Come Calcolare e ad analizzare gli indici di liquidità di un'azienda

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

La gestione dell'azienda comporta anche la valutazione della sua situazione finanziaria. Uno degli strumenti utilizzati per eseguire una corretta analisi del bilancio d'esercizio sono gli indici di liquidità. Questi determinano se l'azienda sia in grado di onorare debiti a breve termine ed eventuali problemi sorti con la gestione. In questa guida ti spiegherò come calcolare ed analizzare gli indici di liquidità.

24

Innanzitutto puoi calcolare gli indicatori che ti servono. L'indice secco di liquidità (acid test ratio) è il rapporto tra la somma di liquidità correnti e differite e le passività correnti [(LI + LD) / DB]. Può assumere valori maggiori, minori o uguale a uno. La situazione ottimale si ha quando il valore è prossimo all'unità: significa che la disponibilità liquida presente corrisponde ai debiti a breve termine (se uguale ad uno), oppure sono bastevoli anche per eventuali imprevisti (se maggiore di uno):.

34

L'indice di disponibilità (current ratio), detto anche indice di liquidità generale, corrisponde al rapporto tra tutte le attività correnti e le passività correnti. Anche in questo caso, il valore ottenuto può essere maggiore, minore o uguale a uno. La condizione migliore è un risultato prossimo all'unità: ciò significa che le attività correnti sono bastevoli per le uscite future. Avere un sufficiente grado di liquidità è un obiettivo importante per un'impresa, specie se questa rischia di subire un dissesto finanziario.

Continua la lettura
44

Infine ricorda che con il termine liquidità si indicano tutte le attività correnti, elencate nella parte sinistra dello stato patrimoniale. Consistono in forme di pagamento immediatamente disponibili o reperibili in brevissimo tempo, come i contanti presenti in cassa e i crediti commerciali (solitamente disponibili entro l'anno). Analizzare la liquidità aziendale significa valutare la possibilità di saldare passività correnti con attività correnti. Per ultima cosa, bisogna individuare le grandezze utili all'analisi. Queste sono le liquidità immediate (LI, costituite dal denaro contante e dalle disponibilità di conto corrente), le liquidità differite (indicate con LD, cioè crediti a breve termine, cambiali attive e altre attività che, per loro natura, possono tradursi in denaro nel breve termine), le cosiddette realizzabilità nette (RN, rimanenze e titoli che possono essere convertiti in denaro solo in seguito ad operazioni di realizzo) e i debiti a breve termine (DB).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come Calcolare L'Indice Di Liquidità Secondario

Gli indici di liquidità sono indicatori molto importanti per un'impresa. È necessario infatti effettuare un'analisi finanziaria dell'azienda per capire se si trova nella condizione di poter fronteggiare le spese e le uscite future senza compromettere...
Aziende e Imprese

Come Determinare Il Ccn

Il CCN (Cpitale Circolare Netto) è l'ammontare di risorse che compongono e finanziano l'attività operativa di una azienda ed è un indicatore che viene utilizzato allo scopo di verificare l'equilibrio finanziario dell'impresa nel breve termine. Questo...
Aziende e Imprese

Come calcolare gli indici di rotazione dei crediti e dei debiti

L'analisi per indici si occupa di calcolare quozienti o rapporti tra valori e grandezze di natura diversa. Si distingue a seconda dell'aspetto della gestione che viene esaminato. L'analisi finanziaria, in particolare, va a esaminare quella che è l'attitudine...
Aziende e Imprese

Come calcolare l'indice di liquidità primaria

Per l'analisi finanziaria, che concerne la capacità di un azienda di far fronte con strumenti propri agli impegni finanziari di breve e di medio/lungo periodo, è fondamentale saper calcolare l'indice di liquidità primaria. In particolare, essa pone...
Aziende e Imprese

Come calcolare il Capitale Circolante Netto

Un'attività commerciale, per verificare le proprie risorse economiche a breve termine, necessita di un indicatore. Si tratta del "capitale circolante netto", ovvero quel margine ottenuto dalla differenza fra le "Attività correnti e le "Passività correnti"....
Aziende e Imprese

Come Determinare La Posizione Finanziaria Netta

Il concetto di debito netto è particolarmente importante negli investimenti ed è uno dei parametri più comunemente utilizzati in analisi tecnica. Azioni che ottengono buoni risultati nel tempo, tendono ad essere emessi da aziende che sono finanziariamente...
Aziende e Imprese

Come creare liquidità in azienda

Ogni azienda ha la necessità di conservare una determinata quantità di denaro in contanti. Questo avviene in funzione del fatto che essa deve poter finanziare le operazioni in corso e pagare tutte le obbligazioni imminenti in un breve arco di tempo....
Aziende e Imprese

Come Determinare Il Ccno

Come facilmente intuibile dal titolo della guida, ora ci dedicheremo a spiegarvi Come determinare il CCNO. Partiamo dal definire questo acronimo: per CCNO, intendiamo il Capitale Circolante Netto. In sostanza, esso è utilissimo per analizzare il bilancio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.