Il Post

Come aprire un fruttivendolo

di Carlo Cecere difficoltà: media

Come aprire un fruttivendoloLeggi Siamo in tempo di crisi ed allora visto che oramai il posto fisso non arriva, conviene aprire un'attività commerciale ma attenzione, non tutto il commercio potrebbe andare bene ed essere un business! Le attività che riguardano i generi alimentari, sono quelle che oggi giorno vanno avanti molto più delle altre ma naturalmente come in tutte le cose, ci vuole un grande impegno ed un pizzico di fortuna. Aprire un negozio di frutta e verdura, potrebbe essere un'idea abbastanza intelligente da parte di un giovane che vuole mettersi in commercio.

1 Come aprire un fruttivendoloLeggi Innanzitutto fate un'indagine di mercato per vedere dove poter ubicare la sede del vostro negozio di frutta e verdura. Dovete scegliere un posto dove la gante passi spesso, dove c'è un certo passeggio di persone che vanno a fare la spesa in altri negozi. Recatevi sul posto ed osservate per un paio d'ore come si svolge la giornata ed effettuate questa operazione apparentemente futile, per circa una settimana. Se notate che in quel luogo circolano molte persone, allora potete prendere in fitto un negozio. Durante le trattative, osservate bene la metratura del locale che non deve essere eccessivamente grande ma neppure piccolissimo. Deve riuscire a contenere strutture di ferro che contengano i contenitori per esporre la frutta, un banco cassa ed un piccolo banco frigorifero per conservare quella frutta e verdura che è facilmente soggetta a reperirsi.

2 Contattate i diversi mercati ortofritticoli che si trovano solitamente nei paesi limitrofi alla zona dove avete aperto il locale e domandate i prezzi delle frutta e poi farete un paragone. Acquistate anche un camioncino che userete per andare a comprare la merce la mattina e per caricare lo scarto a fine giornata. Tenete presente inoltre, che il mestiere di fruttivendolo, non è comodissimo. Bisogna rispettare orari notturni abbastanza difficili. La sveglia sul vostro comodino dovrà suonare massimo alle tre di notte se non volete trovare al mercato, solo scarti e non primizie. Pensate anche ad un valido collaboratore che deve per forza venire in vostro aiuto per il carico e lo scarico merci e per aiutarvi in negozio durante la compravendita e per portare le varie spese a domicilio.

Continua la lettura

3 Siccome in negozio di frutta e verdura rientra nella categoria dei generi alimentari, vi dovete premunire di un attestato che vi riterrà idoneo a poter manipolare degli alimenti.  Tale attestato detto "ex libretto sanitario" lo potete avere dopo la frequenza di un breve corso dove imparerete le regole del congelamento e del surgelamento degli alimenti oltre ad altre norme igieniche importantissime per chi inizia un commercio alimentare.  Approfondimento Come aprire un negozio di autoricambi (clicca qui) Dopo questo passo, fate comunicazione al comune di appartenenza per denunciare l'esistenza di un nuovo esercizio commerciale.  Andate anche alla Camera di Commercio e registratevi nel registro delle imprese della vostra città L'ufficio preposto, manderà i controlli di routine per verificare se tutto è in regola e finalmente potrete cominciare la vostra attività.. 

Come aprire un negozio ricambi Come aprire un punto vendita di prodotti biologici Iter burocratico per aprire un negozio Come aprire un negozio di articoli per capelli

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili