10 errori da non fare mai quando si prende una casa in affitto

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Stando ai dati statistici dell'ISTAT la questione è piuttosto chiara: nel nostro paese gli acquisti di case di proprietà sono sensibilmente diminuiti negli ultimi anni a causa della difficoltà di trovare mutui agevoli. A controbilanciare questo trend, si è registrato un aumento dei contratti di locazione delle abitazioni. Il fenomeno delle case in affitto è ora più che mai rilevante ed è utile fornire informazioni pratiche a riguardo. A tale scopo di seguito sono riportati 10 errori da non fare quando si prende in locazione una casa.

211

Leggere approssimativamente il contratto

Va innanzitutto chiarito che il contratto di locazione deve avere forma scritta a pena di nullità. Esso inoltre andrebbe letto, dalla prima all'ultima riga, con la massima attenzione. Solo tenendo la dovuta diligenza infatti si potrà evitare di siglare clausole vessatorie e sconvenienti.

311

Fare tutto da soli senza l'appoggio di professionisti

Quando si prende una casa in affitto non è mai facile e scontato accordarsi con il locatore su ciascun punto rispettando la normativa vigente in materia. Dunque, si consiglia vivamente di ricorrere a dei professionisti come agenzie e mediatori. Per farlo sarà necessario siglare un accordo con tali soggetti ai quali spetterà un compenso anche in caso di mancata stipula del contratto d'affitto.

Continua la lettura
411

Pagare la cauzione senza conoscere la relativa normativa

La cauzione, per legge, non è obbligatoria. Qualora il locatore la richieda essa dovrà sottostare a un tetto massimo legale fissato a tre mensilità. Va poi aggiunto che è previsto che l'importo del deposito cauzionale venga restituito dal locatore al locatario al termine del rapporto giuridico di affitto. Tale importo sarà inoltre maggiorato degli interessi legali maturati durante il rapporto.

511

Non richiedere il verbale di consegna

Non è raro che tra chi prende in affitto la casa e il locatore nascano dei contenziosi legati alle condizioni materiali dell'immobile. Il verbale di consegna può essere la soluzione preventiva a tutto ciò. Si tratta di un documento in cui gli stipulanti dichiarano il passaggio del possesso dell'immobile nonché le effettive condizioni dello stesso, dei servizi e degli impianti.

611

Non richiedere altri importanti documenti

Il verbale di consegna e il contratto scritto non sono gli unici documenti rilevanti. SI consiglia di pretendere anche l'attestato di prestazione energetica (APE) e la documentazione relativa a acqua, gas, luce e altre utenze per constatare che non vi siano pagamenti non ancora regolati da chi precedentemente permaneva nell'immobile.

711

Pagare anticipatamente

Non è consigliabile effettuare dei pagamenti ancor prima di aver visitato di persona l'immobile e aver visionato le effettive condizioni dello stesso. SI tratterebbe in effetti di un esborso, da parte del soggetto intenzionato a prendere in affitto la casa, senza alcuna garanzia che l'immobile sia idoneo a soddisfare le sue necessità.

811

Accettare promesse verbali

Anche se avete fiducia nella persona che vi sta dando in locazione l'immobile non è bene accettare delle promesse a voce cioè non riportate per inscritto sul contratto. Così facendo infatti non avrete alcuna garanzia che quanto pattuito venga effettivamente rispettato.

911

Accettare il prezzo richiesto senza contrattare

Il prezzo dell'affitto dell'immobile può essere liberamente stabilito dalle parti ovviamente nei limiti dell'equità contrattuale. È dunque consentito e consigliato a chi vuole prendere in locazione una casa ricorrere alla contrattazione senza accettare immediatamente il prezzo richiesto.

1011

Non constatare le condizioni dell'immobile

La visita della casa da parte del potenziale locatario oltre ad anticipare i pagamenti dovrebbe avvenire prima che si inizi la contrattazione vera e propria. In questo modo questi sarà consapevole delle condizioni dell'immobile in questione e in base a ciò procedere con la negoziazione.

1111

Farsi carico di spese che non spettano al locatario

Documentarsi attentamente sulle spese a cui il locatario vi chiede di provvedere è il miglior modo per tutelarsi. Si ricorda ad esempio che il costo della registrazione del contratto nell'Ufficio di Registro territoriale, nonché la tassa annuale di registro non spettano esclusivamente al locatario ma devono essere ripartiti equamente tra quest'ultimo e il locatore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come disdettare anticipatamente un contratto di locazione

Il Codice Civile nostro, prevede anche il contratto di locazione, fra gli altri tipi di contratto. Esso non è altro che un contratto di fitto mediante il quale il locatore, cioè il proprietario di un immobile, conferisce in affitto la sua proprietà...
Case e Mutui

Come risolvere anticipatamente un contratto di locazione

Quando si stipula un contratto di affitto tra il locatario (proprietario dell'immobile) ed il conduttore (persona fisica che occupa il locale) vengono stabilite diverse clausole, tra cui la durata di locazione. Nel contratto vi è un intero paragrafo...
Case e Mutui

5 tipologie di contratti di locazione residenziali

In Italia esistono ben 5 tipologie di contratti di locazione per fini residenziali. È facile confondersi e non sapere bene quale scegliere. In questa lista troverai indicate tutte le tipologie con le loro caratteristiche ed i loro regolamenti così da...
Richieste e Moduli

Come fare una scrittura privata per risoluzione consensuale del contratto di locazione

Spesso, quando si parla di locazione, si pensa immediatamente all'affitto di un'immobile, anche se esiste la possibilità di affittare un'automobile, una barca, persino vestiti e strumenti vari. Durante il periodo di locazione previsto, può accadere...
Richieste e Moduli

Come annullare un contratto di locazione firmato

Un contratto di locazione firmato si può annullare per motivi di diversa natura. Ad esempio si trova un locale più confortevole, oppure ci si deve necessariamente trasferire presso una nuova abitazione. Se l'immobile si trova in affitto, si può decidere...
Case e Mutui

Come si stipula un contratto di affitto transitorio

Decidere se acquistare casa oppure affittarla può rappresentare spesso un grande problema, specialmente per i più giovani. La scelta, infatti, risulta spesso obbligata dalla precarietà del lavoro e dall'impossibilità di ottenere un mutuo. Talvolta,...
Richieste e Moduli

Come versare il deposito cauzionale

Con la legge del dicembre 1998, n.431, si è avuta una variazione importante riguardo la tipologia dei contratti di affitto di immobili ad esclusivo uso abitativo. Attualmente si ha la facoltà di scegliere diverse tipologie di contratto. I contratti...
Case e Mutui

10 cose da fare prima di lasciare un appartamento in affitto

Quando prendiamo un appartamento in affitto ci affrettiamo, almeno così dovrebbe essere, a controllare che tutto sia in ordine e che i servizi di cui è dotata l'abitazione siano perfettamente funzionanti. Spesso, però, non siamo altrettanto attenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.