Cambiale protestata: quando succede e come risolvere

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se siete titolari di una cambiale, è fondamentale che sappiate come l'ottenimento del credito che vi spetta non rientri sempre in un meccanismo automatico, seppur l'esistenza del credito vantato rimanga del tutto fuori discussione. In caso di inadempienza, anche parziale, da parte del debitore entro i tempi previsti, infatti, risulta necessario ricorrere al cosiddetto protesto della cambiale. Quest'ultimo costituisce, nella fattispecie considerata, la forma tutelativa maggiormente efficace per il creditore, il quale, con la procedura di seguito descritta, vedrà garantita nel migliore dei modi la possibilità di far valere il proprio diritto. Succede piuttosto frequentemente di trovarsi in una situazione di subita inadempienza, e allora osserviamo come risolvere la problematica sulla procedura riguardante la cambiale che dovrà essere protestata.

25

La prima operazione da compiere è rivolgersi ad un notaio o ad un ufficiale giudiziario competente per territorio, per la presentazione del protesto, dato che sono queste le figure abilitate a tal fine, oltre, in casi eccezionali, al segretario comunale. Il ricorso a quest'ultima figura avviene, in base alla legge, ogni qualvolta il comune interessato non sia anche sede di notaio o ufficiale giudiziario, e, per la giurisprudenza, nella situazione di indisponibilità degli stessi per legittimo impedimento o assenza. Occhio alla scadenza del termine: il protesto dev'essere inoltrato entro e non oltre le 48 ore dalla scadenza, assegnata dal titolo, all'esecuzione dell'obbligazione, scadenza oltre la quale la cambiale continuerà ad avere validità esecutiva, ma non si rivelerà più possibile l'esperimento dell'azione qui descritta, avente l'indubbio pregio di essere la forma di tutela più immediata. Forma di tutela non comprendente soltanto la garanzia del mero adempimento, estendendosi altresì al diritto di ricevere la corresponsione degli interessi che siano maturati dalla data di scadenza. A ciò si aggiunge il rimborso per le spese sostenute per via dell'attivazione della procedura eseguita, corrispondenti, solitamente, al 10% circa dell'importo oggetto della cambiale.

35

Passando al vaglio gli effetti giuridici del protesto, si fa sì che il nome del debitore compaia nell'apposito Registro informatico dei protesti cambiari, presso la Camera di Commercio della provincia di riferimento, registro che ha sostituito il bollettino cartaceo istituito nelle stesse sedi, a partire dall'attuazione della legge n. 235 del 18 agosto 2000. L'accesso agli elenchi in questione è sempre stato possibile, trattandosi di dati resi pubblici, ed ora, con il Registro informatico, la consultazione avviene direttamente online.

Continua la lettura
45

Tornando alla presentazione del protesto, portata a termine da chi di dovere, è in seguito a questa che avrà inizio la fase del recupero crediti. Verrà emanato dunque un primo atto, di precetto, avente il fine di avvisare il debitore su tutte le possibili conseguenze alle quali dovrà andare incontro qualora non provveda al pagamento dovuto entro un massimo di 10 giorni.

55

In seguito al pignoramento si procederà alla vendita degli stessi beni, che solitamente si svolge all'asta. La soddisfazione sui beni del debitore avverrà solo fino all'estinzione dell'importo complessivo del debito. Nel caso in cui, per scadenza del termine, non si sia rivelato possibile intraprendere l'azione descritta nella presente guida, bisogna tener conto, comunque, dell'esigibilità della cambiale, persistente per 3 anni dalla data di scadenza.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come comportarsi davanti a una cambiale insoluta

In questa guida, affronteremo, attraverso pochi e semplici passaggi, la problematica della cambiale insoluta che potrebbe verificarsi alcune volte, specialmente in tale periodo di crisi economica, dove esiste una bassa capacità di spesa da parte delle...
Finanza Personale

Come sapere se sei protestato

Il protesto può avvenire a causa del mancato pagamento di un effetto, di una cambiale oppure di un assegno. Se il titolo è regolare e viene presentato nei termini previsti per il pagamento, in mancanza del pagamento ne verrà elevato il protesto. I...
Finanza Personale

Come compilare una cambiale (tratta)

La cambiale tratta è un titolo di credito che contiene l'ordine incondizionato dato da una persona, denominata traente, ad un'altra, definita trattario, di pagare alla scadenza indicata una determinata somma a favore di una terza persona individuata...
Finanza Personale

Come ottenere un prestito cambializzato

Il prestito cambializzato è un finanziamento personale a tasso fisso a rata costante. Viene concesso dalle banche sia ai privati che alle aziende di piccola e media grandezza, dietro sottoscrizione di cambiali, che rappresentano la garanzia del rimborso...
Aziende e Imprese

Come contabilizzare l'incasso di un credito mediante effetti

Un diffuso metodo per regolare certe transazioni commerciali è l'utilizzo degli effetti cambiari, che hanno un valore nominale che il debitore verserà successivamente, così da contabilizzare la transazione con denaro reale. Qua si descrivono le diverse...
Richieste e Moduli

5 cose da sapere se ricevi un decreto ingiuntivo

È meglio che nessuno nella vita riceva un decreto ingiuntivo. Per chi non lo sapesse infatti è un ordine dato da un giudice su base di un creditore. Questo consiste nell'obbligare il debitore ad adempiere all'obbligazione assunta entro 40 giorni solitamente....
Aziende e Imprese

Come contabilizzare l'emissione di una ricevuta bancaria

È una valida alternativa di incasso, più snella e meno onerosa della classica cambiale. Si tratta di un documento, che accerta l'avvenuta riscossione di un debito, mediante la banca dove viene domiciliata. La ricevuta bancaria, nel linguaggio tecnico...
Aziende e Imprese

La dilazione nel pagamento: gli assegni postdatati

A molti sarà spesso capitato di chiedersi se gli assegni postdatati sono legali oppure no. In teoria non si potrebbero fare, quindi non lo sono, per il semplice fatto che in questo modo sono simili ad una cambiale e istituiscono di conseguenza, anche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.