Come Calcolare Il Multiplo Enterprise Value To Ebit

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

I multipli di mercato rappresentano delle grandezze molto utilizzate nel settore finanziario, che vengono principalmente usate soprattutto per calcolare il valore di un'azienda e per confrontarla con le altre società quotate, presenti sul mercato. In questa semplice ed esauriente guida, in particolar modo, andremo a vedere come fare per riuscire a calcolare correttamente il multiplo enterprise Value to EBIT. Vediamo, quindi, come occorre procedere in maniera corretta.

25

L'enterprise Value to EBIT, generalmente indicato con l'abbreviazione "EV/EBIT", come abbiamo detto durante l'introduzione di questa guida, rappresenta un multiplo di mercato molto utilizzato in finanza, riferito alle grandezze reddituali. Questo tipo di indicatore è dato da un rapporto dove al numeratore è possibile trovare il valore dell'impresa (EV), ed al denominatore l'Earnings before interest and taxes, ovvero l'utile operativo dell'impresa (EBIT). Il vantaggio di questo multiplo è legato al fatto che la struttura del capitale risulta essere neutrale. Questo aspetto ci consente di utilizzare l'enterprise Value to EBIT per confrontare le aziende con dei differenti livelli di debito.

35

L'EBIT è generalmente ricavabile senza particolari problemi dal bilancio della società. In Italia è indicato anche con Utile Operativo, e consiste in uno dei margini del Conto Economico. L'EV, invece, deve essere calcolato ed è legato alla capitalizzazione di mercato dell'impresa (cioè il prezzo di un'azione moltiplicato al numero delle azioni in circolazione) a cui viene sommato l'indebitamento finanziario netto.

Continua la lettura
45

A questo punto possiamo procedere ad effettuare un piccolo esempio di natura pratica. Mettiamo il caso che un'impresa sia quotata in borsa con 1.000 azioni in circolazione, mentre il prezzo di mercato è di 20 euro ad azione e l'indebitamento finanziario netto corrisponde a 13.000 euro. Da bilancio, l'EBIT è pari a 3.000 euro. Per prima cosa è necessario procedere al calcolo dell'EV. Questo dato è fornito dalla capitalizzazione dell'impresa (1.000 * 20 euro), il cui risultato è 20.000 euro. A tale importo deve essere sommato l'indebitamento finanziario netto, ovvero 13.000 euro. L'EV sarà, pertanto, pari a 35.000 euro. Il multiplo EV / EBIT è dato da 33.000 euro / 3.000 euro, ed in questo caso è pari a 11.

55

Pertanto, seguendo i pochi e semplici passaggi riportati all'interno di questa guida, sapremo finalmente come comportarvi per riuscire a calcolare correttamente uno dei multipli più utilizzati, ossia "l'enterprise Value to EBIT". Per chi è alle prime armi con il settore della finanza, potrà trovare i passaggi che abbiamo citato leggermente complicati. Tuttavia con una buona dose di pazienza e provando varie volte, si dovrebbe riuscire ad eseguire in maniera corretta questo calcolo. A questo punto, in caso di ulteriori dubbi, non vi rimane altro da fare che rileggere attentamente i passi della seguente guida, per poter provare immediatamente a calcolare questo multiplo. Vi consigliamo, inoltre, ad eseguire qualche piccolo esercizio facilmente reperibile su internet, in modo tale da diventare pratici ed effettuare questo calcolo in maniera molto agevole.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come Scomporre Il Roe

Il ROE (Return On Equity) rappresenta l'indice che misura sinteticamente la remunerazione del capitale netto e si ottiene eseguendo il rapporto fra il reddito netto dopo le imposte (Rn) ed il patrimonio netto (PN). Il valore segnaletico di questo indicatore...
Aziende e Imprese

Come calcolare ed analizzare il Roic

La finanza è un tema molto importante che purtroppo non ci viene spiegato molto bene nel periodo scolastico, e dovremo andare a studiarlo da autodidatti per capire di più il sistema economico nel quale viviamo, per esigenze quotidiane, per quelle lavorative,...
Aziende e Imprese

Come calcolare i rischi finanziari

Il rischio finanziario nel mondo degli investimenti risulta essere misurato in termini di debito. Quelle aziende che emettono più debito, si dice che hanno un elevato pericolo finanziario a differenza di quelle che sono finanziate principalmente con...
Aziende e Imprese

Come Valutare La Solidità Aziendale

La solidità finanziaria risulta essere uno dei più importanti elementi da tenere in considerazione, ciò per evitare di incorrere in fastidiosi problemi relativi alla tesoreria. La solidità, consente esattamente di capire se in azienda vi sia equilibrio...
Aziende e Imprese

Come Calcolare Il Roce

La realizzazione del bilancio di esercizio di un'azienda rappresenta una delle attività più importanti della contabilità. Dal bilancio è infatti possibile ricavare informazioni utili sulla durabilità e le attività dell'azienda. Il documento del...
Banche e Conti Correnti

Come calcolare il cash flow operativo

Al giorno d'oggi è molto importante riuscire a comprendere le varie informazioni di tipo economico che ogni giorno compaiono su riviste e giornali. Tuttavia questo non è molto semplice poiché all'interno di questi articoli sono presenti termini tipici...
Aziende e Imprese

Come Determinare I Principali Aggregati Economici Di Bilancio

Comunemente il bilancio, per fattori culturali, è visto come un aspetto amministrativo. Il fine della presente guida è di indicare le modalità di Determinare dei principali aggregati economici partendo dal volume d'affari fino ad arrivare all'utile...
Aziende e Imprese

Come Determinare Un Investimento Immobiliare

Il mondo immobiliare ha subito negli ultimi anni una crisi non indifferente, che ha visto un abbassamento generale dei costi degli immobili. Dunque oggi il mercato immobiliare non è certo un terreno facile, ma è comunque in risalita. Occorre perciò...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.