10 consigli per fare il turno di notte a lavoro

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

I turni di notte, siano essi occasionali o la routine di un impiego notturno, potrebbero essere dannosi per il nostro corpo tanto quanto per la psiche. Invertire il consueto ritmo di veglia e riposo fisiologico, può comportare infatti rischi di varia natura: problemi fisici, metabolici, del sonno, dell’alimentazione, o addirittura sociali. Nonostante questi fattori, i turni di notte sono purtroppo essenziali al giorno d’oggi e sempre più richiesti in svariate attività. Qualcuno deve pur svolgerli! Con qualche accorgimento, è possibile migliorare le condizioni degli stessi, aumentando così il benessere e migliorando di conseguenza la prestazione lavorativa. Vediamo quindi dieci consigli per fare il turno di notte a lavoro.

211

Evitare l’abuso di caffeina e nicotina

Per fare il turno di notte a lavoro, caffeina e sigarette sono decisamente cattive abitudini. Un buon consiglio, è di evitare l’assunzione di caffeina in prossimità del fine turno. Meglio assumerla all’inizio. Così si può beneficiare dei suoi effetti senza patirne al rientro a casa, durante il riposo. Il fumo, parimenti, può peggiorare la qualità del sonno, cosa di cui un turnista ha molto bisogno.

311

Mantenersi in buona forma fisica e fare esercizio

Il turno notturno a lavoro può risultare stressante. Sfasare gli orari rendere difficile il mantenimento di uno stile di vita attivo. Tenersi in forma è però un consiglio essenziale, specialmente per chi fa i turni di notte. È bene trovare il tempo di fare attività fisica, con una buona camminata o corsa ad esempio, o una visita in palestra. Anche solo 30 minuti al giorno sono sufficienti. Il moto è importante infatti per il mantenimento psicofisico. Aiuta a migliorare l’umore, tenere il corpo energico e prestante. È consigliabile eseguire attività fisica leggera, prima del turno di lavoro o se possibile negli intervalli durante l’orario stesso.

Continua la lettura
411

Mangiare bene

Spesso, fare il turno di notte a lavoro si traduce in cattive abitudini alimentari. Indugiare in cibi dell’ultimo secondo come fast food o merendine non è consigliabile. Mantenere orari nei pasti, il più possibile simili a quelli normali, è invece una buona abitudine. I pasti consumati durante il turno devono essere leggeri, preparati possibilmente da casa, con un occhio di riguardo alla buona alimentazione senza eccessi. Appesantirsi a metà del turno, significa arrivare esausti alla fine e garantirsi un sonno agitato e poco appagante.

511

Mantenere attiva la vita sociale

Fare il turno di notte a lavoro, non significa doversi privare della vita sociale. Isolarsi o negarsi uno svago, in una situazione già faticosa come quella dei turni di notte, può aumentare lo stress. Trovare qualche ora per mantenere i rapporti e divertirsi è un buon consiglio.

611

Introdursi ai nuovi orari in maniera graduale

Un consiglio importante, per chi fa i turni di notte a lavoro, è quello di prepararsi preventivamente al cambio d’orario che comporteranno. Imporsi in maniera brusca, da un giorno all'altro, un cambio d'orari fra sonno e veglia, può risultare stressante ed inefficace. Meglio procedere per gradi. Concedersi piccoli sonnellini durante le ore diurne, aiuta alla preparazione per i giorni in cui essi verranno sostituiti dal ciclo normale di riposo.

711

Evitare l’uso di stimolanti o medicinali fai da te

Stimolanti e medicinali sono sostanze da assumere sotto stretto controllo specialistico, già in condizioni normali. Per chi fa il turno di notte a lavoro dunque, serve un ulteriore occhio di riguardo. Evitare sempre l’uso di sostanze non prescritte da uno specialista. Esse possono alterare le condizioni fisiche, favorire i colpi di sonno e le disattenzioni, o peggiorare la bontà del sonno stesso. Farne a meno ed evitare il fai da te, è il consiglio migliore.

811

Assicurarsi di dormire bene e abbastanza

Dormire bene, per chi fa il turno di notte a lavoro, può sembrare un’utopia. Con qualche consiglio, è possibile ottimizzare le condizioni per ottenere almeno 8 ore di riposo di buona qualità. Il silenzio è una componente essenziale: si può mantenere indossando tappi per le orecchie per non venire disturbati. Mettere dunque il telefono in modalità silenziosa, chiudere bene porte e finestre o apportare se necessario modifiche che insonorizzino un minimo la stanza. La qualità del sonno inoltre, può migliorare evitando pasti pesanti, attività fisica troppo intensa subito prima del riposo, assunzione di caffè nelle ore precedenti ad esso. È infine importante dormire al buio, eliminando tutte le fonti di luce naturali e non. L’assenza di luce oltre a migliorare la qualità del riposo, incrementa la produzione di melatonina.

