Come affittare la propria casa per set cinematografici

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Film, serie TV come spot pubblicitari vengono solitamente ambientati in location suggestive. Case principesche, dai panorami mozzafiato fanno da sfondo a prodotti commerciali, scene da sogno o da incubo. Immerse nel traffico cittadino o nella natura incontaminata sono lo sfondo ideale per i set cinematografici. Affittare la propria casa alle produzioni si rivela un'idea proficua. Si possono ricavare fino a 3500 euro al giorno. Per procedere basteranno un pc e delle semplici foto.

27

Occorrente

  • Una propria abitazione da mettere a disposizione
  • Pc e connessione internet
37

I set cinematografici richiedono location accreditate per spot televisivi, film o serie TV. Si opta solitamente per appartamenti arredati, anche piccoli, ville o castelli, studi medici e legali. Un ambiente reale infatti non richiede spese edilizie. Pertanto, affittare una casa in buone condizioni risulta un'ottima idea. L'affitto generalmente viene stipulato da un'agenzia. Gli accordi facilitano il proprietario ed il regista/scenografo di set cinematografici.

47

Per affittare la propria casa a set cinematografici, compilare telematicamente un form con i dati del proprietario. Le agenzie specializzate vantano cospicui archivi, suddivisi per tipologia. Questi vengono sottoposti ai registi di set cinematografici. Le agenzie si occupano anche delle relazioni fra proprietario e produzione, nonché delle pratiche burocratiche. Per affittare la propria casa, fornire una descrizione dettagliata. Definirne la tipologia (casa, studio, negozio). Indicarne la metratura, i vani e l'eventuale ascensore. Inoltre, se ai piani alti e se possiede il parcheggio. Fornire utili informazioni su particolari architettonici. Si richiede un panorama caratteristico o su un monumento. Allegare alcune immagini descrittive ed infine inviare la proposta. L'agenzia vaglierà la richiesta. Con esito positivo, l'immobile verrà inserito nel database dell'agenzia. In alcuni casi, verrà visionato ed ulteriormente fotografato da professionisti del mestiere.

Continua la lettura
57

Solitamente, per contratto, il regista può modificare la scena. Può quindi variare la disposizione del mobilio. In alternativa, potrà direttamente sostituirlo. Dopo le riprese, ripristinarerà l'immobile. Eventuali danni sui set cinematografici verranno coperti da polizza assicurativa. Se ne occuperà direttamente la produzione. Il pagamento verrà effettuato dopo le riprese, con assegno oppure bonifico bancario o postale. Verrà rilasciata regolare fattura per attestare il contratto.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Effettuare foto suggestive che immortalino e rendano l'idea di una casa accogliente, unica ed ideale per set cinematografici
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come diventare agente cinematografico

La professione di agente cinematografico è ambita da chiunque nutra una grande passione per la recitazione e ami stare a contatto con gli attori, in gergo professionale comunemente chiamati "talents". Che lavori in proprio o presso un'agenzia, l'agente...
Lavoro e Carriera

Come diventare videomaker

La vostra più grande passione è realizzare video, filmati e cortometraggi? Mettetevi comodi e prendetevi un po' di tempo per leggere le nostre indicazioni. Vi aiuteranno a capire come diventare un videomaker consigliandovi quali mosse seguire per trasformare...
Case e Mutui

Affittare con contratto 4+4: errori da evitare

Avere un appartamento da mettere in affitto rappresenta oggi una rendita aggiuntiva, che per molte famiglie significa avere la possibilità di integrare in modo adeguato le proprie entrate mensili. Sia che si tratti di una proprietà ereditata da una...
Case e Mutui

Come affittare una casa per le vacanze

Nel momento in cui si avvicinano le vacanze, sempre più di frequente ci si orienta a prendere in affitto un appartamento invece che prenotare una stanza in albergo. Questo permette di ottenere un buon risparmio economico e avere una maggiore libertà,...
Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante di recitazione

Chi desidera diventare insegnante di recitazione ha sicuramente una grande passione per la professione dell'attore ma non a tutti basta stare su un palco ed esplorando questo mondo possono nascere esigenze creative e professionali molto diverse, tutte...
Case e Mutui

Come affittare una casa in Germania

A differenza degli affitti relativi ad immobili presenti sul territorio italiano, gli affitti esteri presenti sui nostri quotidiani nazionali, sono di gran lunga inferiori, motivo per cui, alcune agenzie sul territorio locale, possono offrirci un valido...
Case e Mutui

Come affittare un appartamento a Genova

La città di Genova è una delle città italiane più grandi dal punto di vista geografico, ma è anche una delle più popolose. Risulta essere organizzata in vari quartieri dalle caratteristiche particolari, con luoghi storici e suggestivi. Per chi è...
Case e Mutui

Come affittare casa agli studenti

Le città universitarie sono famose per i loro affitti bassi studiati apposta per gli studenti. Sono sempre tanti gli studenti che ogni anno decidono di prendere in affitto una casa per evitare lunghe ore nei mezzi di trasporto. Ma come si affitta una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.