Come aprire un conto in banca per minorenni

di Francesco Cutropia tramite: O2O difficoltà: media

Da intere generazioni i genitori fanno tanti sacrifici pur di assicurare un futuro migliore ai propri figli. I giovani, inoltre, si dedicano spesso a piccoli lavori saltuari per riuscire a mettere da parte dei soldi.
Se siete genitori e avete bisogno di agevolare economicamente la vita dei vostri figli, allora questa piccola guida fa al caso vostro. Qui di seguito, verrà fornito qualche consiglio su come aprire un conto in banca per minorenni. Si tratta di un iter piuttosto semplice, che si può seguire presso una qualunque filiale.

Assicurati di avere a portata di mano: Istituto di Credito Modulo di richiesta di un conto bancario Figli minorenni Una cifra da mettere da versare nel conto

1 Quando si parla di conto in banca per i minori di 12 anni, si sta ad indicare un libretto di risparmio o deposito. Questa formula non consente di effettuare prelievi, ma soltanto versamenti. Il genitore che sceglie questa soluzione, intende conservare il denaro dei propri figli. Ciò avverrà finché i minori non saranno in grado di gestirlo autonomamente.
I conti in questione sono esenti da spese di apertura e di gestione. Essi presentano, altresì, un tasso di interesse annuale abbastanza contenuto. Il valore del tasso d'interesse è quasi sempre pari a 0 ma può variare di Istituto in Istituto. Altre variabili possono essere la modalità con cui si va a sottoscrivere il conto per i figli minorenni e la media delle cifre depositate.

2 Per quanto riguarda i giovani che rientrano nella fascia di età 12-17 anni, il discorso è ben diverso. In questo caso, ci troviamo di fronte a veri e propri conti bancari. Quando se ne sottoscrive uno, si riceve una carta di credito a tutti gli effetti.
Altre soluzioni sono la carta prepagata o il bancomat. Con entrambe, è possibile prelevare e depositare denaro, o effettuare pagamenti. Il genitore, in questo caso, decide qual è il numero massimo di prelievi effettuabili mensilmente ed a quanto ammonta la cifra massima per ciascun prelievo. Per questa tipologia di conto, i costi variano da 0 a pochi euro al mese. Si devono poi includere i costi di apertura del conto.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Per aprire un conto in banca per minorenni, bisogna semplicemente recarsi in banca con il minore a cui si andrà ad intestare il conto.  Esporre quindi le rispettive intenzioni all'impiegato addetto a questa tipologia di servizi.  Approfondimento Come aprire un conto corrente cointestato (clicca qui) Il personale quindi vi illustrerà la proposta.  Qualora si accettano le condizioni, l'addetto fornirà i documenti necessari da firmare per autorizzare l'apertura del conto.  A questo punto, attendere l'effettiva attivazione del conto, dopodiché passare alla gestione secondo le modalità che si ritengono più adatte.

Non dimenticare mai: Confrontate sempre tutte le soluzioni possibili, prima di scegliere definitivamente: molte sono le proposte con zero spese. Tenete a mente la differenziazione tra conti per minori fino a 12 anni e minori fino a 18 anni. Alcuni link che potrebbero esserti utili: I migliori conti correnti per minorenni Intestare il conto corrente a un minore: cosa occorre sapere Conti correnti per minorenni: guida alla scelta Conto corrente zero spese per i giovani

I conti correnti più convenienti Al giorno d'oggi essere in possesso di un conto corrente ... continua » Conto corrente: 5 consigli per la chiusura del conto Può capitare, talvolta, di avere la necessità di chiudere un conto ... continua » Come prelevare denaro da un conto di risparmio Il conto di risparmio viene di solito proposto dalle banche, magari ... continua » Guida a un conto a deposito Un conto deposito è un efficace strumento di investimento. Si collega ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come aprire un conto Che Banca

Attualmente, il dilemma della stragrande maggioranza delle persone è quello di riuscire a risparmiare, per cui desiderano spesso evitare di dare i propri soldi alle ... continua »