Cedolare secca : come fare il modulo

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

I contratti di locazione sono davvero di tanti tipi diversi e occorre prestare molta attenzione prima di firmarne uno. Ultimamente è stato realizzato uno strumento molto utile, sopratutto per coloro i quali stipulano contratti di locazione per studenti o comunque per un breve periodo. Questo strumento è la cedolare secca, che garantisce delle agevolazioni consistenti. La cedolare secca è un'agevolazione dedicata ai contratti di locazione di cui sono titolari delle persone fisiche (è relativa solo ai contratti ad uso abitativo), che consiste nel pagamento di un'imposta che sostituisce le tradizionali imposte quali Irpef, imposta di bollo, imposta di registro, riducendo l'importo dovuto. Questa guida si propone appunto di darvi alcune delucidazioni riguardo la cedolare secca: come fare il modulo.

24

Richiedere la cedolare

Occorre sapere che per la cedolare secca sono escluse le ditte, gli enti non commerciali e i locali ad uso associativo. Per avere questo diritto, ricordati che dovrai fare richiesta della cedolare, solamente all'atto della registrazione del contratto di affitto. Puoi utilizzare il Modello 69 o anche il più intuitivo Modello SIRIA, che troverai on-line. Potrai avvalerti del cosiddetto Modello SIRIA solo se gli affittuari non sono più di tre e se l'abitazione in questione è regolarmente iscritta al catasto. In tutti gli altri casi userai invece il Modello 69.

34

Compilare il modulo

Quando compili il modulo, dovrai inserire dei codici tributo, che certificano l'acconto unitario. Dovrai immettere il codice 1840 per certificare la prima rata di tale acconto, quindi il codice 1841 per la seconda e, infine, il codice 1842 per il saldo finale. Nello specifico, tale acconto verrà versato solo se la cedolare secca supera una somma pari a 52 euro circa. Se invece l'acconto è inferiore a 230 euro, esso dovrà essere versato entro il 30 Novembre dell'anno in cui è stata stipulata. Se infine, è superiore ai 230 euro, dovrai versare entro il 6 Luglio il 40% del totale e il restante 60% entro il 30 Novembre. Se il contratto ha decorrenza dal primo Novembre, non dovrai versare alcun acconto.

Continua la lettura
44

Rispettare le scadenze

Tieni presente che, se non registri la cedolare o la stipuli oltre le scadenze prima citate, incorrerai in delle sanzioni amministrative. Ovviamente, se tutto è stato redatto regolarmente, la cedolare secca sarà regolamentare e la sua durata sarà pari a quattro anni a decorrere dalla data di registrazione, che deciderai tu o sarà stabilita d'ufficio. Il rinnovo avverrà automaticamente ogni quattro anni e il canone sarà fissato secondo rendita catastale e il contributo pattuito con l'affittuario.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come valutare Un Contratto Di Locazione Con La Cedolare Secca

La “cedolare secca” è un regime facoltativo, che si sostanzia nel pagamento di un’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali (per la parte derivante dal reddito dell’immobile). In più, per i contratti sotto cedolare secca non andranno...
Case e Mutui

Come Registrare Il Contratto Di Affitto Con Siria Usufruendo Della Cedolare Secca

La "Cedolare secca" è un'imposta sostituita che se applicata si traduce in un beneficio in termini di costo per l'inquilino e in un vantaggio di natura fiscale per il locatore. Possono scegliere il regime della cedolare secca solo le persone fisiche,...
Case e Mutui

Locazione: tutto sulla registrazione del contratto

In questa guida parleremo di locazione: ecco tutto sulla registrazione del contratto. Cominciamo col dire che registrare un contratto di locazione è un obbligo dell'affittuario. Generalmente si deve provvedere alla registrazione solo se la locazione...
Lavoro e Carriera

Regole di disdetta di un affitto in cedolare secca

Un argomento piuttosto delicato su cui spesso nascono controversie è quello dei contratti di affitto. Al momento della stipula e della firma del contratto, il proprietario dell'appartamento e l'inquilino stabiliscono di comune accordo la durata del contratto...
Richieste e Moduli

Come recuperare gli acconti Irpef versati in eccesso prima del taglio degli stessi

Cerchiamo di vedere insieme, in questa guida, che vi proponiamo, come recuperare gli account Irpef, che sono stati versati in eccesso, prima del taglio degli stessi. Versare l'Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche - che comunemente chiamiamo con la...
Finanza Personale

Come preparare e registrare un contratto di affitto

Se si vuole affittare un immobile è consigliabile preparare e registrare il contratto; in questo modo si ha la possibilità di poter essere tutelati da eventuali problemi che possono sorgere. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli...
Case e Mutui

Come detrarre il canone d'affitto dal 730

Chi vive in affitto ha diritto ad alcune detrazioni fiscali Irpef. Per molti è la voce più rilevante della dichiarazione dei redditi, proprio perché la spesa incide molto sul bilancio familiare. I vantaggi offerti dalle normative sono una buona occasione,...
Finanza Personale

Come calcolare l'imposta di registro per locazione

Di questi tempi possedere una casa potrebbe essere un investimento come anche una perdita di soldi. Chi ha uno o più appartamenti solitamente tende a volerli mettere in affitto per poter avere una rendita e pagarci le tasse con maggiore tranquillità,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.