5 strategie per lavorare concentrati

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Una caratteristica degli impieghi moderni è senza dubbio quella di essere complessi. Allo stato attuale agli impiegati vengono richieste sempre più competenze e la capacità di saper svolgere più mansioni allo stesso tempo, anche molto diverse tra loro, è diventata indispensabile. Sapersi destreggiare tra gli infiniti compiti che ci vengono assegnati e le mille distrazioni cui puntualmente siamo sottoposti è un'impresa assai ardua, benché non impossibile. Mantenere alto il livello di concentrazione è difficile, ma indispensabile per portare a termine il proprio lavoro nel miglior modo possibile. Con questa piccola guida proponiamo quindi 5 strategie per lavorare concentrati, rimanendo sempre produttivi ed efficienti.

26

Fare una cosa alla volta

Una prima strategia per lavorare concentrati è quella di fare una cosa alla volta. È vero che nella maggior parte degli impieghi odierni viene richiesto di saper gestire più compiti allo stesso tempo, ma per rimanere produttivi e non creare confusione sarebbe sempre auspicabile dedicarsi ad una mansione per volta. Lasciare a metà qualcosa che state facendo per cominciare una nuova procedura creerebbe solo confusione, vi farebbe perdere la concentrazione e, cosa ancora peggiore, non riuscireste più a ricordare a che punto eravate rimasti con la prima faccenda. Oltretutto questo modo di lavorare rende le operazioni ancora più lunghe e vi farebbe perdere solo ulteriore tempo prezioso.

36

Concedersi le dovute pause

Nessuno di noi è in grado di mantenere alto il proprio livello di concentrazione troppo a lungo perciò, un'altra strategia efficace per lavorare al meglio è quella di concedersi le dovute pause. Sia che lavoriate da soli, sia che siate impegnati in un progetto di gruppo, interrompere il vostro lavoro ogni due ore è un buon modo per far riposare il cervello per poi riprendere a lavorare con la giusta concentrazione. Sono sufficienti 10 minuti, il tempo per un caffè o per prendere una boccata d'aria, giusto il tempo necessario per ricaricarvi. Se fate la pausa insieme ai colleghi cercate di non parlare di lavoro ma di svagarvi con qualche chiacchiera più leggera. Ricordatevi che le pause sono un diritto di tutti i lavoratori, dunque non esitate a chiederle.

Continua la lettura
46

Stilare un programma

Per lavorare concentrati è necessario essere organizzati, dunque un'altra buona strategia è quella di stilare un programma di ciò che dobbiamo fare. Se le cose da portare a termine sono tante, preparate una lista dettagliata e cercate di organizzare le mansioni da svolgere, sia nell'arco della giornata, sia in periodi più lunghi (settimane o mesi), dipende naturalmente dal progetto che dovrete seguire. Non dimenticate di debellare dalla lista ciò che man mano viene terminato, così da avere sempre sotto controllo i progressi fatti e ciò che ancora avete da concludere. Essere organizzati è indispensabile perché, anche per le menti più brillanti, è impossibile ricordare tutto a memoria, dunque una scaletta chiara e precisa è il modo migliore per avere il proprio lavoro sotto controllo e non perdere mai la concentrazione.

56

Mantenere l'ordine

Lavorare nell'ordine è indispensabile per mantenere la concentrazione e non perdere tempo nel cercare qualcosa che non sappiamo dove è stata riposta o come è stata preparata. A cominciare dalla propria postazione di lavoro. Una scrivania in ordine e ben organizzata vi permetterà di trovare tutto subito e di avere sempre sotto controllo i documenti che vi servono. Lo stesso discorso vale naturalmente per il vostro PC: cercate di mantenere il desktop pulito, create cartelle e sotto cartelle in ordine logico, nominate i vostri file in modo che siano immediatamente riconoscibili. In questo modo non perderete tempo e, soprattutto, non rischierete di perdere la concentrazione.

66

Fissare un obiettivo

Infine, un'ultima strategia per mantenere alto il vostro livello di concentrazione è quella di tenere sempre a mente il vostro obiettivo finale. Se lo scopo del vostro lavoro non è chiaro sin da subito o viene dimenticato nel corso del tempo sarà davvero difficile rimanere motivati ed efficienti. L'obiettivo non deve essere necessariamente legato al lavoro in sé, può essere anche qualcosa di esterno come il comprarsi qualcosa di speciale, andare in vacanza al termine del progetto, l'approvazione ed il riconoscimento di amici e parenti. Per tenere sempre a mente lo scopo finale non dimenticate di appuntarvi di volta in volta i progressi fatti: vedere quanto già avete fatto vi renderà ancora più motivati al raggiungimento del vostro traguardo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Le regole fondamentali per un progetto di successo

Nella vita arriva per tutti il momento in cui si sente il bisogno di cambiare, modificare qualcosa per sentirsi migliori. Tutti siamo abituati a pensare, ci frulla sempre qualcosa per la testa ma arriva il giorno in cui quell'idea appare diversa. Qualcosa...
Finanza Personale

10 strategie vincenti nel trading Forex

Il forex trading è un opportunità di guadagno, che si è imposta con l'avvento di internet. Questo mercato di scambio interessa esclusivamente le valute. Questo progetto di lavoro si basa, infatti sulla compravendita simultanea di valute, ossia mentre...
Aziende e Imprese

5 strategie per promuovere una piccola azienda

La promozione della propria attività imprenditoriale è fondamentale se si vogliono generare utili dalla propria attività di business. In questi anni di crisi economica sono diminuite moltissimo le commesse alle piccole imprese. Attenzione però, la...
Aziende e Imprese

5 strategie per aumentare i clienti in hotel

Se si possiede un hotel una delle preoccupazione più importanti è sicuramente trovare la clientela. I numero dei clienti spesso, ma non sempre, corrisponde anche ad un maggiore prestigio dell'hotel stesso. Inoltre, l'aumento del numero dei clienti porta...
Aziende e Imprese

5 modi per non farsi stressare dal lavoro

Spesso la vita lavorativa è costellata di ansie e preoccupazioni, che possono causare nell'individuo un forte stress ed una mancanza di stimoli e di concentrazione. In un periodo in cui, il lavoro si svolge a ritmi serrati, con contratti non molto soddisfacenti...
Lavoro e Carriera

Consigli per ritrovare la concentrazione sul lavoro

Il lavoro, è importante per tutti noi, ma è uno degli ambienti più stressanti e pieni di distrazioni che possiamo frequentare. La concentrazione è importante ma non sempre siamo concentrati al massimo. È importante riuscire a focalizzarsi e ritrovare...
Aziende e Imprese

Strategie di comunicazione integrata

La comunicazione Integrata è emersa nel tardo 20 ° secolo per quanto riguarda l'applicazione di messaggistica delle marche coerenti, attraverso una miriade di canali di marketing. Il termine ha diverse definizioni a seconda della fonte citata. La prima...
Aziende e Imprese

Strategie di internazionalizzazione delle imprese

Il termine “internazionalizzazione”, è sinonimo di tutti quei processi dove le imprese investono nei mercati esteri. Dove il loro obiettivo è quello di acquisire quote di mercato nazionali ed internazionali. Le imprese, sempre più adoperano questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.