5 consigli per ridurre lo stress sul lavoro

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Lo stress è un rischio quotidiano, può presentarsi nella vita di tutti i giorni toccando diversi ambiti generando malesseri psico-fisici e turbamenti d'animo. Le cause dello stress possono essere diverse, principalmente per le cattive abitudini adottate nella vita di tutti i giorni; quando ci si sente stressati per via del lavoro, invece, è giusto fermarsi un attimo e fare il punto della situazione... Tutto ciò oltre a generare problemi alla propria persona può influire negativamente sul proprio rendimento lavorativo e quindi intaccare i propri obiettivi. Vediamo insieme 5 consigli utili per ridurre lo stress sul lavoro.

26

Bisogna essere positivi

Bisogna lavorare sempre con una giusta dose di positività. Evitate i colleghi che vedono il marcio in qualunque cosa, evitate coloro che trovano difetti in ogni vostra proposta; che vedono problemi anche quando essi non sussistono. Non lasciate incrementare le vostre preoccupazioni che, è giusto che ci siano, dando sempre importanza al collega lagnoso... Ricordate che l'ottimismo aiuta la speranza e la consapevolezza che si può migliorare anche sbagliando.

36

Bisogna prendersi delle pause

Quando si riduce la concentrazione conviene prendersi una pausa, seppur breve; lavorando troppe ore al pc conviene staccare gli occhi dallo schermo, ad esempio. In qualsiasi ambito conviene prendersi una pausa per migliorarne la concentrazione o per rinsaldare le proprie forze: ovviamente, nulla che possa procurare maggiore distrazione.

Continua la lettura
46

Bisogna pianificare

La pianificazione risulta essere una buona strategia; essa consiste nel pianificare attraverso schemi o semplici scalette un ordine di impegni, dai più complessi a quelli meno necessari; così facendo a fine giornata, rispettando l'ordine assegnatosi, ci si sentirà meno preoccupati per aver compiuto appieno le proprie mansioni e decisamente soddisfatti.

56

Bisogna dosare l'ansia

Come detto nel punto precedente: conta la pianificazione! Si può dosare l'ansia attraverso la pianificazione ma anche riducendo l'uso spropositato di caffè; alcuni fanno un uso eccessivo di caffeina al fine d'essere più proficui durante le ore lavorative. Talvolta comporta solo un'agitazione di cui si può fare volentieri a meno!

66

Bisogna dedicarsi un po' di relax

Quando staccate dal vostro lavoro cercate di evitare altri impegni che possano affollare di pensieri superflui la vostra mente; concedetevi un meritato relax che sia fatto di un bagno caldo, un massaggio o semplicemente dall'ascolto di buona musica... Ciò che conta è che vi distacchiate completamente dalla vostra routine lavorativa. Rigeneratevi! Sarete pronti per affrontare al meglio il nuovo giorno!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come pianificare un investimento

La pianificazione di un investimento è quella manovra che ci permette di ponderare molto attentamente quali sono le soluzioni più idonee. Prima ancora di addentrarci nell'investimento stesso. Calcolando a tavolino quali possono essere i rischi ed eventualmente...
Lavoro e Carriera

Come diventare architetto del paesaggio

La figura professionale che si interessa dei paesaggi in senso generale si chiama architetto paesaggista. Nella seguente pratica guida sul lavoro, quindi, vi andrò a spiegare bene come bisogna diventare un esperto architetto del paesaggio.Esso è un...
Lavoro e Carriera

10 modi per essere più felici al lavoro

Il capo ti riempie di lavoro e di responsabilità? I colleghi sono invidiosi della tua posizione? Lavori in un ambiente pieno di ostilità e tensione? Devi sapere che solo se sei felice al lavoro svolgi al meglio la tua professione. Situazioni difficili...
Aziende e Imprese

Come pianificare una strategia di marketing

Pianificare un'attenta strategia di marketing è la chiave del successo di ogni imprenditore. È la via principale per rendere più florida la propria impresa. Un buon inizio per mettere in piedi un'ottima strategia di marketing è analizzare la propria...
Aziende e Imprese

Come progettare un piano di sviluppo turistico territoriale

Negli ultimi tempi la crisi economica ha portato ad un calo a picco dei posti di lavoro. Proprio per questo motivo bisogna assolutamente smuovere le acque e cercare una via d'uscita da questa angosciosa stasi lavorativa. Un ottimo modo per risolvere la...
Aziende e Imprese

5 modi per non farsi stressare dal lavoro

Spesso la vita lavorativa è costellata di ansie e preoccupazioni, che possono causare nell'individuo un forte stress ed una mancanza di stimoli e di concentrazione. In un periodo in cui, il lavoro si svolge a ritmi serrati, con contratti non molto soddisfacenti...
Aziende e Imprese

Come fare marketing grazie ad AdWords

Tra tutte le piattaforme di Digital Marketing Google Adwords è certamente la protagonista indiscussa oltre ad essere la più potente. Grazie ad essa il marketing e la pubblicità costituiscono ormai una moderna rivoluzione per tutti i clienti che vogliono...
Aziende e Imprese

Come analizzare la struttura finanziaria di una start up

Le start up sono un tipo di società molto in voga negli ultimi anni, poiché presentano un modello di business altamente flessibile e in linea con gli standard degli odierni mercati. Le start up sono società temporanee, che possono crescere rapidamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.