Capire la partita doppia

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

I sistemi da adottare per la contabilità sono tanti, così come i metodi ai quali ricorrere. La partita doppia, ad esempio, viene impiegata per la registrazione dei movimenti aziendali. Potrai controllare simultaneamente il reddito periodico della tua impresa ed i movimenti monetari-finanziari. Questo sistema è tutt'altro che complesso. Per capire il funzionamento, dovrai avere una conoscenza base della matematica aziendale.

27

Occorrente

  • Libro mastro
  • Dati aziendali
37

La partita doppia è una scrittura contabile indispensabile per monitorare un'azienda. Per capirne il funzionamento, considera la gestione patrimoniale da due punti di vista contemporaneamente: quello finanziario e quello economico. Nel primo caso, distingui le entrate dalle uscite. Inoltre i debiti ed i crediti. Nel secondo, invece, valuta contemporaneamente i cambiamenti dei costi e dei ricavi. Per capire la partita doppia, formula una lista di due colonne. In quella a sinistra, riporta le variazioni economiche attive. Quindi considera le entrate, l'aumento di credito e la diminuzione di debito. Indicala con la voce DARE. Nell'altra colonna, invece, trascrivi tutte le variazioni passive. Pertanto, inserisci le uscite ed i vari aumenti di debito e diminuzione di credito. Indicala con la voce AVERE.

47

Effettua i calcoli economici e considera le cifre della colonna DARE come negative. Quelle di AVERE, invece, come positive. Gli importi delle due colonne nella partita doppia devono risultare uguali. Attenzione a non considerare DARE ed AVERE per il loro significato letterale. Rappresentano, infatti, solo degli identificativi per le due colonne, niente di più. Perciò considerali solo in questo modo, altrimenti incorrerai facilmente in errore. Qualora nella partita doppia i due totali non coincidano, bilancia i conti. Dovrai ricorrere in questo caso, ad una Variazione Economica Positiva o Negativa, a seconda dei casi.

Continua la lettura
57

Registra i dati sul libro mastro dell'azienda. Pertanto, riporta sempre ogni valore sia nella colonna DARE sia in quella AVERE. In questo modo, otterrai l'uguaglianza tra credito e debito. Fondamentalmente, la partita doppia non è complessa. Richiede solo un po' di pratica. Per acquisire maggiore sicurezza, svolgi tanti esercizi. Ti sarà certamente di grande aiuto così come visionare dei libri contabili reali. La partita doppia gioverà per monitorare la tua azienda o impresa. In alternativa, ti tornerà utile come semplice conoscenza. Per qualsiasi dubbio oppure perplessità, consulta un commercialista di fiducia.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nei calcoli, la sezione AVERE deve combaciare con la sezione DARE
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Bilancio aziendale: le valutazioni fiscali di inizio esercizio

Avviare un'attività, perlomeno da un punto di vista fiscale, non rappresenta un compito gravoso. Una volta ottenuta una Partita IVA dall'Agenzia delle Entrate e determinato il regime contabile conforme alla tipologia di impresa prescelta, in via del...
Finanza Personale

Come correggere il modello 730

Almeno una volta all'anno è necessario compilare il modello 730 per la dichiarazione dei redditi, in modo da comunicare allo Stato quanti beni abbiamo e così sapere la quantità di tasse da pagare. Però non sempre è così semplice, e non tutti capiscono...
Finanza Personale

Il finanziamento: TAEG e TAN

Nell'arco della vita, prima o poi ci ritroviamo ad affrontare delle spese, per le quali non possiamo far fronte a causa di svariati motivi; ecco che in questo caso siamo costretti a rivolgerci presso agenzie di prestito finanziario, che ci permettono...
Aziende e Imprese

Come Contabilizzare Le Fatture Da Emettere

Com'è ben noto, in materia fiscale, ci sono tantissime variabili da valutare per poter gestire al meglio entrate, uscite e le relative dichiarazione dei debiti di un determinato esercizio. Parte integrante di questo meccanismo vede coinvolte le fatture...
Aziende e Imprese

Come redigere la situazione contabile

Nessuna società o attività commerciale in genere può davvero funzionare senza una buona situazione contabile ben gestita e registrata. Questo perché il bilancio è davvero il centro di ogni attività, perché mantiene traccia di tutte le operazioni...
Richieste e Moduli

Come compilare il modello F24 ordinario

È possibile utilizzare il modello per il pagamento delle imposte sui redditi, sull'Iva, sull'Irap; sull' addizionale regionale o comunale all’Irpef; sull'imu, TASI, TARI, INAIL, ENPALS, INPDAI, sui contributi inps e i premi annessi, sulle ritenute...
Banche e Conti Correnti

Come versare la ritenuta d'acconto

La ritenuta d'acconto è una trattenuta (Irpef o Ires) effettuata su un reddito soggetto a tassazione di un sostituto d'imposta (ex: datore di lavoro, banca, istituto finanziario) e che successivamente sarà versata all'erario. Entro il 28 febbraio di...
Aziende e Imprese

Come calcolare il costo del capitale di debito

Il tasso effettivo che una società paga si basa sul suo debito corrente. Questo può essere misurata in rendimenti sia al lordo che al netto delle imposte; tuttavia, a causa degli interessi passivi, esso è detraibile. Questa rappresenta una parte della...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.