Come aprire un centro benessere

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Prendersi cura del proprio corpo regalandosi momenti di relax e benessere, è un’esigenza sempre più diffusa. Oggi anche gli uomini stanno riscoprendo il gusto di concedersi del tempo da dedicare a se stessi, lontani dal lavoro e dallo stress di ogni giorno. Chi ha soldi disponibili e vuole investire in un’attività redditizia può aprire un centro benessere. Avere un approccio unico per progettare il proprio centro benessere, il capitale per materializzare il business e un personale addestrato per offrire solo i migliori servizi ai clienti. Questi sono i pre-requisiti da tenere in considerazione prima di partire. Vediamo quindi come aprire un centro benessere.

26

Occorrente

  • Diploma estetista
  • corso triennale
  • iscrizione Camera di Commercio
  • partita IVA
  • SCIA
  • SUAP
  • presentazione documenti di rito
  • ASL
  • strategia di successo
  • location
  • competenza e comunicabilità
  • investimento iniziale
36

Perché aprire l'attività

Considerando il fatto che, ogni giorno, cresce il numero di persone che fanno richiesta di un ambiente rilassante dove ritrovare, sia anche per pochi minuti, se stessi attraverso massaggi, saune, lampade, fanghi, programmi di dimagrimento e quant’altro simile, ci fa presupporre che, potenzialmente, l’apertura di un simile centro, può considerarsi un’attività abbastanza redditizia.

46

Requisiti

Per aprire un centro benessere, bisogna innanzitutto essere in possesso di un diploma di estetista. Il titolo si consegue frequentando un corso organizzato dalla Regione di appartenenza, della durata di tre anni, oppure attraverso uno stage all’interno di un centro benessere per imparare “sul campo” la professione. Ai fini del rilascio del diploma di estetista, si deve sostenere un esame di abilitazione davanti ad una apposita commissione nominata dalle Regioni. Una volta in possesso del titolo di estetista, dovrete iscrivervi alla Camera di Commercio tra le imprese artigiane e aprire anche la partita IVA.

Continua la lettura
56

Norme igienico-sanitarie

Non ultimo sarà necessaria la Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) al SUAP, ossia allo Sportello Unico che vi semplificherà e vi garantirà le necessarie autorizzazioni comunali. Ricordatevi che dovrete richiedere anche il nulla osta sanitario dell’ASL della vostra zona, dimostrando il rispetto delle norme igienico-sanitarie, relative ai locali.

66

Scelta della location

Una volta sbrigate le pratiche burocratiche, potrete pensare ad aprire il vostro Centro Benessere. Il centro dovrà trovarsi possibilmente in un’area centrale della città, a traffico intenso e ad alta densità commerciale. Senza dubbio l’investimento iniziale, non solo riguardo al fitto dei locali ma, anche e principalmente, all'acquisto delle prime necessarie attrezzature, sarà un po' oneroso, ma non scoraggiatevi, esso rientrerà in breve tempo con una buona strategia di qualità e un numero sempre crescente di trattamenti offerti alla clientela.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come aprire un centro nail art

Quella di prendersi cura delle proprie unghie e decorarle per renderle ancora più belle e attraenti è una mania che è diventata negli ultimi tempi molto diffusa fra le ragazze, che ogni giorno si riversano in centri appositi per la cura delle loro...
Lavoro e Carriera

Come aprire un centro per la ricostruzione delle unghie

La passione per le unghie e per la loro cura sta prendendo sempre più piede. Le mani, in fondo, sono il nostro principale biglietto da visita. Basti pensare al gesto che facciamo, di stringere le mani durante una presentazione o quando incontriamo gente...
Finanza Personale

Come aprire un'attività onicotecnica

Sei in possesso di fantasia e di una mano ferma, da vera artista? Allora potresti fare del trattamento unghie il tuo prossimo lavoro. Le donne amano avere unghie belle e forti, da mostrare con orgoglio a se stesse e agli altri. Offrire un servizio di...
Aziende e Imprese

Come aprire una beauty farm

La beauty farm è una struttura complessa con impianti e sistemi per il dimagrimento e la bellezza. Per intenderci, all'interno dell'edificio vengono collocati strumenti per l'elettrostimolazione e trattamenti estetici per il ringiovanimento del volto....
Lavoro e Carriera

Come diventare assaggiatore di olio d'oliva

Ormai la cucina è diventata una vera e propria arte. Non si mangia e non si beve più solo per necessità, ma cibi e bevande sono diventati il centro dell'interesse degli italiani, che partecipano a corsi, concorsi e giochi che hanno come tema proprio...
Lavoro e Carriera

Come diventare operatore socio sanitario

In un periodo di crisi economica la ricerca di un'occupazione sicura e redditizia è un problema che attanaglia un po' tutti. Il lavoro di Operatore Socio Sanitario (OSS) può essere un rimedio in quanto l'allungamento dell'aspettativa di vita degli individui...
Aziende e Imprese

Come aprire una ditta di pulizie

Un'impresa di pulizie è un'attività piuttosto redditizia e ricercata, perché sempre più spesso gli esercizi commerciali e le imprese subappaltano i lavori di pulizia a ditte esterne ed è quindi probabile ottenere facilmente una buona parte di mercato....
Aziende e Imprese

Requisiti essenziali per aprire un asilo nido

Aprire un asilo nido può rappresentare, ai giorni d'oggi, un'ottima opportunità imprenditoriale. Il settore dedicato ai servizi per i bambini è infatti in forte crescita. Molti genitori hanno necessità di poter lasciare i propri figli a persone fidate,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.