Come calcolare contributi, tredicesima e ferie

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Un lavoratore dipendente che ha una regolare retribuzione si può calcolare, in modo autonomo, le proprie ferie, i propri contributi e la tredicesima. Questa è un'operazione che può essere eseguita indipendentemente dal calcolo che viene effettuato dall'amministrazione dell'ente per il quale si lavora. Per poterla fare, però, bisogna essere a conoscenza di tutti i dati necessari. In questo tutorial viene spiegato, in maniera semplice e precisa, come si possono calcolare i contributi, la tredicesima e le ferie.

24

La tredicesima

La tredicesima è la mensilità aggiuntiva che i lavoratori dipendenti hanno a fine anno. Essa è conosciuta come "gratifica natalizia" ed è un dodicesimo dell'intero importo che viene pagato durante l'anno. Contribuiscono al calcolo anche i periodi di malattia, di ferie, di maternità e di infortunio sul lavoro. La somma della tredicesima che il datore di lavoro deve pagare si ottiene moltiplicando l'importo totale per i mesi in cui si è lavorato e dividendolo per 12.

34

Le ferie

Le ferie sono le giornate di astensione dal lavoro che spettano al dipendente. Il lavoratore dipendente ha diritto ad un periodo di ferie che è pari a 26 giorni da usufruire durante l'anno. In generale sono usufruite tra giugno e settembre. Il calcolo delle ferie va eseguito tenendo presente le ore settimanali in cui si lavora. Mediamente le ore effettuate durante un mese di lavoro devono essere divise per 26. Questa operazione ci dà la possibilità di conoscere il numero di ore equivalenti che spettano al dipendente; il risultato deve essere sempre arrotondato per eccesso. È opportuno sapere che non si può usufruire delle ferie durante il periodo di malattia, di infortunio oppure nel periodo di preavviso di licenziamento.

Continua la lettura
44

I contributi

Per concludere analizziamo i contributi: essi sono delle somme di denaro che vengono elargite dal contribuente allo Stato oppure ad un altro ente della pubblica amministrazione. Se ci rechiamo nel portale dell'INPS possiamo trovare un apposito simulatore che ci permette di fare il calcolo dei contributi. Per eseguire questa operazione bisogna specificare: la tipologia di contratto, il periodo di lavoro, le settimane e le ore retribuite, la paga oraria e la retribuzione mensile. Il calcolo può essere effettuato in pochi minuti seguendo le istruzioni che vengono date. Alla conclusione dell'operazione si può conoscere l'importo esatto che il datore di lavoro deve versare mensilmente per i propri dipendenti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Come fare il calcolo dei contributi INPS

Versare i contributi è un obbligo del datore di lavoro e, vanno versati ad Enti preposti, come per esempio l'INPS. Tali contributi vengono certificati nel Modello CUD, che sostituisce la denuncia individuale delle retribuzioni corrisposte. Le aliquote...
Aziende e Imprese

Come annotare le retribuzioni in partita doppia

Se ti trovi in questa pagina significa che sei alle prese con un libro giornale ed una partita doppia, e sia che tu sia uno studente in cerca di aiuto e suggerimenti per capire il procedimento e prendere un bel voto a scuola, sia che tu sia alle prese...
Lavoro e Carriera

Come regolarizzare una colf

Regolarizzare una colf non è così difficile. È però importante conoscere bene quali sono i diritti e i doveri che hanno sia il datore che il collaboratore. Vediamo dunque i passi fondamentali per andare incontro a una assunzione senza rischi. Vedremo...
Lavoro e Carriera

5 cose da sapere sulla tredicesima in busta paga

Sapete quali sono i mesi preferiti da una certa categoria di lavoratori? Senza dubbio quelli di dicembre e giugno. Perché, vi starete chiedendo? Perché a dicembre si lavora meno per le vacanze natalizie? Oppure perché a giugno iniziano le prime ferie...
Aziende e Imprese

Come trattare in contabilità gli oneri per ferie maturate

Tra i vari oneri positivi per ogni lavoratore dipendente, il trattamento più vantaggioso è sicuramente quello legato ai di giorni di ferie retribuiti per un periodo di tempo di lavoro. L'obiettivo della guida è quello di trattare una corretta contabilità...
Lavoro e Carriera

5 caratteristiche del contratto a tempo indeterminato

La crisi economica di questi ultimi anni ha portato diverse aziende alla chiusura; a sua volta, questo ha determinato la perdita di numerosi posti di lavoro. Molte persone si sono trovate senza un'occupazione, accettando successivamente nuove forme di...
Lavoro e Carriera

Come si calcola il valore economico netto di un giorno di ferie

Ogni anno tutti i lavoratori dipendenti hanno diritto alle ferie, che variano in base al contratto nazionale di lavoro, ma anche al tipo di attività che si svolge (impiegato, operaio, dirigente). Inoltre vi è la possibilità per la fine dell'anno di...
Richieste e Moduli

Come richiedere i benefici della L.104/92 per i lavoratori dipendenti

Se sei stato riconosciuto, dalla commissione incaricata, soggetto portatore di Handicap in base alla L. 104/92 art. 33, oppure lo stesso riconoscimento l'ha avuto un tuo familiare, e tu sei un lavoratore dipendente, puoi usufruire dei benefici previsti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.