Come aprire un vivaio

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Ognuno al mondo ha una passione che cerca di coltivare nella maniera più florida possibile, compresi gli appassionati di fiori e piante. Forse un po' tutti amiamo osservare un giardino pieno di fiori variopinti e piante di tutte le forme, sentendosi gratificati vedendo crescere sane e forti le piante nel proprio appartamento. Poiché ci troviamo in un'epoca in cui il lavoro scarseggia, è possibile prendere in considerazione l'ipotesi di aprire vivaio, mettendosi in proprio così da assicurarsi una buona fonte di guadagno. Aprire un vivaio, così come per altre attività, richiede tempo e denaro, ma soprattutto tanta buona volontà, attenzione per i particolari ed empatia con i clienti. Ecco quindi una guida con tutti i passaggi e i consigli su come aprire un vivaio nella vostra città.

24

Quando si decide di aprire un'attività come in questo caso, è bene prima informarsi su eventuali vantaggi di cui si può usufruire. Una delle ultimissime clausole approvate dal Ministero afferma che tutti i soggetti di età inferiore ai 40 anni possono godere degli incentivi a fondo perduto, mentre tutti quelli che non rientrano in questa fascia dovranno affrontare le spese di avvio attività. Il primo passo per l'apertura del vivaio sarà quello di rivolgersi personalmente all'ufficio fitosanitario regionale per inoltrare una domanda in carta bollata per poter effettuare l'esercizio dei vivai; a tale domanda si dovrà allegare la planimetria della zona dove si desidera avviare l'attività e, successivamente, sarà necessario recarsi presso l'agenzia delle entrate per iscriversi all'albo delle imprese agricole con la voce di "imprenditore agricolo". Un altro punto da tenere in considerazione è che chi è già proprietario di un appezzamento di terreno più evitare di acquistare tale licenza di imprenditore agricolo.

34

Una volta aver ottenuto la licenza bisogna recarsi presso il consorzio agrario per chiedere l'apertura della partita Iva a proprio nome, la quale è gratuita e il suo rilascio è immediato. Il consorzio agrario vi offrirà assistenza anche dal punto di vista burocratico per l'apertura dell'attività. Controllate bene, una volta aperta la partita Iva, che venga regolarizzata in maniera adeguata la posizione INPS, onde evitare spiacevoli sorprese ed incorrere in sanzioni. Una volta completato tutto l'iter burocratico potrete finalmente avviare la vostra attività.

Continua la lettura
44

Ora che avrete posto tutte le condizioni burocratiche per aprire il vostro vivaio dovrete, prima di tutto, decidere che tipo di piante coltivare e verso che tipo di clientela vi vorrete rivolgere. La pubblicità è molto importante per far conoscere una nuova attività, dovrete quindi preoccuparvi di trovare qualcuno che sappia pubblicizzarvi in maniera adeguata sia sul territorio che nei paesi limitrofi, per raggiungere più persone possibili.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come aprire un'azienda agricola biologica

Possedere uno spiccato pollice verde non è da tutti. La passione per la natura risiede in ognuno di noi, ma spesso ciò è ben lungi dal saper trasformare ogni seme in una pianta rigogliosa. Agli appassionati sarà capitato molte volte di pensare ad...
Case e Mutui

Come costruire una casa su un terreno agricolo

Ecco pronta un articolo, mediante il cui aiuto concreto ed anche pratico, poter essere in grado di capire ed imparare perfettamente, come e cosa fare per costruire, con le proprie mani, una bellissima casa su di un terreno agricolo, che abbiamo acquistato...
Lavoro e Carriera

Come diventare perito agrario

Nel mondo delle professioni legate alla natura, quella del perito agrario è sicuramente una delle professioni più interessanti. Pur avendo un corso di studio specifici e una formazione univoca, gli sbocchi lavorativi che tale professione può avere...
Lavoro e Carriera

Come diventare impreditore agricolo

Il sogno nel cassetto di molte persone è quello di abbandonare la rumorosa città ed il capoufficio per poter intraprendere una sana, indipendente e redditizia attività. La carriera di imprenditore agricolo permette di stare a contatto con la natura...
Aziende e Imprese

Come stipulare un contratto di engineering

Il contratto di engineering, letteralmente contratto di ingegneria, rappresenta un contratto consensuale commerciale atipico mediante il quale una persona, denominata prestatore, si assume l'obbligo nei confronti di un'altra persona, definita committente,...
Finanza Personale

Consigli per la corretta compilazione del modello 730

Attraverso la compilazione del 730 i lavoratori dipendenti e i pensionati possono effettuale la dichiarazione dei redditi ed eventualmente ottenere il rimborso delle imposte accreditato in busta paga o sulla pensione. In alcuni casi è possibile ricevere...
Aziende e Imprese

Imprenditore, commerciante e artigiano: le differenze

Imprenditore, commerciante e artigiano sono tre importanti figure presenti nel mercato nazionale e disciplinate dal codice civile. Ciascuna di queste figure è assoggettata ad uno speciale regime, che incide direttamente sui rapporti giuridici che la...
Lavoro e Carriera

Come diventare Frutticoltore

Il frutticoltore è specializzato nella cura di alberi da frutto. L'attività viene in genere svolta come dipendente o titolare di un'azienda agricola. Questa attività può essere svolta in abbinamento con altre attività quali l'allevamento di animali...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.