Bangkok: come cercare lavoro

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Le opportunità di lavoro a Bangkok o in altre zone del Paese, per i cittadini stranieri possono essere interessanti. Quì, si prospettano alcune professioni particolarmente ricercate dove è possibile fare carriera e avere un discreto stipendio. Gli insegnanti d'inglese sono molto richiesti. Inoltre molte offerte di lavoro per gli stranieri, italiani compresi, arrivano dalle società che si occupano di ristorazione come: cuochi, pizzaioli, chef, camerieri e anche direttori d'albergo. Queste sono solo una parte delle offerte di lavoro. In Thailandia esistono molte aziende straniere che assumono lavoratori specializzati. Per lavorare in Thailandia è fondamentale avere un permesso di lavoro. Praticamente, una volta trovato un lavoro sarà opportuno che il datore di lavoro invii una lettera all'Ambasciata o Consolato Thailandese richiedendo un regolare permesso di lavoro. Vediamo allora in questa guida come cercare lavoro a Bangkok, capitale della Thailandia.

25

Lista dei lavori che sono vietati agli immigrati in Thailandia

In Thailandia, le aziende preferiscono sempre e comunque cittadini thailandesi come impiegati, rispetto agli immigrati. Ciò è dovuto alla maggiore richiesta di incartamenti che le aziende sono obbligate ad espletare per l'ingaggio di un cittadino non thailandese. Uno tra i quali, il Work Permit, ossia il permesso che emette il ministero del lavoro per consentire di svolgere le mansioni lavorative al dipendente non thailandese. Sempre dal punto di vista economico, le aziende sono costrette dal ministero a mantenere una soglia minima per il salario agli immigrati, circa 40.000 baht (circa mille euro) ben più alta rispetto a quello dedicato ai residenti, cosa che ovviamente scoraggia l'immigrazione. A rendere più complicate le cose, c'è anche la lunga lista di lavori vietati dal ministero agli immigrati, quali quelli manuali (muratore, agricoltore, falegname), quelli d'ufficio (avvocato, giurista) ed altri appartenenti ad altre sfere (gioielliere, pescatore, guida turistica).

35

Trovare esperezienze lavorative in Thailandia.

Conoscere le zone, prima di compiere il trasferimento definitivo potrebbe essere un espediente per far conoscenza anche di persone chiave che possono permettere un impiego più rapido. Per cui se si ha la possibilità, un viaggio preventivo (fino ad un massimo di 3 mesi, limite consentito dalla legge thailandese) può essere un buon appiglio per trovare dei contatti. Il costo della vita e dei trasporti è molto basso, per cui lunghi periodi di soggiorno sono più facili da intrattenere a Bangkok rispetto che ad una capitale europea. Esistono anche diversi siti di annunci per lavorare in Thailandia, che fanno da appoggio a chi, entro i limiti descritti sopra, vuole provare esperienze lavorative nella capitale. Eccone alcuni:
http://www.jobthai.com/home/searchjob.php?&l=en
http://www.jobbkk.com/eng/
http://www.monster.co.th/.

Continua la lettura
45

Avere una buona conoscenza delle lingue

Essendo un paese in veloce espansione, la richiesta di lavoro non manca. Senza dubbio la politica per quanto concerne l'immigrazione è parecchio restrittiva e punta ad offrire maggiori opportunità ai nativi, piuttosto che agli immigrati, ma ciò non deve demoralizzare. È sufficiente armarsi di una buona conoscenza delle lingue e rendersi unici agli occhi degli imprenditori.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come regolarizzare un lavoratore straniero

In Italia il lavoro scarseggia, ma ci sono comunque molti immigrati che, spinti dalla speranza di una vita migliore, arrivano nel nostro paese alla ricerca di qualche impiego. Le domande pervenute finora al Ministero sono poche quelle relative al lavoro...
Lavoro e Carriera

Come trasferirsi e lavorare in Germania

Trasferirsi e lavorare all'estero è un'esperienza che cambia la vita. Le motivazioni per questo tipo di cambiamento possono essere diverse. Negli ultimi tempi anche per noi italiani è ritornato un fenomeno come l'emigrazione per esigenze lavorative...
Lavoro e Carriera

Come diventare mediatore culturale

Questa figura professionale è piuttosto recente ed è stata istituita per facilitare l'integrazione degli stranieri nel nostro paese e il loro accesso ai servizi pubblici, come le istituzioni scolastiche, sanitarie, giudiziarie e amministrative.Il suo...
Lavoro e Carriera

Perù: come cercare lavoro

Al giorno d'aggi trovare lavoro in Italia è diventato fin troppo complicato; pochi concorsi, pochi posti disponibili e troppi concorrenti. Molti, di cui la maggior parti giovani, hanno deciso di cercare fortuna all'estero. In questa guida, ci occuperemo...
Richieste e Moduli

Come richiedere il codice fiscale per stranieri

Non sempre il processo di integrazione opera tramite un'unica via e molte volte se è già ben difficile riuscire ad integrarsi in uno specifico contesto sociale a noi nuovo e del tutto sconosciuto, ancora più complesso risulta per molti capire che l'integrazione...
Lavoro e Carriera

Come trovare lavoro in Messico

Con la grave crisi che stiamo affrontando in questi anni, trovare lavoro è diventato davvero un'impresa piuttosto ardua! Molto spesso però si decide di trasferirsi in un'altra nazione per tentare la fortuna. Il mercato del lavoro si sta comprimendo...
Richieste e Moduli

Come dimostrare l'idoneità alloggiativa

Negli ultimi anni in Italia arrivano sempre più immigrati alla ricerca di un futuro migliore per loro e per i loro figli. A tal proposito, i documenti da preparare sono tantissimi e spesso non vengono espressamente richiesti salvo quando poi si viene...
Lavoro e Carriera

I lavori più richiesti in Svizzera

Le statistiche dicono che un numero sempre crescente di giovani, una volta terminato il corso di studi, decide di espatriare, trasferendosi in altri paesi in Europa per lanciarsi nel mondo del lavoro. Uno dei paesi che registra un numero maggiore di immigrati,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.