Come affittare un negozio

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Quando si ha a disposizione un locale vuoto che si possa adibire a negozio, la soluzione migliore sta nell'affittarlo. Purtroppo, per via delle oscillazioni del mercato, un locale vuoto si può svalutare piuttosto velocemente e la vendita diviene tutt'altro che conveniente. L'affitto di un locale ad uso commerciale è di fatto conveniente perché ci si ritrova con un introito mensile fisso.
Solitamente, per affittare un negozio, ci si può affidare alle agenzie immobiliari. Tuttavia, conoscere di persona l'affittuario sarebbe senz'altro la cosa migliore. Cercate di non affidare la vostra proprietà a terzi, ma portate avanti una comunicazione diretta con la persona cui affiderete il vostro locale commerciale.
A livello burocratico, vi fornirò qui di seguito qualche pratico consiglio su come affittare un negozio. In questo modo avrete utili chiarimenti su come muovervi.

28

Occorrente

  • Contratto d'affitto
  • Locale ad uso commerciale
  • Iter burocratico apposito per affitti di negozi
  • Notaio o pubblico ufficiale
38

Il contratto che regola gli affitti dei negozi si definisce “contratto di locazione” e si stipula tra un “locatore” ed un “locatario". In sostanza, il locatario ha l'opportunità di usufruire d'un bene nel corso di un determinato periodo. Ciò avviene in cambio di un determinato corrispettivo in denaro, il quale prende il nome di "pigione".
La locazione può essere di tre differenti tipi:
- Di beni mobili;
- Di beni immobili urbani;
- Di beni immobili non urbani.

48

Per comprendere meglio quali sono le direttive che regolano l'affitto di un negozio, occorre fare un'importante distinzione. Si tratta di differenziare l'uso abitativo dall'uso commerciale.
La condizione che ci interessa è ovviamente la seconda.
Come possiamo dedurre, un locale che si sfrutta commercialmente si riserva per l'appunto ad un'attività commerciale. Esso si distingue altresì dall'abitazione del commerciante o imprenditore.

Continua la lettura
58

La legge relativa all'equo canone (art. 27 – 42/legge n. 392/1978) si occupa di disciplinare la locazione ad uso commerciale. L'affitto di un negozio deve avere una durata minima di 6 anni e si può rinnovare per altri 6 in via del tutto automatica.
Un'eventuale recessione dal contratto si può sempre attuare, purché la richiesta si renda effettiva con una clausola specifica. Così entrambe le parti coinvolte nel contratto d'affitto potranno disdire anticipatamente il tutto.

68

Per coloro che affittano un negozio, sono previsti degli obblighi importanti. Se infatti l'attività comprende un contatto con il pubblico, il locatore che intende rescindere il contratto deve pagare un'indennità "di avviamento”, pari fino a diciotto mensilità.
La proprietà si deve consegnare in buono stato, in base all'uso stabilito nel contratto.
Anche il conduttore deve versare la pigione dovuta e, a fine contratto, restituirà il bene nelle stesse condizioni in cui l'ha trovato.

78

Non mancano poi gli adempimenti fiscalim che si dividono in parti uguali fra locatore e conduttore.
Qualora un contratto d'affitto fosse soggetto ad IVA, allora si paga un'imposta per la registrazione, pari all'1% del canone annuale (con soglia minima di 67,00 €).
Oltre all'1% di canone, sono necessari due bolli da 14,82 € e circa 4,00 € per i diritti.
Infine, occorre stabilire varie possibilità di contratto tra privati, le quali saranno soggette ad autenticazione dinanzi ad un notaio.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Anziché affidar la trattativa a terzi, comunicate direttamente con l'altro contraente.
  • Documentatevi sulle leggi che regolano la locazione ad uso commerciale..
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come preparare e registrare un contratto di affitto

Se si vuole affittare un immobile è consigliabile preparare e registrare il contratto; in questo modo si ha la possibilità di poter essere tutelati da eventuali problemi che possono sorgere. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli...
Case e Mutui

5 tipologie di contratti di locazione residenziali

In Italia esistono ben 5 tipologie di contratti di locazione per fini residenziali. È facile confondersi e non sapere bene quale scegliere. In questa lista troverai indicate tutte le tipologie con le loro caratteristiche ed i loro regolamenti così da...
Case e Mutui

Come disdettare anticipatamente un contratto di locazione

Il Codice Civile nostro, prevede anche il contratto di locazione, fra gli altri tipi di contratto. Esso non è altro che un contratto di fitto mediante il quale il locatore, cioè il proprietario di un immobile, conferisce in affitto la sua proprietà...
Case e Mutui

Affittare con contratto 4+4: errori da evitare

Avere un appartamento da mettere in affitto rappresenta oggi una rendita aggiuntiva, che per molte famiglie significa avere la possibilità di integrare in modo adeguato le proprie entrate mensili. Sia che si tratti di una proprietà ereditata da una...
Case e Mutui

Come affittare un appartamento arredato

Prendere in affitto un appartamento arredato può rappresentare l'esatta soluzione in due situazioni. Qualora si abbia l'esigenza di prendere rapidamente una casa in locazione o se la permanenza al suo interno è relativa ad un certo periodo temporale....
Case e Mutui

Come disdire un contratto di locazione

Conoscere tutti i dettagli del proprio contratto di locazione, evita possibili sorprese legali che preferiremmo non avere. Alla fine del contratto, questi generalmente viene rinnovato, sia dal locatore che dal conduttore, basandosi sulle condizioni precedentemente...
Case e Mutui

Motivi validi per mandare via un inquilino

Quando si stipula un contratto di affitto, viene effettuato un accordo tra proprietario (locatore) e inquilino (conduttore): quest'ultimo, con il pagamento di un canone mensile può usufruire dell'immobile per il tempo indicato. La nostra legge prevede...
Case e Mutui

Come risolvere anticipatamente un contratto di locazione

Quando si stipula un contratto di affitto tra il locatario (proprietario dell'immobile) ed il conduttore (persona fisica che occupa il locale) vengono stabilite diverse clausole, tra cui la durata di locazione. Nel contratto vi è un intero paragrafo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.