Assenza da lavoro: le conseguenze

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Lo statuto dei lavoratori, tra i vari diritti e doveri, prevede anche alcune specifiche clausole per quanto riguarda l'assenza dal luogo di lavoro. Se infatti un dipendente non si reca al lavoro per una nevicata, uno sciopero improvviso dei mezzi pubblici o per problemi familiari, va incontro a dei rischi, e noi in questa guida cerchiamo di spiegare quali sono le conseguenze.

26

Una risposta specifica, almeno per gli esempi elencati non è possibile darla, quantomeno in modo esauriente, ma tuttavia ci sono delle normative a cui il datore di lavoro può aggrapparsi, e far valere le proprie ragioni. Lo stesso vale per il dipendente che può regolarsi di conseguenza, in base alla tipologia di contratto che lo lega all'azienda.

36

Il rischio maggiore per il soggetto che non si presenta sul luogo di lavoro può prevedere che trattandosi di una calamità naturale, ci siano delle norme riguardanti questo imprevisto, anche mantenendo quindi intatta la possibilità di retribuzione. Se infatti si verifica una nevicata improvvisa che effettivamente non consente nemmeno di uscire di casa, subentra il conseguente fattore di impossibilità nel recarsi sul luogo di lavoro, quindi il lavoratore non può essere considerato inadempiente, anche se non ha diritto alla retribuzione per i giorni di assenza. Nel caso l'azienda interessata è a carattere industriale, potrebbe scattare una forma di cassa integrazione. Diverso è invece il caso in cui si è impossibilitati a recarsi sul luogo di lavoro quando all'improvviso vi è uno sciopero dei mezzi pubblici; infatti, il datore di lavoro non può punire il dipendente, anche se potrebbe richiedere spiegazioni in merito alla possibilità di prevedere lo sciopero, magari recandosi prima dell'orario stabilito sul luogo di lavoro.  

Continua la lettura
46

Un datore di lavoro, può tuttavia, se per contratto sono state preventivamente messe in chiaro delle situazioni analoghe, chiederne ufficialmente la risoluzione, per cui l'iter burocratico prevede un'udienza davanti ad un giudice del lavoro, il quale a sua discrezione, potrebbe confermare le ragioni dell'appello del datore di lavoro, ma nel contempo giustificare il dipendente appurando la sua buona fede.

56

Anche in caso di particolari emergenze che riguardano la vita familiare del lavoratore dipendente, ci sono delle regole ben precise che un datore di lavoro può richiedere al giudice per la sua tutela, ma nel contempo anche il lavoratore stesso potrebbe trovare un'appiglio a lui favorevole. Se per esempio all'improvviso si verifica un malore di un familiare, e l'azienda incurante anche dell'avviso, invia la lettera di licenziamento, il giudice potrebbe ritenerla non valida, in quanto a parziale giustificazione, ci sono evidenti prove dell'avvenuto evento, come ad esempio certificati medici o di ricovero con data ed ora.

66

Per evitare quindi spiacevoli conseguenze, tendenti ad incrinare un rapporto di lavoro, il consiglio da dare ai soggetti che si vedono all'improvviso sbarrare le porte dell'ufficio, è di affidarsi subito ad un avvocato, con cui comunicare preventivamente il fatto rendendolo formale, e quindi cautelarsi su future azioni legali del datore di lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

I principali diritti del lavoratore subordinato

La legislazione prevede la tutela dei lavoratori dipendenti per garantire loro un corretto rapporto con il datore di lavoro. Il lavoratore ha una posizione di inferiorità rispetto a lui ed è fondamentale quindi che le leggi regolamentano il rapporto...
Richieste e Moduli

Come ricorrere al giudice del lavoro

Il giudice del lavoro è una particolare figura cui si può adire, ogni volta siamo in presenza di violazione dei diritti inerenti al contratto di lavoro, in base al quale, siamo stati assunti. Il contratto che ci viene fatto firmare al momento del nostro...
Aziende e Imprese

Infortunio: come calcolare l'integrazione a carico dell'azienda

In qualunque azienda ci si trovi, può capitare di assistere ad un infortunio sul lavoro, oppure di esserne vittima. Molto spesso, ciò si verifica per ragioni differenti, come una scarsa sicurezza messa a disposizione dall'azienda o la presenza di attrezzature...
Lavoro e Carriera

5 caratteristiche del contratto a tempo indeterminato

La crisi economica di questi ultimi anni ha portato diverse aziende alla chiusura; a sua volta, questo ha determinato la perdita di numerosi posti di lavoro. Molte persone si sono trovate senza un'occupazione, accettando successivamente nuove forme di...
Lavoro e Carriera

Contratto a tempo indeterminato: cause di licenziamento

Uno dei problemi italiani odierni è quello del contratto a tempo indeterminato. Avere un contratto a tempo indeterminato significa avere un termine, un limite per poi cessare e chiudere il contratto. Nel contratto però non sarà presente un limite determinato...
Lavoro e Carriera

Come gestire una lettera di richiamo

Come ben sappiamo, una lettera di richiamo è un provvedimento disciplinare in forma scritta che un capo, un datore di lavoro oppure un superiore, può mandare al proprio dipendente subordinato, per richiamarlo in relazione ad un comportamento sbagliato...
Aziende e Imprese

Come trattare in contabilità l'indennità di preavviso

Oggi parleremo di contabilità e di indennità di preavviso, in questa guida. Come voi lettori e lettrici -probabilmente- ben saprete, l’istituto del preavviso tutela il soggetto che, all'interno dell’ambito del recesso di un contratto di lavoro a...
Richieste e Moduli

Mancata retribuzione: come procedere

Il lavoratore, in cambio della propria attività lavorativa, riceve un controvalore economico, solitamente mensile, denominato retribuzione. Capita talvolta che questo compenso non venga pagato dal datore di lavoro nei tempi previsti. Le cause per tale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.