Come calcolare il rendimento alla scadenza

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In economia, il "rendimento" è il flusso monetario che genera l'investimento in un'attività finanziaria. Il suo calcolo avviene per frazioni del prezzo e in relazione al tasso d'inflazione. Quando un risparmiatore investe in una o più attività monetaria, si aspetta che il flusso monetario che ne consegue sia maggiore del tasso di inflazione. Quindi, quando si deve scegliere una determinata attività è necessario capire quale sia il suo "rendimento reale". Quest'ultimo è il guadagno di un investimento al netto del tasso di inflazione. Si calcola come differenza tra il il tasso di rendimento nominale e il tasso d’inflazione. Oltre a questo vanno valutate anche altre due variabili. Una è il rischio di una determinata classe di attività finanziarie e l’altra è il rendimento atteso, ossia la media dei rendimenti storici di quella attività. Le azioni, ad esempio, hanno un rendimento atteso più elevato dei titoli di stato, ma sono anche più rischiose. Nella guida che segue cercheremo di capire come calcolare il rendimento alla scadenza.

26

Il periodo del rendimento

Quando si calcola il rendimento, si deve tenere conto del periodo intercorso tra l'inizio e la fine dell'attività che lo genera. Solitamente basta rapportare la differenza tra il costo sostenuto inizialmente (I) e il guadagno conseguito a scadenza (G) al costo iniziale (I). Il rendimento si calcola con la formula (G-I) / I. Per quanto riguarda i titoli obbligazionari vale il medesimo discorso. È possibile detenere i titoli fino alla scadenza o rivenderli prima della stessa. In ogni caso bisogna tenere conto delle eventuali cedole staccate nel corso del periodo quando si effettua il calcolo.

36

Il calcolo del rendimento

Il procedimento di calcolo sarà lo stesso qualora si rivende un titolo prima della scadenza o a scadenza. In questo caso il rendimento si calcola partendo dal prezzo di vendita (G, a cui vanno aggiunte le eventuali cedole) meno il prezzo di acquisto (I) fratto il prezzo di acquisto. Il risultato ottenuto viene espresso in forma percentuale e lo si può rapportare al prezzo di acquisto. È possibile riportare tale percentuale su base annuale. In tal caso si ha un rendimento annuale dell' X %.

Continua la lettura
46

Esempio di calcolo di rendimento

Vediamo un esempio di calcolo. Un titolo obbligazionario viene acquistato a € 100. Dopo due anni viene venduto a € 130. Ogni anno viene staccata una cedola da € 10. Il rendimento complessivo a scadenza si calcola così: (€ 130 + € 10 +€ 10 - € 100) / 100€ cioè da € 50 / € 100. Sarà quindi pari al 50%. Se volessimo riportare il rendimento su base annua, basterà dividere il rendimento complessivo per il numero di anni. Otterremo quindi un rendimento annuo del 25%. Per altre informazioni consultare il link: https://www.adviseonly.com/blog/capire-la-finanza/abc-finanza/abcfinanza-che-cose-il-rendimento-a-scadenza-delle-obbligazioni/.

56

Guarda il video

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come calcolare il rendimento delle obbligazioni

L'obbligazione è un titolo di credito emesso da una società o ente pubblico che attribuisce al possessore il diritto al rimborso del capitale a scadenza, maggiorato di un interesse. Solitamente, il rimborso del capitale avviene in un'unica soluzione,...
Finanza Personale

Come Calcolare Il Tret

Le obbligazioni (chiamate anche bond) rappresentano un titolo di credito nel mercato. In parole povere sono dei prestiti che i compratori fanno ai venditori (per esempio una società o un ente pubblico), retribuiti con interessi (che maturano nel tempo)...
Finanza Personale

Come calcolare il rendimento dei buoni fruttiferi postali

I Buoni fruttiferi postali (BFP) rappresentano una forma di risparmio sicura e flessibile, offrendo al risparmiatore la possibilità di disinvestire in qualsiasi istante con la totale garanzia del capitale investito, maggiorato degli interessi nel frattempo...
Finanza Personale

Come Calcolare Il Tres

In ambito finanziario il TRES è un parametro fondamentale. Esso, infatti, è in grado di quantificare la redditività di un investimento in titoli di debito, sia nel breve che nel lungo periodo. Il TRES eguaglia il prezzo versato per acquistare dei titoli...
Finanza Personale

Guida ai tipi d'investimento finanziario

Il mercato finanziario è molto complesso e le possibilità di investimento sono tante: azioni, obbligazioni, fondi comuni, polizze ed altro ancora. Per cui, scegliere un investimento è sempre più difficile, soprattutto per chi non è competente in...
Finanza Personale

Come Calcolare Il TREN

Un'obbligazione è un titolo di debito emesso da società. Quando acquistate un’obbligazione, praticamente state prestando soldi a uno Stato, a un’azienda privata o a un ente pubblico. Un prestito che verrà rimborsato, con gli interessi. Un investimento...
Finanza Personale

Come comprare un Btp

I BTP (buoni del Tesoro poliennali) sono titoli di stato emessi dal Tesoro italiano con un'asta pubblica. Questo titolo ha durata poliennale, di solito la scadenza è 3,5,10,15 o 30 anni. Il risparmiatore che deciderà di comperare un BTP riceverà delle...
Finanza Personale

Come si calcola la duration di un portafoglio di titoli

All'interno di questa guida ci soffermeremo sulla spiegazione del procedimento che ci porterà a capire come si calcola la duration di un portafoglio di titoli La "duration" di un portafoglio di titoli è costituita primariamente, dalla durata media finanziaria...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.