Come aprire un centro per la ricostruzione delle unghie

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

La passione per le unghie e per la loro cura sta prendendo sempre più piede. Le mani, in fondo, sono il nostro principale biglietto da visita. Basti pensare al gesto che facciamo, di stringere le mani durante una presentazione o quando incontriamo gente fuori casa. La figura dell'onicotecnico (tecnico delle unghie) si sta diffondendo in proporzione al propagarsi di questa attività. Se abbiamo attitudini in questo campo, è bene battere il ferro finché è caldo e provare a tirar fuori il meglio che possiamo. Nella guida che segue vedremo come procedere nel caso in cui si voglia aprire un centro per la ricostruzione delle unghie e magari trarre guadagno dalla propria passione estetica.

27

Occorrente

  • Diploma di estetista
37

Prima di tutto, bisogna fare le cose per bene, in linea con la normativa attuale di riferimento. Aprire un centro per la ricostruzione delle unghie non è la cosa più semplice che si possa fare. L'iter può risultare più lungo del previsto, ma se davvero si vuole realizzare quest'aspirazione sarà bene non scoraggiarsi di fronte al primo scoglio.
Prima di investire qualsivoglia cifra nel nostro ipotetico "Nails Center" è bene recarsi presso la Camera di Commercio della propria provincia. Questo passaggio è, ad oggi, fondamentale vista la mancata standardizzazione delle linee guida per i requisiti necessari, che sono stabiliti a livello provinciale o addirittura comunale. È quindi d'obbligo informarsi direttamente e personalmente.

47

Inoltre, al momento, la legislazione italiana non riconosce come professione vera e propria quella di onicotecnico. Ciò significa che per poter avviare un'attività di questo tipo, il requisito fondamentale (indipendentemente dalla provincia in cui si risiede) è quello di possedere un diploma da estetista. In alternativa, possiamo sempre pensare di aprire l'attività in società con una seconda persona che sia in possesso di questo attestato. Le attuali leggi cui si fa riferimento sono la Legge 4 Gennaio 1990 numero 1 (Disciplina dell'attività di estetista) e la Legge 8 Agosto 1985 numero 443 (Legge-quadro per l'artigianato).

Continua la lettura
57

La prassi burocratica da affrontare, come per l'inizio di ogni attività, potrà sembrarci eccessiva. Mettiamo in conto che ad essa corrisponde un esborso di denaro. Alla luce di ciò che abbiamo letto in precedenza, ci renderemo conto che sarà possibile un veloce recupero dell'investimento iniziale. Occorre solo un discreto spirito imprenditoriale. I passaggi principali che dovremo affrontare constano nell'apertura della Partita Iva e nell'iscrizione da effettuare presso Inps e Inail. Dovremo cercare un commercialista che sia di fiducia, che prenda in carico la nostra contabilità in ogni suo aspetto.
Tra le spese minori, si devono considerare l'assicurazione dell'attività, le cauzioni per l'affitto e la registrazione del contratto.
Ci servirà ovviamente il materiale per lavorare. Sarà bene farci consigliare da amici o parenti magari già addentrati nel settore, o scegliere un fornitore che possa essere sinonimo di garanzia e di fiducia. Mediamente consideriamo che il minimo indispensabile all'avvio dell'attività prevede un migliaio di euro circa per il materiale da lavoro, e circa 300 euro per il materiale da rivendere alla clientela.

67

Scegliamo con cura il locale che vogliamo affittare. Deve trovarsi in una zona centrale, possibilmente al piano terra e deve disporre di ampie vetrine e di una buona illuminazione. Per il lavoro che andremo a svolgere non potremo contare soltanto su quella artificiale.
Si potrebbe senza dubbio iniziare prendendo in considerazione l'ipotesi del franchising: sarà un appoggio sicuro e valido nel caso ci sentissimo ancora impreparati, e saremo più liberi dal punto di vista fiscale.
Un'adeguata pubblicità sarà fondamentale per avviare il nostro centro, la clientela dovrà essere incentivata a scegliere noi anziché altri. Disponibilità, cortesia e professionalità sono requisiti fondamentali per garantire lunga vita a un progetto su cui abbiamo davvero investito tutto.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Arrivati in cima, sorriderete guardando la salita.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come avviarsi alla professione di onicotecnica

Negli ultimi anni il settore inerente alle cure estetiche ed in particolare alla ricostruzione delle unghie, già presente da tempo negli U. S. A., si è affermato in modo sempre crescente. Da oltre oceano, infatti, gli imput allo sviluppo arrivavano...
Aziende e Imprese

Come aprire un centro nail art

Quella di prendersi cura delle proprie unghie e decorarle per renderle ancora più belle e attraenti è una mania che è diventata negli ultimi tempi molto diffusa fra le ragazze, che ogni giorno si riversano in centri appositi per la cura delle loro...
Case e Mutui

Come ottenere il bonus di ristrutturazione

Secondo le disposizioni della Legge di Stabilità 2016, l’Agenzia delle Entrate ha prorogato le agevolazioni riguardanti i costi energetici ed i costi di ristrutturazione. Si tratta di crediti o sconti di imposta denominati bonus energia e bonus ristrutturazione....
Lavoro e Carriera

Come fare una certificazione energetica

Il giorno tre agosto del 2013 è stato emesso il Decreto Legge 03/08/2013, in cui per la prima volta viene introdotto, nella storia della Repubblica Italiana, l'APE. Questo termine non è nient'altro che l'acronimo di "Attestato di Prestazione Energetica"....
Aziende e Imprese

Contabilità semplificata: i libri obbligatori

Il regime di contabilità semplificata è un'opportunità che viene concessa ad una determinata fascia di lavoratori autonomi che sono titolari di partita IVA. Questa tipologia di contabilità sostituisce quella a regime ordinario e riduce gli obblighi...
Richieste e Moduli

Come richiedere ed ottenere l'autorizzazione paesaggistica

Cominciamo con lo specificare cos'è l'autorizzazione paesaggistica. Essa è un iter burocratico obbligatorio che bisogna seguire, per poter effettuare un intervento edilizio in una determinata zona che ha un vincolo paesaggistico-ambientale. L'autorizzazione...
Richieste e Moduli

Come impugnare una sentenza

Le beghe legali non mancano mai, quotidianamente la gente si trova a dover far valere i propri diritti o a farsi riconoscere un ingiustizia subita. Sarebbe bello se ci fosse sempre una netta separazione tra bene e male affermando la certezza che chi è...
Finanza Personale

Come usufruire delle detrazioni previste dal piano casa

Nel 2008 abbiamo assistito alla convalida di un sistema di norme che consentiva di ampliare, demolire e poi ricostruire gli edifici. Tutto ciò si fondava sulle leggi regionali e sui piani regolatori locali. Grazie a tali norme, si andava a beneficiare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.