

  • dati da utilizzare per i necessari calcoli; comparatori per scegliere la soluzione più conveniente
37

L'obiettivo che intende porsi il T. A. E. G. (Tasso Annuo Effettivo Globale) è quello di rappresentare nella maniera più completo e precisa il possibile il costo che caratterizza un finanziamento. Consiste in un quoziente puramente virtuale, infatti non viene usato per effettuare il calcolo delle rate, ma è utile per fungere da indicatore ed è una misura capace di rivelare il costo globale. L'importante vantaggio di eseguire tale calcolo, è la possibilità di utilizzarlo ai fini comparativi: in presenza di due o più mutui, si fa un confronto e si comprende subito quale sia il più costoso e a quale somma corrisponda la differenza sul prezzo.

47

Ecco dunque come dovremo orientarci: ipotizzando che i costi iniziali vadano a ridurre il capitale prestato e che ogni esborso periodico aumenti la rata, conteggiamo il Taeg dopo aver apportato tali modifiche ai numeri dell'operazione. Vediamo un esempio pratico che ci aiuterà a capire meglio questo argomento. Una cifra da restituire in 10 anni di € 100.000 al 5% (€1.061 mensili) senza alcuna spesa di apertura o di gestione, presenterebbe un Taeg del 5,12%, quindi uguale al suo tasso effettivo. Nel caso in cui la Banca chiedesse invece euro 800 di onere iniziale, significherà praticamente ottenere un finanziamento ridotto a €99.200 euro (100.000 - 800).

Continua la lettura
57

Inoltre, se mensilmente occorre spendere 3 euro per la polizza incendi e 2 per oneri di incasso, sarà come vedersi maggiorare una rata di 5 euro. Il pratico e utilissimo Taeg, farà dunque i propri conteggi tenendo conto del capitale ridotto a 99.200 euro ed una rata mensile alzata a € 1.066 (1.061 + 5 di costi), per cui ciò che risulta è: TAEG = 5,41%, cioè tasso effettivo di un mutuo di 10 anni pari a 99.200 euro, da rimborsare mensilmente con €1.066.

67

A questo punto siamo finalmente giunti al termine della nostra breve guida. Seguendo tutte le indicazioni riportate nei passi precedenti, sapremo finalmente in grado di capire cos'è il tasso di interesse effettivo e come fare per riuscire a calcolarlo correttamente.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per effettuare facilmente e velocemente tali calcoli, conviene usare i facili strumenti reperibili sul web

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

5 regole per risparmiare sul mutuo

Per cercare un mutuo per la casa conveniente è bene seguire alcune semplici regole, in maniera tale da poter scegliere l'opzione più adeguata alle vostre esigenze, come la scelta dello Spread o la valutazione del TAEG, o le varie agevolazioni che si...
Finanza Personale

Come sapere quale tasso d'interesse si nasconde dietro le offerte a tasso zero

Negli ultimi anni le aziende e le finanziarie hanno aumentato le proposte di finanziamenti per l’acquisto di auto, di mobili, di case, e di tanti altri beni. Anche il numero delle proposte di prestiti in denaro a tassi molto convenienti è aumentato...
Case e Mutui

Mutui: quale scegliere?

Molto spesso, soprattutto a causa della crisi economica, le persone fanno affidamento ai mutui. In poche parole quando non si hanno tante disponibilità economiche, il soggetto per far fronte ad una determinata spesa (acquisto di casa, ristrutturazione...
Case e Mutui

Consigli per ottenere un mutuo vantaggioso

Quando si scegli un mutuo per la casa è bene seguire dei consigli, delle regole per risparmiare qualsiasi cosa su un mutuo. In modo da poter così scegliere il finanziamento migliore in maniera semplice e veloce. Di seguito vi farò vedere le 5 regole...
Case e Mutui

Mutuo: come sceglierlo

Pur essendo un periodo di crisi, sempre più italiani compiono il grande passo di "andare a vivere da soli". E sempre più persone optano per comprare una casa, piuttosto che affittarla. Comprare una casa però, richiede necessariamente il dover stipulare...
Case e Mutui

Come calcolare il TAEG

Il TAEG o più precisamente il Tasso Annuale Effettivo Globale rappresenta il costo esatto di un finanziamento, che può essere quello di un fido, di un prestito o di un mutuo. L'importanza del TAEG risiede nella possibilità di poter scegliere un prestito...
Banche e Conti Correnti

Come leggere il modulo Secci

Quando richiedete un finanziamento agli istituti di credito, ricevete uno schema conosciuto con il nome di modulo Secci, contenente le informazioni europee basilari sul credito ai consumatori e rilasciato all'acquirente gratuitamente come una comunicazione...
Case e Mutui

Mutui prima casa: come scegliere

Comprare una casa per i giovani è diventato veramente difficilissimo, a causa dei vari problemi lavorativi che oggi sono presenti nella maggior parte delle situazioni familiari. Acquistare una casa è uno degli investimenti più importanti che un giovane...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.