Come annullare un contratto di locazione firmato

tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

Un contratto di locazione firmato si può annullare per motivi di diversa natura. Ad esempio si trova un locale più confortevole, oppure ci si deve necessariamente trasferire presso una nuova abitazione. Se l'immobile si trova in affitto, si può decidere di recedere il contratto prima della scadenza dello stesso.
A questo punto, occorre capire come si può annullare un contratto di locazione firmato. In esso il locatore ha garantito al locatario la fruizione dell'immobile. Vediamo allora qual è la procedura da seguire nei passi successivi di questa piccola guida.

29

Occorrente

  • Modulo F23
  • Copia annullamento del contratto
  • Ricevuta del versamento
  • Registrazione dell'atto di annullamento del contratto
39

Per prima cosa, ricordiamo che la durata minima della locazione a canone libero non può essere inferiore a 4 anni. Dopo questo periodo di tempo, il contratto subisce un rinnovo per altri 4 anni. Alla scadenza dell'ottavo anno si avrà un ulteriore rinnovo, a meno che non si decida di annullare il contratto. In questo caso, sia il locatore che il locatario avranno modo di optare per un eventuale annullamento nel momento che riterrano maggiormente opportuno.

49

Qualora non vi fosse alcuna clausola che consenta la rescissione, il conduttore potrà annullare il contratto soltanto in caso di motivi gravi. A tal proposito, egli dovrà necessariamente fornire un preavviso di almeno 6 mesi, inviando una raccomandata con ricevuta di ritorno.
Al termine dei 6 mesi, il locatore dovrà verificare le condizioni dell'appartamento. Nel caso in cui vi siano danni, egli avrà la possibilità di tenere la cauzione che il conduttore aveva versato al momento della stipulazione del contratto.

Continua la lettura
59

Per quanto riguarda i "gravi motivi", deve trattarsi di fatti imprevedibili ed estranei alla volontà del conduttore. Oltretutto, tali fatti dovranno sopravvenire in concomitanza con la costituzione del rapporto.
Ovviamente, i suddetti gravi motivi non si possono ricondurre alla valutazione del solo conduttore sull'opportunità di continuare o rendere nulla la locazione. Alcuni espi di motivi gravi possono essere trasferimenti, motivi di salute, licenziamento del locatario dal posto di lavoro o abbandono degli studi universitari.

69

Il processo di Nnillamento di un contratto di locazione prevede dei costi fiscali. In tal senso, bisognerà compilare un modulo F23 (reperibile presso l’Ufficio delle Imposte) e pagare una tassa fissa di 67 euro. Il versamento di tale cifra è obbligatorio se l’annullamento era previsto in una delle clausole Del contratto oppure se la stipula avviene mediante una scrittura privata.
L'imposta fissa si dovrà versare in 30 giorni. Nei 30 giorni successivi al pagamento bisognerà presentare la ricevuta del versamento all'Ufficio Territoriale dell'Agenzia delle Entrate in cui ci si trovava a stipulare il contratto di locazione.
Se il locatore ha già pagato le imposte di registro per periodi successivi all’annullamento del contratto, avrà l'opportunità di richiederne un rimborso.

79

La registrazione dell'atto è assolutamente indispensabile. In caso contrario, il locatore potrebbe andare incontro a sanzioni che prevedono un pagamento dal 120% al 240% dell’imposta fissa.
La sanzione può arrivare al 15% se la registrazione si esegue entro 90 giorni. Se invece ciò avviene entro un anno, allora la percentuale sarà del 24%.
Infine occorre anche presentare una copia dell’annullamento del contratto all’Ufficio TARSU, altrimenti il conduttore dovrà continuare a pagare questa imposta.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di annullare un contratto di locazione, valutate sempre i pro e i contro.
  • Rispettate sempre le scadenze relative ai pagamenti delle imposte.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come rinnovare un contratto di locazione

Quando si parla di contratto di locazione occorre capire per prima cosa di cosa si tratta per procedere poi in base alle numerose leggi in vigore. È un documento molto diffuso e dalle varie tipologie, alcuni hanno durata annuale, con formula 4x4 e canone...
Case e Mutui

Locazione a canone libero: 5 cose da sapere

Il contratto di locazione a canone libero (detto anche 4+4) è stato introdotto dalla legge 431 del 1998 ed è una forma di locazione che prevede che siano il locatore (colui che possiede il bene immobile) e il futuro inquilino (o conduttore) a decidere...
Richieste e Moduli

Come fare una scrittura privata per risoluzione consensuale del contratto di locazione

Spesso, quando si parla di locazione, si pensa immediatamente all'affitto di un'immobile, anche se esiste la possibilità di affittare un'automobile, una barca, persino vestiti e strumenti vari. Durante il periodo di locazione previsto, può accadere...
Case e Mutui

Come disdire un contratto di locazione

Conoscere tutti i dettagli del proprio contratto di locazione, evita possibili sorprese legali che preferiremmo non avere. Alla fine del contratto, questi generalmente viene rinnovato, sia dal locatore che dal conduttore, basandosi sulle condizioni precedentemente...
Case e Mutui

Locazione: motivi di risoluzione anticipata

Il contratto di locazione è un contratto mediante il quale una figura, detta locatore, cede un bene o un servizio ad una seconda parte, detta locatario, dietro la prestazione, di quest'ultimo, di una somma di denaro con periodicità regolare. Detta in...
Case e Mutui

Mancata restituzione deposito cauzionale locazione: cosa fare

Ogni volta che si prende in affitto una casa o comunque un immobile, il locatore, cioè il proprietario dell'immobile, richiede un deposito cauzionale di locazione da parte del conduttore, che sarebbe l'affittuario. Tale deposito cauzionale deve essere...
Richieste e Moduli

Come comunicare la risoluzione del contratto di locazione

Il contratto di locazione è il documentario mediante il quale il locatore (ovvero il proprietario dell'immobile) e l'affittuario (colui che prende in affitto l'immobile) si impegnano a rispettare tutte le clausole trascritte al suo interno. Il contratto...
Case e Mutui

Come disdettare anticipatamente un contratto di locazione

Il Codice Civile nostro, prevede anche il contratto di locazione, fra gli altri tipi di contratto. Esso non è altro che un contratto di fitto mediante il quale il locatore, cioè il proprietario di un immobile, conferisce in affitto la sua proprietà...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.