911

Organizzare al meglio il proprio turno di lavoro

Un consiglio utile per il turno di notte a lavoro è imparare a gestirlo e organizzarlo. Quasi sempre, il turno di notte precede l’orario di sonno diurno. Proiettarsi in funzione del riposo è importante. Evitiamo in ogni caso, di lasciare se possibile le mansioni più faticose e complesse per le ultime ore di turno. Cerchiamo di svolgerle il più possibile da “freschi”.

1011

Prestare attenzione alla guida notturna

Svolgere turni di lavoro notturni, può comportare dover guidare durante gli stessi o dopo, per rientrare a casa. Un consiglio importante in tal senso è evitare di affaticarsi troppo. Evitare di guidare sotto stress, o da assonnati ad esempio. Concedersi pause di quindici minuti ogni due ore di guida, o alternarsi alla guida con un collega. Se possibile, per il rientro a casa, preferire dunque i trasporti pubblici, piuttosto che mettersi al volante al buio o dopo un turno stressante.

1111

Spiegare le proprie necessità ad amici e familiari

Chi fa il turno di notte a lavoro, deve preoccuparsi anche di familiari, conviventi e amici. Condividere le proprie necessità è importante. Spiegare i propri orari, i turni e i ritmi di riposo può essere essenziale. Spesso le persone non si rendono conto di quanto sia importante rispettare il riposo altrui, a fronte di una situazione particolare come quella di chi inverte sonno e veglia. Meglio dunque informare tutti delle esigenze che questo tipo di vita può richiedere.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come prepararsi per un turno di notte

In alcuni lavori, è indispensabile lavorare anche nelle ore notturne. Se per esempio sei operaio in fabbrica, ti può capitare di dover effettuare un turno in questa fascia oraria, con notevoli sforzi per il tuo fisico. In questa guida, passo dopo passo,...
Lavoro e Carriera

Come scrivere una lettera di accompagnamento

Le aziende utilizzano moltissimo internet e le agenzie di lavoro, per cui non serve quasi più spostarsi da casa. Non potendo vederci di persona, il selezionatore si farà un'idea di noi, dal modo in cui ci presentiamo. Ecco perché è importante sapere...
Finanza Personale

Come fare meno coda alla Posta

Recarsi alla posta per svolgere le diverse operazioni è spesso un compito molto fastidioso in quanto, nella maggior parte dei casi, il tempo di attesa del proprio turno, è veramente snervante. Spesso, specialmente per chi deve rispettare degli orari...
Finanza Personale

Come evitare la fila alla posta

Si sa che fare la fila alla posta è un'operazione assolutamente snervante e avvilente. Il nostro prezioso tempo libero, infatti, rischia di essere messo alla mercè di impiegati lenti, di clienti petulanti e logorroici o di eventuali furbetti che tentano...
Lavoro e Carriera

Come inserire in un reparto ospedaliero un infermiere neoassunto

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire come poter inserire in un reparto ospedaliero, un infermiere neoassunto. Dobbiamo sapere che le assunzioni di nuovi infermieri laureati ed anche il loro inserimento lavorativo presso le diverse Unità Operative...
Lavoro e Carriera

Come restare svegli al lavoro

A volte capita di andare a dormire tardi la sera ed il giorno dopo tocca svegliarsi presto per andare a lavoro, le cause possono essere molteplici, come il ritorno dalle vacanze, un pranzo pesante o una notte insonne o semplicemente siamo stanchi per...
Lavoro e Carriera

Come organizzare i turni di lavoro

In molte aziende commerciali o in strutture pubbliche esiste la necessità di una costante presenza del personale addetto. Pertanto, per coprire l'arco delle ventiquattro ore, si stabiliscono dei turni di lavoro. Particolari esigenze le ritroviamo in...
Finanza Personale

Come arrivare a fine mese

Un italiano su tre non riesce a far quadrare i conti ed arrivare a fine mese. La disoccupazione dilaga e gli stipendi sono troppo bassi. Non solo è difficile arrivare a fine mese, ma spesso non si arriva alla seconda settimana. La gente ha perso la fiducia,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.