Come aprire un distributore di metano

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

In Italia i prezzi del diesel e della benzina sono tra i più alti d'Europa, per cui sono sempre di più gli automobilisti che preferiscono utilizzare veicoli a gpl o a metano. Questi carburanti, oltre ad essere più economici, sono anche molto meno inquinanti in quanto sono a base di gas anziché di petrolio. Aprire un distributore di metano potrebbe essere una scelta azzeccata data la loro scarsa presenza sul territorio nazionale, nonostante la richiesta sia sempre più elevata. Ovviamente l'iter non è semplice ed è necessario avere un capitale da investire. Vediamo allora come aprire un distributore di metano.

25

Prima di procedere con un simile nvestimento, bisogna osservare una serie di considerazioni. Infatti, ci sono diversi fattori che bisogna considerare. Innanzitutto, occorre sapere che in ogni regione esiste un Piano Carburanti. Bisogna consultarlo per sapere se il Comune in cui si vuole impiantare la stazione, permette effettivamente l'apertura di un distributore esclusivamente di metano, o se richiede anche l'erogazione degli altri carburanti.

35

Occorre poi valutare la concorrenza: è necessario, quindi, studiare bene la mappa della città e valutare in quale area possa risultare più prolifico l'inserimento di un distributore di metano, preferendo ovviamente le zone che ne sono sprovviste ma che, allo stesso tempo, non siano troppo isolate e non abbiano un bacino di utenze troppo basso.

Continua la lettura
45

Ma non è tutto: anche se si è trovata la zona che sembra più adatta, bisogna valutarne il terreno. Questo, infatti, deve avere delle caratteristiche necessarie per ospitare un impianto del genere. In secondo luogo, è necessario procedere con la stesura del progetto, cosa che deve essere fatta da ditte specializzate nel settore. Un buon consiglio potrebbe essere quello di contattarne più d'una in modo da poter scegliere tra i diversi preventivi, quello più conveniente.

55

Sembrerà che il più è stato fatto, ma non è così, purtroppo. L'iter burocratico, infatti, è un percorso molto lungo e tortuoso, che dura circa un anno. I documenti che bisogna richiedere sono diversi, primo fra tutti vi è la certificazione comunale di idoneità dell'area nella quale si vuol costuire il distributore in questione. Inoltre, è necessaria l'autorizzazione dei Vigili del Fuoco, e infine l'autorizzazione del piano comunale carburanti di cui sopra. Occorre anche farsi dare la concezione edilizia e la certificazione ASL di conformità degli impianti elettrici.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come gestire un self service

Quando abbiamo una piccola somma da parte, desideriamo investirla nel miglior modo possibile senza possibilmente disperderla senza aver concluso nulla. Sicuramente ogni investimento porta dei rischi, ma un self service di prodotti ricercati sicuramente...
Aziende e Imprese

Come funziona il MLM

Si definisce Multi-level Marketing (MLM) la struttura commerciale ed organizzativa che consente a chiunque lo desideri di diventare distributore di un prodotto o di un’idea. L'obbiettivo è quello di creare in questo modo un’ampia rete di distribuzione,...
Lavoro e Carriera

Come aprire un'attività di distributori automatici

L'apertura di un'attività commerciale fondata sull'uso dei distributori automatici è un'idea molto valida ed anche interessante, restando in linea con il mercato di oggigiorno. Essi sono veramente nei negozi aperti 24 ore su 24, che permettono di vendere...
Aziende e Imprese

Come gestire un supermercato

Il supermercato è la più grande struttura commerciale di un centro abitato. Con un considerevole aumento della densità demografica, i piccoli imprenditori della grande distribuzione organizzata, se vogliono continuare a lavorare, devono adeguarsi alle...
Finanza Personale

Come detrarre le spese di trasporto

In occasione del calcolo della dichiarazione dei redditi, tra le tante voci presenti nel modulo da compilare troviamo quella relativa alle detrazioni: queste possono essere di diversa natura, in quanto riguardano spese mediche, di ristrutturazione di...
Aziende e Imprese

Strategie di internazionalizzazione delle imprese

Il termine “internazionalizzazione”, è sinonimo di tutti quei processi dove le imprese investono nei mercati esteri. Dove il loro obiettivo è quello di acquisire quote di mercato nazionali ed internazionali. Le imprese, sempre più adoperano questo...
Finanza Personale

Come difendersi dalla crisi economica

L'Italia e buona parte degli stati dell'Europa stanno attraversando un grave periodo di profonda crisi economica che ha toccato, ormai, picchi da record a causa della mancanza del lavoro, non solo per i più giovani, ma anche per il resto delle fasce...
Aziende e Imprese

Come avviare un'attività di bigiotteria

Oggi giorno trovare un lavoro è un’impresa ardua, a casa della crisi economica che da anni stiamo vivendo. In queste condizioni, bisogna trovare idee nuove per sbarcare il lunario. In tal senso la bigiotteria è un’arte perfetta, prettamente femminile,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.