Il Post

Come aprire un'attività di autonoleggio

di Salvatore Fabio Chiosa difficoltà: media

Come aprire un'attività di autonoleggio Ormai sono anni che la crisi economica sta creando non pochi problemi al sistema lavorativo di tutto il mondo e certamente l'Italia non è esente. Il danno maggiore viene arrecato ai migliaia di giovani, in cerca di un futuro, che ogni giorno girano in lungo e in largo per consegnare il proprio curriculum. In molti, poi, hanno deciso di entrare nel mondo del business aprendo attività di vario tipo. Non è, però, facile entrare in questo giro dato che c'è bisogno di un esoso quantitativo di denaro per iniziare. L'investimento però ne varrà la pena, poiché i guadagni potrebbero essere elevati. In questa categoria ritroviamo l'attività di autonoleggio che consiste nel dare in affitto vetture, con o senza conducente, a terzi che ne fanno richiesta. Aprire questo tipo di attività ha bisogno di alcune nozioni base che cercheremo di spiegare nelle prossime righe.

Assicurati di avere a portata di mano: Buon capitale economio Grande Pazienza

1 Come aprire un'attività di autonoleggio In primis occorre chiarire che la società di autonoleggio può offrire servizi con o senza conducente. Il noleggio della vettura con l'autista, di norma, è richiesta da uomini d'affari o per eventi come matrimoni e cerimonie di vario tipo. Bisogna sapere che per l'apertura di tale attività bisognerà richiedere delle licenze a seconda del tipo di servizio che si vuole offrire. Per entrambe è necessario avere la patente di guida, non aver riportato condanne penali e fallimentari e possedere un discreto capitale economico o, in alternativa, avere la possibilità di richiedere un prestito agevolato. Quest'ultimo, nel caso il destinatario sia di giovane età, viene concesso molto più facilmente da Organi Statali o Europei. Occorre poi aprire una partita iva, essenziale per la fatturazione, ed iscriversi alla camera di commercio come artigiani.

2 Come aprire un'attività di autonoleggio Una volta effettuati questi importanti passi verso l'apertura della vostra attività, occorre richiedere al comune, dove si è intenzionati ad aprire, la licenza per autonoleggio con o senza conducente, sempre in dipendenza del servizio che avete deciso di offrire. Per ottenere la licenza, con conducente, occorre superare un concorso pubblico che viene indetto dall'ente locale. Al comune bisogna presentare ogni anno i dati anagrafici e i pagamenti previdenziali di tutti i dipendenti. Questa condizione è essenziale per evitare il ritiro della patente.

Continua la lettura

3 Come aprire un'attività di autonoleggio Per la licenza senza conducente, la procedura amministrativa è molto più semplice: non è, infatti, richiesto il concorso pubblico ma basta la DIA, cioè la Dichiarazione d'Inizio Attività, che deve essere presentata all'apposito ufficio del comune.  Nonostante sia più snella, però, non è detto che non ci siano dei requisiti: il principale è l'autorimessa.  Approfondimento Come aprire un'attività di Noleggio Di Autovetture (clicca qui) I locali devono essere a norma di legge, poiché verranno visionati da un ispettore della ASL di appartenenza.  Innanzitutto il parco auto dovrà essere in grado di sostenere la vostra attività; se si posseggono più di 9 vetture occorre avere, dai Vigili del Fuoco, l'autorizzazione per la prevenzione incendi.  Ottenuti i permessi bisognerà consegnare al comune di appartenenza, oltre la DIA e la partita iva, anche la planimetria del locale ed i dati di tutte le vetture che si posseggono.  Una volta ricevuti tali dati, il comune, girerà la procedura al prefetto che ha 60 giorni di tempo per accettare o rifiutare.  Una volta prounciato il verdetto scoprirete se potrete dare il via alla vostra attività.. 

Come otternere la licenza per aprire un catering Come aprire un'attività di Campeggio Come ottenere la licenza da tassista Come aprire un'agenzia di viaggi in America

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili