5 motivi per scegliere il coworking

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Con il termine coworking si intende un processo di lavoro più adeguato ai lavoratori, che diviene più confortevole nei loro confronti. Grazie a questa tipologia di lavoro si è potuto raggiungere un ottimo livello di produzione: non vi è più la presenza rigida di un rapporto datore di lavoro e lavoratore, ma vi è un rapporto più flessibile in quanto l'azienda stessa fornisce il comfort e la flessibilità necessaria per aiutare i propri lavoratori a raggiungere il massimo risultato. Si è compreso che lasciare i lavoratori in condizioni più adagiate, rispettando quelle che sono le loro situazioni, si può ottenere un incremento dei risultati. D'altra parte con il termine coworking la sua definizione correlata è quella del lavoro flessibile, quindi vediamo nella guida 5 motivi per scegliere il coworking.

26

Riduzione costi immobili

Un primo aspetto riguarda la riduzione dei costi degli immobili utilizzati solitamente come luoghi di studio ed ufficio. Non avendo più l'obbligo "meccanico" di rispettare i classici orari aziendali, in quanto ognuno lavora in maniera autonoma e rispettando le proprie risorse in base ai propri tempi, si ha una riduzione di realizzare i classici luoghi di lavoro standard. Trattandosi chiaramente di un lavoro dove comunque è richiesta la presenza e l'interlocuzione con più persone è necessario avere uno spazio comune di lavoro ma soprattutto di raffronto.

36

Riduzione dell'impatto ambientale

Una conseguenza alla soluzione sopracitata riguardante la riduzione dei luoghi di lavoro è sicuramente quella dell'impatto ambientale. È chiaro che se si riduce lo sfruttamento degli immobili di lavoro viene garantito la riduzione dei consumi in merito ad acqua, luce e gas, oltre tutto quello che è necessario acquistare per intraprendere un'attività.

Continua la lettura
46

Riduzione tempi di lavoro

Se si sceglie di intraprendere il coworking un altro vantaggio è sicuramente quello della riduzione dei tempi di lavoro, intraprendendo un'attività che comporta una collaborazione univoca, cioè che si scelgono i vari elementi da affrontare insieme a tutti i collaboratori. Mentre precedentemente il datore doveva svolgere l'attività singolarmente con ogni lavoratore, adesso le tempistiche si riducono in quanto la comunicazione è diretta ad ogni lavoratore contemporaneamente.

56

Riduzione dei tempi di gestione di un ufficio

Altro aspetto molto importante, collegato a quelli precedentemente detti, è quello di una riduzione dei tempi di gestione di un ufficio. Questo aspetto è molto importante poiché gestire un ufficio comporta un forte spreco di tempistiche che possono essere dedicate sulle attività lavorative.

66

Collaborazione più socievole

Con un rapporto più diretto vi è sicuramente una collaborazione più socievole ed una maggiore propensione a svolgere l'attività lavorativa. Si è riscontrato che il prodotto finale della lavorazione è più redditizio ed i risultati sono molto più elevati.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Coworking: regole per andare d'accordo

Negli ultimi anni, soprattutto negli Stati Uniti, ma ormai anche in alcuni paesi del Nord Europa, come Svezia e Germania, ha preso sempre più piede il coworking, come dice la parola stessa, la condivisione dello spazio lavorativo. In pratica, un vero...
Lavoro e Carriera

Coworking: i vantaggi per i lavoratori

Coworking: che cos'è? La parola suggerisce l'attività del co-operare o più letteralmente del ''lavorare insieme''. Allora è un tipo di azienda? Sembra, ma non lo è. Le aree adibite al coworking hanno il classico aspetto di un ufficio, sono piene...
Lavoro e Carriera

5 motivi per puntare sul coworking

Fino a qualche tempo fa chi svolgeva lavoro da casa o era un libero professionista, capitava che non aveva un luogo fisso dove lavorava, negli ultimi però è stato realizzato il coworking, Esso non è altro che uno stile di lavoro che va a radunare persone...
Aziende e Imprese

Coworking: regole di convivenza

Il mondo del lavoro è in continua evoluzione ed è per questo motivo che si può assistere ad uno sviluppo di nuove figure professionali e nuovi spazi di lavoro, come, ad esempio, il coworking. Il coworking è un termine utilizzato per delineare un nuovo...
Lavoro e Carriera

5 lavori da remoto

Nell’era digitale il lavoro da remoto è diventato uno degli strumenti più richiesti dai professionisti.Oggi il mondo del lavoro è cambiato e bisogna essere al passo con i tempi. L'era digitale 2.0 ha fatto nascere startup e coworking che hanno cambiato...
Aziende e Imprese

Come assumere con agevolazioni contributive

Nelle assunzioni di componenti del personale, quella delle agevolazioni al datore di lavoro è una questione che varia di continuo. Tali cambiamenti frequenti all'interno del panorama legislativo si verificano principalmente per arginare i danni portati...
Lavoro e Carriera

Le regole sul licenziamento introdotte con il Jobs Act

Con il Jobs Act, il governo Renzi ha messo a punto una profonda riforma dei contratti di lavoro per favorire un rilancio dell’occupazione. Il Jobs Act non modifica i diritti acquisiti, cioè quelli dei lavoratori già assunti a tempo indeterminato,...
Lavoro e Carriera

Come assumere un dipendente in cassa integrazione

Oggi, grazie alle nuove agevolazioni, assumere un dipendente in cassa integrazione, conviene all'azienda e all'intera società. Nella guida vedremo cosa si intende per Cassa Integrazione, come assumere un dipendente in Cassa Integrazione, quali sono i...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.