Come aprire un'agenzia investigativa

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Sherlock Holmes, Dylan Dog, Montalbano, Ace Ventura, Nero Wolfe... Sono solo alcuni tra i tanti investigatori che hanno animato con i loro casi innumerevoli pagine di letteratura italiana e straniera. In molti hanno sognato di indossare occhiali neri, impermeabile e munirsi di macchina fotocamera per immergersi in avventure investigative come i loro personaggi preferiti. Ma come si fa ad aprire una vera e propria agenzia investigativa in Italia e diventare un detective a tutti gli effetti? I passaggi sono pochi ma, per fare questo lavoro, è necessaria passione, determinazione e molto impegno.

24

Non bisogna trascurare la formazione del futuro investigatore. Per poter aprire un'agenzia investigativa privata ed esserne il titolare, è necessaria una laurea triennale in Giurisprudenza, Scienze dell'investigazione, Psicologia o indirizzi equiparati. Successivamente è necessario effettuare almeno tre anni di pratica presso un'agenzia investigativa autorizzata. Contemporaneamente è bene partecipare a corsi di perfezionamento e di aggiornamento presso Istituti riconosciuti dalla Regione oppure dall'Università.

34

Dopo aver curato per bene la propria formazione, si può passare alla parte pratica. Il primo passo è la richiesta della Licenza i cui costi sono molto onerosi, infatti rappresentano la maggior parte della spesa iniziale. Non bisogna di fissare un budget che preveda anche l'acquisto di attrezzature, quali: un computer, macchina fotografica professionale e un registratore vocale. Il costo del locale dove si stabilirà l'agenzia investigativa varia a seconda della zona in cui abitate, e soprattutto dell'eventuale disponibilità di un locale presso la propria abitazione, che abbatterebbe molti costi. Quando tutto è pronto, è opportuno richiedere l'apertura di una Partita Iva presso l'Agenzia delle Entrate e comunicare l'inizio della vostra attività di investigatore privato presso la Camera di Commercio.

Continua la lettura
44

Una volta messa in piedi la vostra agenzia investigativa, non bisogna sottovalutare di dedicare il giusto tempo a una buona pubblicità. Come? Grazie ai nuovi mezzi di comunicazione (Internet), è possibile rendere la propria agenzia conosciuta ai più a un prezzo praticamente nullo. Quindi armatevi di pazienza e cominciate a creare il vostro sito web e a creare una pagina sui social network più conosciuti. Comunque non sottovalutate l'importanza di volantinaggio e di cartellonistica. È una buona idea mettere un annuncio sulla radio locale più seguita nella vostra cittadina.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.