Come aprire un negozio di computer

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Oggigiorno, in un tempo dove la comunicazione digitale è tassello essenziale del modo di relazionarsi in qualsiasi ambito della vita, un investimento di natura imprenditoriale nel settore informatico e digitale non sarebbe una cattiva idea. Si parla pur sempre di attività d'impresa, e quindi sarà necessario preventivare tutti quei costi e quelle spese che sono logici in un'attività di questa natura. Al di là dell'avviamento si può introdurre un progetto del genere nella propri vita solo se in principio si possiedono passione e conoscenze tecniche adeguate, dato che avremo da affrontare problemi software e hardware tanto semplici quanto complicati. In questa occasione vedremo come realizzare ed aprire un un negozio di computer, procedendo nei vari passaggi fino a definire il punto di successo della nostra futura attività. Oltre alle competenze, preventivate dunque specifiche spese, da non sottovalutare mai soprattutto quando l'attività che si intende svolgere è completamente rimessa alle nostre finanze.

25

Occorrente

  • Un piccolo capitale iniziale
  • Locale commerciale in centro
  • Passione per la tecnologia
35

Aprire un negozio di computer che si occupa di riparazioni e della vendita di articoli di informatica è un investimento che non richiede costi eccessivi di partenza, se non per l'acquisto dei primi prodotti e per le spese di inizio attività. Questo può anche essere considerato l'unico difetto che ha questo tipo di attività commercial: la pesante facilità di aprire un punto vendita tecnologico ha fatto si che il mercato diventasse leggermente saturo in poco tempo e quindi la concorrenza fosse mano a mano sempre più schiacciante.
Innanzitutto, dunque, è bene informarsi con una meticolosa analisi di mercato se l'attività (data una zona e i tipi di prodotti che si desidera vendere) possa poi fruttare un vantaggioso guadagno o subire inevitabilmente la concorrenza, con non poche difficoltà nel vendere la propria merce.

45

Se quindi hai intenzione di affrontare questo investimento è consigliato farlo solo se si è esperti, costantemente aggiornati e capaci di offrire quella che molti non sono in grado di offrire, ovvero una buona assistenza tecnica (anche a domicilio): è da tenere presente che la clientela maggiore sarà costituita da persone che ne sanno ben poco di computer e che si affidano al 100% al loro venditore, cercando naturalmente una riparazione per i loro dispositivi rapida e ad un prezzo vantaggioso; necessaria è dunque anche una buona dose di pazienza e di sacrificio.

Continua la lettura
55

La parte burocratica, invece, è molto semplice: per aprire un negozio di informatica avrai bisogno semplicemente di una regolare partita IVA e di un'iscrizione alla camera di commercio nel registro delle imprese. Il locale ti conviene prenderlo in un centro abitato, in modo da poter fare delle previsioni sulla clientela che è possibile raggiungere che sarà naturalmente maggiore rispetto a quella di un negozio di computer distante dal centro. L'arredamento in genere può essere minimale: puoi offrire assistenza e naturalmente vendere articoli tecnologici, computer e accessori, quindi arreda il tuo negozio con semplici mensole o vetrine per l'esposizione dei prodotti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

10 consigli per condurre al meglio una trattativa

Molto spesso capita, nella vita di tutti i giorni, di trovarsi a dover trattare per poter ottenere qualcosa. Che si tratti di vendere qualcosa, o di chiedere un aumento al datore di lavoro o semplicemente di raggiungere un compromesso con il partner,...
Finanza Personale

Come e dove investire la liquidazione

La gestione della liquidazione -o TFR (trattamento di fine rapporto) o ancora buonuscita- a partire dal 2007, con la legge Finanziaria dello stesso anno, può essere svolta in modalità privata dal lavoratore subordinato qualora avesse attiva una cassa...
Aziende e Imprese

Come aprire una cartoleria

Con l'avvento di internet e dunque della tecnologia informatica, aprire una cartoleria può sembrare un'idea poco conveniente. In realtà con un pizzico di innovazione ed originalità, investire su questa idea può rivelarsi fruttuoso e conveniente. Se...
Finanza Personale

Plusvalenze: quando comprare azioni

La plusvalenza o capital gain, ossia il guadagno in conto capitale, è il termine con il quale viene indicata la differenza tra il costo dell'acquisto e quello di vendita delle azioni, delle obbligazioni o di un qualsiasi altro strumento finanziario....
Lavoro e Carriera

Come diventare degli abili venditori di ogni genere

Desideri da tempo aprire un'attività? Il tuo sogno nel cassetto è diventare un bravo venditore? Sei nel posto giusto. Non serve essere uno specialista del prodotto ma avere un'adeguata competenza sul prodotto che si vuole vendere. Se seguirai i consigli...
Aziende e Imprese

Come iniziare l'e-commerce

E-commerce, è un sistema che, grazie a particolari software, permette di creare un vero e proprio negozio online, attraverso il quale è possibile vendere i più svariati prodotti. Avrete la possibilità di preparare un catalogo dei vostri prodotti (per...
Aziende e Imprese

Come avviare un negozio per il risparmio energetico

Le energie rinnovabili ed il risparmio energetico sono i 2 settori che attualmente sono in continua espansione. Per questo motivo scegliere di investire in questo settore può essere abbastanza vantaggioso e remunerativo. In questo tutorial vengono date...
Aziende e Imprese

10 errori da evitare un e-commerce di successo

Il termine e-commerce (commercio elettronico) indica un canale per acquistare beni e servizi sul web attraverso server sicuri che prevedono il pagamento on-line tramite l'utilizzo di carte di credito. I beni acquistati possono essere di varie tipologie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.