Come Calcolare Il Grado Di Elasticità Degli Impieghi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Quando ci si riferisce ad un'analisi patrimoniale generalmente si intende un'analisi che ha come obiettivo quello di verificare se una società ha raggiunto una posizione di equilibrio strutturale. In questo modo infatti l'azienda sopravvive come organismo indipendente. Pertanto bisogna tenere in considerazione gli indici di rigidità degli impieghi e gli indici di elasticità degli impieghi. Essi consentono di definire la composizione di un impiego che si basa sulla tipologia di attività che viene eseguita da una società (ad esempio una società commerciale, di trasporti oppure industriale). Se la struttura dell'impiego è elastica, l'azienda si adatterà in maniera più favorevole alle condizioni di mercato. Al contrario, se essa è rigida si verificheranno maggiori difficoltà. In questa guida pertanto verrà spiegato, in pochi ma fondamentali passaggi, come fare per calcolare facilmente il grado di elasticità degli impieghi.

25

Nell'ambito dell'analisi patrimoniale si distinguono gli indici di composizione degli impieghi (indici di struttura) e gli indici di composizione delle fonti (indici di autonomia finanziaria). L'analisi della composizione degli impieghi può essere effettuata tramite i seguenti rapporti: l'attivo corrente e l'attivo fisso. L'attivo corrente misura il grado di elasticità degli investimenti. Un alto valore è indice di una elevata flessibilità nella struttura degli investimenti. Il valore ottimale, in funzione anche del tipo di azienda esaminata, non dovrebbe comunque superare l'unità. Per quello che riguarda l'attivo fisso invece, il rapporto di cui sopra esprime il grado di rigidità degli investimenti mentre l'unità rappresenta il limite massimo negativo raggiungibile.

35

Nella sostanza quindi, è possibile affermare che l'indice ci dice quanto capitale investito è soggetto a tornare in forma liquida. L'indice è dato da un rapporto. Al numeratore troviamo l'attivo circolante, al denominatore invece troviamo il capitale investito nel suo complesso. Questo indice è compreso quindi per forza tra 0 e 1.

Continua la lettura
45

Se ad esempio un'impresa ha un attivo circolante pari a 100 e un capitale investito pari nel complesso a 200, possiamo stabilire quindi che, il grado di elasticità degli impieghi sarà pari a 100 fratto 200 ovvero 0,5. Come si nota facilmente in questo caso metà del capitale può tornare liquido. L'indice sarà più vicino a 1 al crescere dell'attivo circolante e si avvicinerà a 0 col suo diminuire.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come calcolare gli indici di rotazione dei crediti e dei debiti

L'analisi per indici si occupa di calcolare quozienti o rapporti tra valori e grandezze di natura diversa. Si distingue a seconda dell'aspetto della gestione che viene esaminato. L'analisi finanziaria, in particolare, va a esaminare quella che è l'attitudine...
Aziende e Imprese

Come calcolare gli indici di elasticità dello stato patrimoniale

Per chi possiede un'attività, grande o piccola che sia, sa che è importante conoscere lo stato patrimoniale del proprio esercizio, ovvero avere una valutazione in termini economici sull'attivo e il passivo. Questi sono parametri che devono essere continuamente...
Aziende e Imprese

Come condurre un'analisi di bilancio per indici

L'analisi di bilancio per indici offre una sintesi sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria dell'azienda, per monitorarne l'andamento. Questo tipo di bilancio è rivolto ai soci, ai creditori, agli azionisti, allo stato, ecc, ed è utile...
Aziende e Imprese

I più importanti indicatori patrimoniali di un'azienda

In Italia per aprire delle aziende esistono aspetti sia burocratici che pratici, ci sono delle normative che si trovano all'interno di un circuito, in cui è possibile gestire sia virtualmente che praticamente le aziende. Esistono diversi modi per poter...
Aziende e Imprese

Come calcolare gli indici di redditività

Calcolare la redditività di un'azienda o di un'azione finanziaria è alla base della sua buona riuscita e delle conseguenti possibilità di investire e calcolare gli investimenti. Esistono due diversi tipi di indice di redditività: l'indice di redditività...
Finanza Personale

Come calcolare il capitale proprio

La definizione di "capitale proprio" è attribuita al valore delle quote versate dai soci di una determinata azienda. A chiarimento, prenderemo un esempio. In buona sostanza, se un socio ha investito € 100.000 euro nel ramo aziendale, il suo "capitale...
Aziende e Imprese

Come calcolare gli indici di bilancio

Ogni azienda al termine del proprio anno fiscale o esercizio deve redigere il bilancio, che riassume la situazione economica e quella finanziaria della propria attività. In particolare, il conto economico evidenzia l'utile o la perdita, calcolati dalla...
Aziende e Imprese

Come Interpretare La Relazione Finanziaria Fondamentale Tra Roe E Roi

L'oggetto di un controllo contabile, cioè la valutazione dello stato di salute della società, potrà essere apprezzata in modo migliore usando tecniche di analisi di bilancio che sono basate sul calcolo di indicatori di redditività, ed altri indicatori...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.